Avvertenze

 

Questo libro è gratuito e non può essere utilizzato per scopi commerciali.

 

Siete liberi di copiare questo libro per la vostra predicazione, o per distribuirlo, o anche per il vostro evangelismo sui social network, a condizione che il suo contenuto non sia modificato o alterato in alcun modo, e che il sito mcreveil.org sia citato come fonte.

 

Guai a voi, avidi agenti di satana che cercherete di commercializzare questi insegnamenti e queste testimonianze!

 

Guai a voi, figli di satana che amate pubblicare questi insegnamenti e testimonianze sui social network nascondendo l'indirizzo del sito www.mcreveil.org, o falsificandone i contenuti!

 

Sappiate che potete sfuggire alla giustizia degli uomini, ma non sfuggirete certo al giudizio di Dio.

 

Serpenti, razza di vipere! Come sfuggirete al giudizio della Geenna? Matteo 23:33.

 

Nota Bene

 

Questo libro viene aggiornato regolarmente. Vi consigliamo di scaricare l'ultima versione dal sito www.mcreveil.org.

 

IL DISCERNIMENTO

 

1- LA PARABOLA DELLA ZIZZANIA

 

"4Mi rivolgo a voi, o uomini, e la mia voce è indirizzata ai figli dell'uomo. Intendete, o semplici, la prudenza e voi stolti, abbiate un cuore assennato. 6Ascoltate, perché parlerò di cose importanti, e le mie labbra si apriranno per dire cose giuste. 7Poiche la mia bocca proclamerà la verità; l'empietà è un abominio alle mie labbra, tutte le parole della mia bocca sono giuste, in esse non c'è niente di tortuoso e perverso, 9sono tutte rette per chi ha intendimento e giuste per quelli che hanno trovato la conoscenza." Proverbi 8:4-9

 

Cari fratelli è con gioia mescolata con lode e adorazione che lodo il nostro Dio attraverso Gesù Cristo per la vittoria che Egli mi dà sul diavolo permettendo che questo insegnamento vi sia finalmente disponibile. Molte volte ho voluto porre questo insegnamento a vostra disposizione per scrittura ma satana mene ha impedito. Questo è il risultato di una lotta intensa per molti anni, ma ora posso dire con sollievo:«L'Eterno è Dio! L'Eterno è Dio!».

 

Se avevamo un pò di discernimento soffriremmo meno. Il Discernimento, il discernimento sì! Un pizzico di discernimento ci avrebbe fatto scappare a molte trappole che satana e i suoi agenti ci tende ogni giorno.

 

Quante volte siamo confronti alle opere di satana? Quante volte siamo scesi nello scoraggiamento, nei mormori e in molti altri peccati per mancanza di discernimento?

 

Quanti figli di Dio hanno rovinato la loro vita spirituale e quanti veri servitori di Dio hanno distrutto il loro ministero a causa della mancanza di discernimento?

 

Quanti uomini di Dio si sono ritrovati nell’adulterio, nella fornicazione e in altre macchie sessuali intrappolate dagli agenti di satana che pretendono di essere alla ricerca della liberazione?

 

Quanti tra di noi si sono ritrovati nella menzogna, nel male e in molte altre forme di frode e di compromessi per aiutare degli agenti di satana che sanno inspirare la pietà ed attirarsi la compassione?

 

Quanti fratelli hanno completamente rovinato la loro vita spirituale pregando senza discernimento sugli agenti di satana mascherati?

 

Quanti figli di Dio hanno spesso attribuito la guardia dei loro figli alle streghe chiamate sorelle per finalmente vedere questi bambini essere completamente iniziati?

 

Quante volte siamo caduti nella trappola di lasciare i nostri figli in questi abomini chiamati "scuole di domenica" esposti agli agenti di satana che amano bene mascherarsi in quello che chiamano " monitore di scuola di domenica? "

 

Quanti figli di Dio passano ancora il loro tempo a seguire i pastori stregoni per mancanza di discernimento?

 

Quanti uomini di Dio credono di essere molto occupati oggi dall'opera di Dio solo perché soffrono per i demoni e gli agenti di satana mascherati che vengono distrarrli?

 

Quanti figli di Dio sono caduti nella trappola di sposarsi con gli agenti di satana mascherati dai figli di Dio per mancanza di discernimento?

 

Quanto, quanto quanto ecc?

 

Senza discernimento il popolo di Dio è esposto a satana e ai suoi agenti. I danni causati dalla mancanza di discernimento nel popolo di Dio sono innumerevoli. Eppure! Eppure tutto è nella Parola di Dio, ma Gesù non ci ha nascosto nulla. Tutto è ben immagazzinato in questo splendido testamento che il Signore ci ha lasciato:La Bibbia. Eppure la Bibbia è oggi a disposizione di tutti.

 

Ma quanti ci prestano attenzione? Quanti lo prendono in considerazione? Quanti sono ancora disposti a pagare il prezzo meditando giorno e notte la Parola di Dio? Tutti si sono distolti, tutti sono alla ricerca della ricchezza, tutti inseguono la vanità, tutti stano cacciando la facilità. Tutti stano andando solo a leggere libri senza sensi che i cupidi scrivono e vendono. “...Abbandonano la sorgente di acqua viva, per scavarsi cisterne, cisterne rotte, che non tengono l'acqua.” Geremia 2:13

 

Questo è il mio popolo, dice il Signore! I falsi libri con varie dottrine sataniche sono diventati la fonte d’insegnamenti di molti insegnanti oggi. Gli istituti satanici chiamati istituti biblici sono diventati luoghi in cui i cosiddetti servitori di Dio vengono formati. Anche i pochi che appartengono al Signore non trovano più l’importanza di leggere stessi la Bibbia per cercare di capirla. Non trovano più l’interesse di formarsi ai piedi di Gesù. Si precipitano tutti nei templi di cupidigia e di smarrimento chiamati scuole bibliche per ricevere gli insegnamenti dei demoni che non hanno alcun fondamento biblico.

 

Trovano più facile ripiegare sui cattivi insegnamenti che la gente di satana ha accuratamente selezionato per loro. Questo è il motivo per cui abbiamo ora falsi insegnamenti per tutte le occasioni che fanno l'unanimità in tutti i cosiddetti cerchi cristiani e il giorno che la verità arriva tutti sono sorpresi e scoprono come per la prima volta le meraviglie della Bibbia. Popolo di Dio ritornate alla fonte mentre c’è ancora tempo.

 

Vorrei leggere e studiare con voi questo piccolo passaggio della Bibbia che, se era stato correttamente compreso, ci avrebbe fatto scappare a molti fallimenti e a molte frustrazioni che ci stano infliggendo satana e i suoi agenti:

 

1.1- Matteo 13:24-30, 36-43

 

Matteo 13:24-30 "24Egli propose loro un'altra parabola dicendo:«Il regno dei cieli è simile a un uomo, che seminò buon seme nel suo campo. 25Ma, mentre gli uomini dormivano, venne il suo nemico e seminò della zizzania in mezzo al grano, e se ne andò. 26Quando poi il grano germogliò e mise frutto, apparve anche la zizzania. 27E i servi del padrone di casa vennero a lui e gli dissero:"Signore, non hai seminato buon seme nel tuo campo? Come mai, dunque, c'è della zizzania?". 28Ed egli disse loro:"un nemico ha fatto questo". Allora i servi gli dissero:"Vuoi dunque che andiamo e la estirpiamo?" 29Ma egli disse: "No, per timore che estirpando la zizzania, non sradichiate insieme ad essa anche il grano. 30Lasciate che crescano entrambi insieme fino alla mietitura; e al tempo della mietitura io dirò ai mietitori: Raccogliete prima la zizzania e legatela in fasci per bruciarla; il grano, invece, riponetelo nel mio granaio"."

 

In questo passaggio il Signore Gesù ci rivela l'essenziale di ciò che si deve capire per non soffrire inutilmente nel Suo servizio:qui si tratta dell'origine degli uomini che sono nel mondo. E in Matteo 13:36-43, abbiamo la spiegazione di questa parabola.

 

Matteo 13:36-43 "36Allora Gesú, licenziate le folle, se ne ritornò a casa e i suoi discepoli gli si accostarono, dicendo:«Spiegaci la parabola della zizzania a nel campo». 37Ed egli, rispondendo disse loro:«Colui che semina il buon seme è il Figlio dell'uomo. 38Il campo è il mondo, il buon seme sono i figli del regno, e la zizzania sono i figli del maligno, 39e il nemico che l'ha seminata è il diavolo, mentre la mietitura è la fine del mondo, e i mietitori sono gli angeli. 40Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, cosí avverrà alla fine del mondo..."

 

Il Signore ci dà una spiegazione chiara di questa parabola affinché nessuno cerca di interpretarla a suo modo. Quindi capiamo da questa spiegazione di Gesù che ci sono due categorie di persone nel mondo: Da una parte quelli che sono stati seminati da Dio stesso che la Bibbia chiama il grano o seme buono o seme di Dio o figli di Dio o pecorelle del Signore. Dall’altra parte quelli che sono stati seminati da satana. La Bibbia li chiama la zizzania o semi di satana o figli del diavolo o figlio del maligno o demoni.

 

Capite chiaramente che tutti gli uomini che sono nel mondo, grandi e piccoli, ricchi e poveri, liberi e schiavi costituiscono solo questi due gruppi:da un lato gli uomini seminati nel mondo da Dio, sono le pecorelle del Signore, dall’altro gli uomini seminati nel mondo da satana, sono i demoni.

 

Quindì capite cari fratelli che il termine demone o l’appellativo demone che ho usato nelle mie prime lettere non è un’ingiuria o meno un insulto. È solo perché non avevate ancora capito che trovevate il mio lingaggio duro. Molti uomini sulla terra sono dei demoni questo vuol dire che sono la zizzania cioè il seme di satana. Quindì il termine demoni non è un insulto e non è solo per i demoni in spirito è anche per i demoni in carne. Sia li chiamiamo zizzania o bambini di satana o figli del diavolo o il seme di satana o demoni è la stessa cosa.

 

Da questo insegnamento è chiaro che esistono sulla terra delle persone che non potrano mai essere salvati. Ciò non ha nulla a che fare con il concetto di predestinazione come molti fratelli lo capiscono. Vorrei soffermarmi un pò su questo concetto per rendere le cose più chiare. Ma prima di parlare di predestinazione vorrei prima mettervi in guardia nei confronti di un' interpretazione cattiva del passaggio di Matteo 13:28-29.

 

1.2- Messa in guardia

 

Come si legge nella parabola della zizzania qui sopra, il Signore ha chiesto ai Suoi Servitori di non raccogliere la zizzania del campo, ma di lasciare il buon seme e la zizzania crescere insieme fino alla mietitura... I falsi pastori scelgono ogni volta di deformare esplicitamente il senso di questo passaggio per giustificare la loro follia. Dio ha chiesto ai pastori di cacciare dalla Chiesa tutti i malvagi cioè tutti quelli che si chiamano cristiani e che rifiutano di obbedire alla Parola di Dio ". Questo insegnamento è chiaro in 1Corinzi 5:9-13.

 

"9Vi ho scritto nella mia epistola di non immischiarvi con i fornicatori, 10ma non intendevo affatto con i fornicatori di questo mondo, o con gli avari, o con i ladri, o con gli idolatri, perché altrimenti dovreste uscire dal mondo. 11Ma ora vi ho scritto di non mescolarvi con chi, facendosi chiamare fratello, sia un fornicatore, o un avaro o un idolatra, o un oltraggiatore, o un ubriacone, o un ladro; con un tale non dovete neppure mangiare. 12Tocca forse a me giudicare quelli di fuori? Non giudicate voi quelli di dentro? 13Ora è Dio che giudica quelli di fuori. Perciò togliete il malvagio di mezzo a voi." 1Corinzi 5:9-13.

 

Ma a causa della cupidigia, a causa degli incassi delle decime e delle offerte che questi pastori stregoni vogliono preservare rifiutano di cacciare il malvagio fuori dalla Chiesa. E quando li si mette a confronto con questo insegnamento spiegandogli che il posto dei malvagi non è nella Chiesa ma piuttosto fuori della Chiesa, questi pastori avidi dicono che Dio ha detto di lasciare i malvagi fino all’ultimo giorno e che Egli stesso (Dio) che ne prenderà cura.

 

Cari fratelli, questo è la trappola in cui non dovete più mai cadere. In Matteo 13:38 il Signore afferma che il campo è il mondo, come l’ho sottolineato nel versetto qui sopra, e non la Chiesa. Il campo è il mondo e non la Chiesa. Dio non ha chiesto di lasciare i malvagi nella Chiesa fino al momento della mietitura, ha invece chiesto di lasciare i malvagi nel mondo fino al momento della mietitura.

 

Non siamo in grado di rimuovere gli agenti di satana di questo mondo perché siamo nel loro mondo. È il Signore che prenderà cura di loro il giorno del giudizio. Ma la Chiesa appartiene a Dio, è il territorio dei figli di Dio. E non dobbiamo lasciare malvagi in questo territorio, i malvagi che scelgono volontariamente di vivere alla loro maniera, e non alla maniera di Dio.

 

Quindi trattenete chiaramente che in 1 Corinzi 5 non si tratta più del mondo ma della Chiesa. E qui Dio ci chiede di togliare di mezzo a noi tutti i cattivi/malvagi, cioè tutti quelli che si chiamano fratelli e che scelgono volontariamente di vivere a modo loro. Il loro posto è al di fuori della Chiesa non nella Chiesa. Perché? La risposta è data in 1Corinzi 5:6: "Il vostro vanto non è buono. Non sapete che un po' di lievito fa fermentare tutta la pasta?" Ed in 1 Corinzi 15:33: "Non vi ingannate; le cattive compagnie corrompono i buoni costumi."

 

Quindi sappiate che è a causa dell'amore del denaro che questi pastori stregoni deformano il senso di Matteo 13:38 per mantenere nella Chiesa tutti i malvagi. Non è perché sono ignoranti. Ogni volta che pensano cacciare un malvagio fuorri della Chiesa pensano due volte all’ammontare delle decime e delle offerte che si perderanno. Quindi è voi che dovete uscire da tutti questi falsi gruppi che chiamiamo per errore chiese. Ora torniamo al concetto di predestinazione.

 

1.3- La predestinazione

 

Quando la Bibbia parla di predestinazione molti fratelli capiscono che ci sono delle persone che Dio ha creato per il cielo e delle persone che ha creato solo per l'inferno. No cari fratelli, questo concetto di predestinazione è sbagliato. Questo non è il pensiero di Dio, e questo non è il piano di Dio. Dio non ha pianificato creare alcune persone solo per il fuoco e gli altri per la salvezza.

 

Che cosa significa allora la predestinazione come ci insegna la Bibbia?

 

Per capire meglio il concetto di predestinazione dobbiamo ricorrere alla giustizia di Dio. Dio è giusto. E nella Sua giustizia dà l'opportunità ad ogni uomo di essere salvato. Giovanni 3:16 dice: "Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna."

 

In diversi passaggi della Bibbia come in Romani 8:29-30, Efesini 1:3-5, 11; 1 Petro 1:19-21; Apocalisse 13:7-9, Matteo 25:33-35, Giovanni 17:23-25; Apocalisse 17:7-9 ecc la parola di Dio ci dà i riferimenti su questo concetto. Ciò che la Bibbia ci insegna è che Dio nella sua grandezza sa in anticipo quelli che sono di Lui e quelli che sono del maligno. Li conosce tutti e può parlarne nel presente prima della fine di tutte cose, come se avessero già raggiunto la fine. Quindi ogni persona nel mondo è sia un seme di Dio cioè una pecorella di Gesù Cristo sia il seme di satana, cioè un demone.

 

1.4- Quanti sono?

 

Si può essere tentati di chiedersi qual è la percentuale delle persone sulla terra che sono il seme di satana. Sappiate che in termini di percentuale, sulla terra, c’è solo una piccola percentuale che appartiene al Signore. Gesù cel’ha rivelato in Matteo 7:13-14 dove ci parla delle due porte: "13Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono coloro che entrano per essa. 14Quanto stretta è invece la porta e angusta la via che conduce alla vita! E pochi sono coloro che la trovano!"

 

Quella che conduce alla perdizione è troppo larga e molti entrano per essa perché molti di quelli che popolano il mondo sono figli del diavolo. Quella che conduce alla vita è stretta e ci sono solo pochi che passano attraverso di lei, perché ci sono troppo poche persone sulla terra che sono il seme del Signore. Non siate sorpresi che ci sono troppo pochi sulla terra che accettano il Vangelo di Gesù Cristo. E anche tra quelli che accettano il Vangelo, ci sono troppo pochi che rimangono nella Verità.

 

Quindi ricordatevi che ci sono nel mondo delle persone che non saranno mai salvate, cioè delle persone che andranno solo in inferno. Ancora una volta preciso, non perché Dio li ha fatto per l’inferno ma piuttosto perché sono dell’inferno, sono del maligno, sono i figli di satana, i figli della perdizione. E come ci dice la Bibbia, "...tutto il mondo giace nel maligno." 1Giovanni 5:19. In realtà non sono mai stati veri uomini benché assomigliano esattamente all'uomo normale, il seme di Dio. Questo è il motivo per cui il Signore li ha chiamati la zizzania, cioè un falso seme, assomigliando eppure al buon seme.

 

1.5- Perché satana li manda nel mondo?

 

Per seminare confusione e rendere il lavoro dei figli di Dio più complicato e la vita sulla terra molto difficile. Satana ha perso il cielo, e ora ha solo un unico obiettivo, vincere il mondo intero per l'inferno. E per fare questo lavoro richiede una grande squadra, un sacco di trucchi e di tattiche. Nella sua squadra ha i demoni in spirito che non vediamo e che ci combattano giorni e notte, e demoni in carne che vivono con noi e tra noi. Questi sono qui per rendere la nostra vita difficile, per romperci la testa, per condurci ad abbandonare Dio, se questo era possibile. Sono qui per renderci la vita molto complicata.

 

1.6- Possono accettare la verità?

 

Non accettano la Verità, per la maggior parte di loro. Molti sono tenacemente contro la Parola di Dio e combattono il Vangelo con tutte le loro forze. Molti non vogliono nemmeno sentire parlare di Dio e non sopportano neanche il falso vangelo. Quindi non siate sorpresi di vedere che quando predicate il Vangelo o quando cominciate a parlare di cose di Dio, ci sono delle persone che non amano nemmeno ascoltare prima di rifiutare.

 

1.7- Possono rimanere nella verità?

 

Ci sono anche molti tra di loro che accettano la verità ma non possono rimanere nella Verità. Quando la Verità viene insegnata, sono felici, e si impegnano anche a seguire la sana dottrina. Ma non essendo della verità non possono rimanere. Dopo qualche tempo si ritirano. 1John 2:19 ci dice: "Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri perché, se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi, ma ciò è accaduto perché fosse palesato che non tutti sono dei nostri."

 

2- LA ZIZZANIA NELLE CHIESE

 

"29Infatti io so che dopo la mia partenza, entreranno in mezzo a voi dei lupi rapaci, i quali non risparmieranno il gregge, 30e che tra voi stessi sorgeranno degli uomini che proporranno cose perverse per trascinarsi dietro i discepoli." Atti 20:29-30

 

Nella prima parte di questo insegnamento abbiamo studiato la parabola della zizzania, e questo ci ha permesso di comprendere il mistero nascosto dietro l'origine degli uomini che sono sulla terra. Come l’abbiamo studiato molti di quelli che ci circondano sono il seme di satana, cioè la zizzania o i demoni. E una delle domande che si pone è se esiste la zizzania nel popolo di Dio.

 

2.1- Esiste la zizzania nelle chiese?

 

Se la risposta era no questo insegnamento non avrebbe avuto quasi nessun’importanza. Nelle chiese e nelle assemblee cosiddette cristiane oggi c’è più zizzania che il buon seme, cioè ci sono più demoni che i veri figli di Dio.

 

La maggior parte dei cosiddetti cristiani nati di nuovo oggi sono delle persone che non saranno mai salvate, cioè le persone che in realtà non credono in Gesù anche dando l'impressione di essere in procinto di seguire Gesù. Ma nel frattempo li chiamiamo cristiani nati di nuovo, vengono chiamati fratelli e sorelle. E molti tra di loro hanno i titoli di servitori di Dio, cioè apostoli, profeti, insegnanti, evangelisti, pastori e altri anziani; senza contare i diaconi e i leader dei vari gruppi di follia che si sono stati creati nelle assemblee oggi.

 

Ora capite più facilmente che molti pastori e altri cosiddetti servitori di Dio che riempiono la terra oggi sono il seme di satana. Allo stesso modo molti cristiani e altri cosiddetti figli di Dio che riempiono la terra oggi sono la zizzania. Questo è il motivo per cui la verità è scomparsa dalla terra.

 

Se volete delle chiese oggi ne troverete delle milioni. Ma se cercate alcuni gruppi di veri figli di Dio ne troverete troppo poco. Se volete dei pastori, profeti, evangelisti e altri cosiddetti servitori di Dio oggi ne troverete milioni. Ma se siete alla ricerca di alcuni veri servitori di Dio, pronti a insegnare la Verità e vivere la Verità ne troverete troppo poco. Questo ci aiuta a capire meglio la profezia che il Signore ci ha dato nel 2Timoteo 4:3-4: 3Verrà il tempo, infatti, in cui non sopporteranno la sana dottrina ma, per prurito di udire, si accumuleranno maestri secondo le loro proprie voglie 4e distoglieranno le orecchie dalla verità per rivolgersi alle favole.”

 

Ora che sappiamo che nelle chiese e nelle assemblee dite cristiane ci sono più zizzania che buono seme, cioè ci sono più demoni che veri figli di Dio sarebbe ancora più importante per noi di sapere come riconoscerli.

 

2.2- Come riconoscerli?

 

Poiché la verità non viene più predicata molti di questi demoni sono a propio agio nelle chiese. Per mancanza di discernimento non siamo più in grado di distinguerli dai veri Figli di Dio, questo crea una grave confusione. Gloria a Dio, ora esamineremo gli elementi di discernimento che ci aiutano a riconoscerli.

 

Matteo 7:15-20: "15Guardatevi dai falsi profeti, i quali vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci. 16Voi li riconoscerete dai loro frutti. Si raccoglie uva dalle spine o fichi dai rovi? 17Cosí, ogni albero buono produce frutti buoni; ma l'albero cattivo produce frutti cattivi. 18Un albero buono non può dare frutti cattivi, né un albero cattivo dare frutti buoni. 19Ogni albero che non dà buon frutto è tagliato, e gettato nel fuoco. 20Voi dunque li riconoscerete dai loro frutti."

 

In questo passaggio il Signore ci mette in guardia contro i falsi profeti, cioè contro tutti i bambini di satana che si fanno passare per i Servitori di Dio o semplicemente per i Figli di Dio. Il Signore non si accontenta solo di mettendoci in guardia. Nel suo amore ci dà l’elemento il più prezioso che abbiamo bisogno per riconoscerli:i loro frutti. E come si riconosce ogni albero dalla sua frutta, tutto che abbiamo bisogno è di imparare a riconoscere i loro frutti e li riconosceremo facilmente.

 

2.3- I frutti

 

Sappiate cari fratelli, prima di studiare i loro diversi frutti, che ci sono dei frutti che un vero figlio di Dio non può portare, che ci sono dei frutti che un figlio di satana non può portare, e ci sono frutti che io chiamo frutti comuni tra i figli di Dio e i bambini di satana.

 

Per risparmiare il tempo non mi soffermerà sui frutti che caratterizzano i veri figli di Dio. In breve è l'Amore e tutti i frutti derivati dall’Amore. Li conosciamo; in realtà è il contrario dei frutti che portano i figli del diavolo, frutti che citeremo qui di seguito.

 

Per quanto riguarda i frutti che ho chiamato frutti comuni si tratta di una parte dei frutti di satana che i figli di Dio portano nei momenti di debolezza, e dall’altra parte, dei frutti di Dio, che gli agenti di satana nella loro astuzia, fingono di portare.

 

I frutti di satana che i figli di Dio portano spesso è il peccato sotto tutte le sue forme. Il peccato è del diavolo. "Chiunque commette il peccato è dal diavolo, perché il diavolo pecca dal principio" 1Giovanni 3:8. Non c’è alcuno peccato in Dio, e i veri figli di Dio non sono supposti commettere peccato. Ma a causa della nostra natura ci accade dei momenti di debolezza in cui commettiamo pochi errori davanti al Signore. Ma quando siamo veramente di Dio abbiamo l'odio del peccato, e facciamo sempre il nostro meglio per fuggire il peccato. 1Giovanni 3:9-10: "9Chiunque è nato da Dio non commette peccato, perché il seme di Dio dimora in lui e non può peccare perché è nato da Dio. 10Da questo si riconoscono i Figli di Dio e i figli del diavolo:chiunque non pratica la giustizia non è da Dio, e neppure lo è chi non ama il proprio fratello."

 

I frutti di Dio che i figli di satana nella loro astuzia fingono di portare sono la liberalità, l'ospitalità, e poche altre buone opere. Preciso bene che i figli del diavolo pretendono solo di portare questi frutti perché in realtà non possono portarli. La base della vera liberalità è l’Amore. E come queste persone non hanno l'amore in loro, perché non essendo di Dio, anche le loro cosiddette buone opere sono sporche, non sono realizzate con un motivo puro. Quando gli agenti di satana che sono nelle chiese fanno alcune buone opere come la generosità e l'ospitalità, è sempre accompagnato dai incantesimi. Sono in genere le buone occasioni per loro per iniziare i figli di Dio alla stregoneria.

 

Tenete ancora a mente che quando la Bibbia parla di Amore, questo non ha nulla a che fare con ciò che il mondo chiede per accecamento l'amore, cioè un amore pieno di ipocrisia e di bugia. L'Amore non ha niente a che fare con le cosiddette buone opere che la gente pratica nel mondo. L'Amore è Dio, e l'Amore significa osservare i comandamenti di Dio. Tenete molto bene a mente che i figli del diavolo non hanno alcuno pizzico di amore in loro, perché non essendo il seme di Dio, non hanno Dio. Quindi tutto ciò che vedete con i vostri occhi e che chiamate amore è solo una parvenza d’amore. Ed è questa parvenza d’amore che ha riempito il mondo oggi. Troverete Il vero Amore solo dai veri figli di Dio, perché il seme di Dio rimane in loro. Un amore basato sul timore di Dio e sulla Verità.

 

Ora ritorniamo sui frutti che ci aiutano a riconoscere gli agenti di satana nelle chiese:

 

2.3.1- Non possono accettare la verità

 

Nel primo insegnamento ho parlato del caso di quelli che non sono disposti a sopportare nemmeno il falso Vangelo. Ci sono invece altri che accettano il falso vangelo, cioè il vangelo basato sulla menzogna, sulla falsa dottrina. E si sentono molto bene in questa menzogna e sono a loro agio in questo tipo di vangelo. Ma non amano sentire la Verità. Essi sono quelli che combattono selvaggiamente la Verità. Perseguitano ferocemente quelli che predicano la Verità chiamandosi tuttavia cristiani.

 

Se sono molti nelle chiese oggi è perché la verità è scomparsa dai gruppi detti cristiani. È la menzogna, cioè la falsa dottrina che viene predicata e praticata nelle chiese. E come queste persone sono dalla menzogna si sentono a loro agio in queste assemblee in cui la falsa dottrina viene insegnata. Non sono nelle assemblee perché hanno accettato Gesù Cristo, ma ci sono peché questi gruppi convengono bene a loro. Quando la verità arriva la combattono con tutto il loro cuore, e combattono selvaggiamente i predicatori della Verità.

 

Gli ambienti cristiani sono riempiti di loro. Essi sono quelli che riempiono tutti le grandi assemblee che conoscete oggi. Essi si mostrano talmente "zelanti per il Signore" ma sarai nei guai se vuoi portare a loro la verità. Essi ti chiederono come Pilato ha chiesto:Cos'è la verità? Ora li riconoscerete anche se vengono chiamati servitori di Dio.

 

Quindi non siate più sorpresi che ci sia nel mondo molto dei cosiddetti servitori di Dio con tutti i grandi titoli anche i titoli che Dio non ha mai dato, con milioni di cosiddetti cristiani nati di nuovo ma con troppo pochi che sono disposti ad accettare la Verità. É sorprendente di constatare che a volte si incontrano delle grandi assemblee con molte centinaia di fideli tra i quali non c’è una dozzina di quelli che sono il seme di Dio.

 

Cari fratelli, non siate sorpresi dal fatto che quando visitate una di queste assemblee di follia di Domenica, avete la nausea vedendo ciò che sta passando e allo stesso tempo vedete altre persone rallegrarsi dirvi come c’è l’unzione nella camera. Allo stesso modo che un seme di Dio non può svilupparsi nella menzogna un seme di satana non può rallegrarsi nella verità.

 

Tenete bene a mente che la menzogna è la falsa dottrina cioè tutta dottrina non conforme alla Parola di Dio, i falsi insegnamenti non conformi alla Bibbia che la religione umana veicola oggi. La Verità invece è la parola di Dio come è scritta, è la sana dottrina.

 

Se create un’assemblea di follia oggi si riempirà immediatamente. Ma cercate di rimanere sulla dottrina di Gesù, tutti sene andranno e le persecuzioni vi verranno da tutto il mondo.

 

Ora capite più facilmente che tutte le grandi assemblee di migliaia di membri che conoscete oggi sono delle assemblee di demoni. Sono delle assemblee create per distrarre e sedurre i veri figli di Dio e per preparare la chiesa apostata dell'anticristo. Questo è il motivo per cui tutto viene insegnato in questi assemblee tranne la verità.

 

I fondatori di queste assemblee usano solo il nome di Gesù come una copertura per fare le loro follie. La Bibbia ci dice: aventi l'apparenza della pietà, ma avendone rinnegato la potenza. 2Timoteo 3:5

 

Quando si predica a loro la verità sono arrabbiati e la combattono con violenza, perseguitano quello che predica questa Verità. Poi si mettono a pregare, organizzano anche quello che chiamano “riunioni di preghiera” e “veglie di preghiera”. Si seducono dicendo che pregano Dio dicendo. Trattenete molto bene questo: "Se uno volge altrove l'orecchio per non ascoltare la legge, la sua stessa preghiera sarà un abominio." Proverbi 28:9

 

Gli ambienti chiamati chiese oggi sono così marciti che i veri figli di Dio non sanno più cosa fare. Infatti in quasi ogni paese del mondo oggi i veri figli di Dio sono già usciti da tutte queste assemblee dei demoni e si raccolgono in piccoli gruppi nelle case per santificarsi attendendo il suono della tromba.

 

Questo non è sorprendente, la parola di Dio ci dice che "L'uomo iniquo è un abominio per i giusti, e chi cammina rettamente è un abominio per gli empi." Proverbi 29:27. Se vedete qualcuno essere a proprio agio in questi gruppi apostati sappiate che è nel suo ambiento.

 

Nessuno vero seme del Signore non può sopportare la falsa dottrina e l'abominio che si praticano in queste assemblee apostate oggi. La loro follia è diventata così chiara che qualcuno animato dello spirito di Dio non può sopportare ciò che vede e sente.

 

Anche i pochi figli di Dio che per ignoranza vanno ancora in questi gruppi usciranno presto con l'aiuto dello Spirito Santo.

 

2.3.2- Essi non possono rimanere nella verità

 

Ci sono anche molti tra di loro che accettano la verità ma non possono rimanere nella Verità. Esaminiamo questo passaggio, 1Giovanni 2:19: "Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri perché, se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi, ma ciò è accaduto perché fosse palesato che non tutti sono dei nostri."

 

Esaminiamo anche questi passaggi del Vangelo di Giovanni:

 

Giovanni 6:60-70: "Udito questo, molti dei suoi discepoli dissero:«Questo parlare è duro, chi lo può capire?». 61Ma Gesú, conoscendo in se stesso che i suoi discepoli mormoravano di questo, disse loro:«Questo vi scandalizza? 62Che sarebbe dunque se doveste vedere il Figlio dell'uomo salire dove era prima? 63E lo Spirito che vivifica, la carne non giova a nulla; le parole che vi dico sono spirito e vita. 64Ma vi sono alcuni tra voi che non credono», Gesú infatti sapeva fin dal principio chi erano coloro che non credevano, e chi era colui che lo avrebbe tradito; 65E diceva:«Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me se non gli è dato dal Padre mio». 66Da quel momento molti dei suoi discepoli si tirarono indietro e non andavano più con lui. 67Allora Gesú disse ai dodici:«Volete andarvene anche voi?». 68E Simon Pietro gli rispose:«Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. 69E noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». 70Gesú rispose loro:«Non ho io scelto voi dodici? Eppure uno di voi è un diavolo»."

 

Non essendo della verità trovano sempre la verità troppo duro e non possono sopportarla. Un elemento sorprendente qui è il fatto che Gesù non è sorpreso del loro atteggiamento verso la verità. Inoltre, quando queste persone decidono di sfuggire la Verità, Gesù non sene preoccupa affatto. Non corre dietro a loro per supplicarli di ritornare, ma, al contrario, chiede a quelli che sono rimasti, perché non sene vanno anche. Se paragoniamo il Pastore Gesù ai pastori di oggi saremmo tentati di credere che Gesù era un cattivo pastore, che non sapeva prendere cura delle sue pecorelle, che non correva dietro ai fideli che si scoraggiavano.

 

Sappiamo che non c’è meglio pastore di Gesù. La differenza con i pastori di oggi è che Gesù aveva il discernimento. Sapeva che ci sono delle persone che non credono affatto, cioè le persone che non possono essere salvate semplicemente perché non sono il seme di Dio. Gesù sapeva anche che, anche compromettendosi non si poteva guadagnare tali persone perché non possono essere guadagnati.

 

Quanti veri pastori oggi per mancanza di discernimento passano il loro tempo a correre dietro ai demoni che non possono sopportare la Verità e soffrono inutilmente per cercare di guadagnarli.

 

Per i falsi pastori il loro caso non ha nulla a che fare con la mancanza di discernimento. Hanno piottusto la cupidigia per motivo. È l'amore del denaro che li guida. A causa della cupidigia, a causa dell'amore del denaro, per meglio raccogliere le decime e le offerte, questi pastori passano il loro tempo a correre dietro a queste persone che non possono sopportare la verità. Altri ancora modificano i loro messaggi per fare ritornare le persone che sene sono andati e anche per impedire quelli che vogliono andarsene. Non per preoccupazioni di salvare le anime ma per non perdere le decime e le offerte.

 

Giovanni 8:30-44: "Mentre egli diceva queste cose, molti credettero in lui. 31Gesú disse allora ai Giudei che avevano creduto in lui: «Se dimorate nella mia parola, siete veramente miei discepoli; 32conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». 33Essi gli risposero:«Noi siamo progenie di Abrahamo e non siamo mai stati schiavi di nessuno; come puoi tu dire: "Diventerete liberi"?» ... 37«Io so che siete progenie di Abrahamo, ma cercate di uccidermi, perché la mia parola non trova posto in voi. 38Io parlo di ciò che ho visto presso il Padre mio, e anche voi fate le cose che avete visto presso il padre vostro». 39Essi, rispondendo, gli dissero:«Il padre nostro è Abrahamo». Gesú disse loro:«Se foste figli di Abrahamo, fareste le opere di Abrahamo; 40ma ora cercate di uccidere me, uno che vi ha detto la verità che ho udito da Dio; Abrahamo non fece questo. 41Voi fate le opere del padre vostro». Perciò essi gli dissero:«Noi non siamo nati da fornicazione; noi abbiamo un solo Padre: Dio». 42Allora Gesú disse loro: «Se Dio fosse vostro Padre, mi amereste, perché io sono proceduto e sono venuto da Dio; non sono venuto infatti da me stesso, ma è lui che mi ha mandato. 43Perché non comprendete il mio parlare? Perché non potete ascoltare la mia parola. 44Voi siete dal diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro; egli fu omicida fin dal principio e non è rimasto fermo nella verità, perché in lui non c'è verità. Quando dice il falso, parla del suo perché è bugiardo e padre della menzogna."

 

Possono accettare la verità, possono credere in Gesù. È per questa ragione che quando si predica la Verità ci sono molti tra loro che credono. Ma non possono rimanere nella verità, semplicemente perché non sono della Verità. Alla fine si ritirano sempre dalla verità.

 

2.3.3- Combattono la verità

 

Sono molto zelanti e impegnati nella lotta contro la Verità, e usano tutti i mezzi a loro disposizione per farlo. Hanno come armi: Calunnie, sabotaggi, disinformazione, menzogne, intimidazioni e minacce. Spesso usano stazioni radio ecumeniche, che chiamano radio cristiane, per combattere contro la Verità. Quando incontrano libri come questi che denunciano il loro lavoro, vanno alle loro stazioni radio, fanno annunci, chiedendo alla gente di non leggerli. Più volte, i cosiddetti giornalisti cristiani hanno fatto annunci sulle onde di queste radio di prostituzione, chiedendo alla gente di non leggere i nostri libri.

 

Con queste stesse radio ecumeniche che chiamano radio cristiane, dove ogni setta ha la propria antenna, hanno inquinato il mondo con la falsa dottrina, preparando così il terreno su cui l'anticristo opererà. Per loro, anche gli adoratori del demone chiamato "vergine Maria" sono cristiani, anche i pedofili sono cristiani, anche gli omosessuali sono cristiani, anche chi pratica la magia è cristiano, anche chi pratica la stregoneria è cristiano, anche chi adora gli idoli è cristiano. Guardate fino a che punto la seduzione ha invaso l'ambiente cristiano. E non provano vergogna nel combattere la verità, loro che pretendono di servire Dio.

 

Diversi capi religiosi, chiamati pastori, hanno sequestrato i nostri libri per strapparli, altri hanno proibito ai loro seguaci di leggerli. Alcuni hanno minacciato di espellere chiunque li legga. E siccome hanno un'altra arma di intimidazione che chiamano "scomunica", hanno detto ai fedeli che chi leggerà questi libri sarà "scomunicato". È così che si riconoscono i pastori demoniaci. Se avete qualche dubbio in proposito, ponetevi questa domanda: cosa c'è di così serio in quei libri, che i Cristiani non possono leggere e giudicare in relazione alla Bibbia?

 

Altri ancora hanno minacciato i fedeli promettendoli di mettere "sotto disciplina" quelli che leggerano questi libri. Cosi tengono i guru delle sette sataniche le persone in cattività sotto il pretesto che stano proteggendoli. Hanno lo stesso linguaggio satanico, li sentite dire che proteggono i loro "membri". I membri del corpo di Cristo sono diventati i membri di questi demoni. Invece di dire che stano proteggendo i loro redditi di decime ed offerte questi ipocriti dicono che badano alle pecorelle.

 

C'erano chiese dove abbiamo distribuito questi libri, e dopo di noi, questi demoni pastori hanno detto ai fedeli di riportare tutti questi libri, per essere fatti a pezzi. Altri ancora che hanno trovato un po' rischioso riprendersi quello che i fedeli avevano già, hanno invece raccolto il resto che era rimasto da distribuire, per distruggerlo. È così che si riconoscono i demoni. E se dubitate per un momento che siano demoni, chiedete loro quale spirito li anima in modo che versino nella pattumiera questi insegnamenti che tanto apprezzate. Chiedete loro di mostrarvi cosa c'è di biblicamente falso in questi insegnamenti, in modo che l'unica soluzione sia quella di distruggerli il prima possibile.

 

Un altro demone, ancora più zelante, non si limitò a proibire la lettura di questi insegnamenti ai suoi fedeli, si impegnò anche ad andare in giro per un intero grande quartiere, a bussare ad ogni porta, a riprendere dagli abitanti tutti i libri che avevano ricevuto, perché aveva saputo che i libri erano stati distribuiti in quel quartiere. E il suo problema era che su questi libri si dice che bisogna farsi battezzare, mentre lui, grande pastore di una cosiddetta chiesa pentecostale, non credeva nel battesimo. Ce ne sono altri, che sono stati un po' più intelligenti, che hanno proibito ai fedeli di leggere questi libri, dicendo loro che questi insegnamenti sono destinati solo agli anziani.

 

Guardate fino a che punto i demoni si sono accaniti contro la Verità. Quando non avevamo il discernimento ci domandavamo "ma che tipo di pastore può essere contro la verità a questo punto?" Poiché abbiamo sempre pensato che erano dei veri pastori. Non abbiamo mai immaginato che ci sono pastori semi di satana, ma sono loro che sono i più numerosi.

 

Benedico il Signore perché ci apre finalmente gli occhi. Questi demoni hanno titoli nelle chiese, titoli di pastori, evangelisti, dottori o insegnanti, profeti, apostoli, ecc Anche il loro compagno Giuda Iscariota, un altro seme di satana, aveva il titolo di apostolo. Questo non è sorprendente!

 

Li vedrete viaggiare su dei chilometri, andare di città in città solo per impedire alle persone di ascoltare la verità. Molto spesso quando devo viaggiare per un luogo, alcuni di loro vanno prima di me per sensibilizzare la gente contro i messaggi che predichero. Altri invece si organizzano a essere presente quando insegno per contraddirmi e impedire ai figli di Dio di ascoltare il messaggio.

 

Altri ancora, ogni volta che sanno che terrò dei seminari o delle conferenze da qualche parte pianificano rapidamente un altro evento durante lo stesso periodo per distrarre la gente e impedire loro di parteciparci.

 

Tutte le menzogne e calunnie possibili vengono racontate contro di noi per convincere la gente e impedire a loro di ascoltare la verità. E tutte le trappole possibile ci aspettano in tutti i luoghi dove andiamo. Quello che stiamo vivendo oggi è ciò che i nostri primi fratelli hanno vissuto prima di noi. Se vuolete capirlo, leggete totalmente i passaggi di Atti 17:1-13 e Atti 23.

 

Atti 17:1-13 "1Or dopo essere passati per Anfipoli e per Apollonia, giunsero a Tessalonica, dove c'era la sinagoga dei Giudei. 2E Paolo, secondo il suo solito, entrò da loro e per tre sabati presentò loro argomenti tratti dalle Scritture, 3dichiarando e dimostrando loro, che era necessario che il Cristo soffrisse e risuscitasse dai morti, e dicendo:«Questo Gesú che vi annunzio è il Cristo». 4Alcuni di loro credettero e si unirono a Paolo e Sila, come pure un gran numero di Greci pii e non poche donne ragguardevoli. 5Ma i Giudei che non avevano creduto, mossi da invidia, presero con loro certi uomini malvagi tra la gente di piazza e, radunata una plebaglia, misero in subbuglio la città, avendo poi assalita la casa di Giasone, cercavano Paolo e Sila per condurli davanti al popolo ... 13Ma, quando i Giudei di Tessalonica vennero a sapere che la parola di Dio era stata annunziata da Paolo anche a Berea, andarono pure là, mettendo in agitazione le folle."

 

Atti 23:1-35 "... 12Quando fu giorno, certi Giudei tramarono una congiura obbligandosi con giuramento esecratorio a non mangiare né bere, finché non avessero ucciso Paolo. 13Erano piú di quaranta quelli che avevano fatto questa congiura..."

 

Ma cari fratelli mi rallegro e mi rallegrerò sempre perché la Verità non verrà mai soffocata, Hallelujah! Hallelujah! Hallelujah! Se questa verità poteva essere soffocata, non sarebbe giunta fino a noi. Poiché i demoni che erano prima di questi hanno lavorato più duro di questi per distruggere la verità ma i loro sforzi sono stati vani.

 

Gloria sia a Dio il Padre, al nome di Gesù Cristo, il Figlio del Padre, che ogni lotta contro la Verità, è una battaglia persa in anticipo. La Parola di Dio è la Verità, e Dio ha promesso di badare alla sua parola e di proteggerla. Tutti quelli che combattono la verità stano piuttosto tagliando un albero con una lametta da barba, stano svuotando il mare con un bicchiere. Che lavoro faticoso! Dio sia lodato! Alleluia!

 

Mi rallegro molto cari fratelli che impedendoci di parlare ai pagani affinché siano salvati ed ai prigionieri affinché siate liberati, questi demoni che ci perseguitano non cessano di mettere il colmo ai loro peccati. Ma non sfuggiranno alla terribile ira di Dio.

 

2.3.4- Combattono l'insegnamento sul discernimento

 

L'insegnamento sul discernimento è quello che i demoni combattono di più. Sono così ferocemente contrari a questo insegnamento che cercano disperatamente di distruggerlo con ogni mezzo. Questo insegnamento li ha messi a nudo così tanto che è diventato impossibile per loro continuare a nascondersi. Sentirsi totalmente smascherati in questo modo è la cosa che questi demoni non sono pronti a digerire. Molti sono andati nella Bibbia per vedere se riuscivano a trovare alcuni passaggi, che potessero riuscire a stravolgere il significato, a combattere e a soffocare questo insegnamento. Ma non lo fanno e non ne trovano. Il Signore è vivo!

 

L'insegnamento sul discernimento è così chiaro e il Signore ce lo ha presentato così bene che anche le persone di malafede ne riconoscono l'autenticità. Il fatto che alcuni scelgano di non riconoscerlo non renderà falso l'insegnamento. Quando è Dio che lo fa, lo fa bene. E ciò che il Signore ha fatto, nessuno può disfare. Il Signore sa che questo insegnamento è vero, lo sappiamo anche noi Suoi figli. Anche Satana e i suoi agenti sanno che questo insegnamento è vero, anche se alcuni cercano invano di smantellarlo. Nessun vero figlio di Dio può combattere questo insegnamento così ben spiegato, e nessuno può usare la disonestà per screditare questo insegnamento. Questa non è opera dei Figli di Dio. Ci sono quindi solo i popoli di satana che, per aggravare i loro peccati, si lanciano in questa assurda campagna di distruzione e denigrazione.

 

Se quindi sentite un cosiddetto cristiano o pastore sostenere che i demoni nella carne non esistono, non sorprendetevi. Sappiate semplicemente che questo cosiddetto cristiano o pastore, è un demonio. È così che questi figli della perdizione amano sedurre se stessi. Non perché siano ignoranti, ma piuttosto perché l'insegnamento sul discernimento li ha messi a nudo. Essi cercano per quanto possibile di combattere questo insegnamento, quando sanno che non saranno sempre in grado di dimostrare il contrario con la Bibbia. Essi sperano che, combattendo l'insegnamento e mostrando che i demoni in carne non esistono, siano in grado di nascondersi, o addirittura di offuscare le idee della gente, da ciò che già si sa su di loro.

 

È così che i loro primi fratelli demoni hanno cercato di dimostrare a Gesù che non erano demoni, e che i demoni in carne non esistevano. Hanno piuttosto finto di essere Figli di Dio, e hanno accusato Gesù di avere un demone, come si può leggere nel passo seguente:

 

"38Io dico quel che ho visto presso il Padre mio; e voi pure fate le cose che avete udite dal padre vostro. 39Essi gli risposero: Nostro padre è Abraamo. Gesù disse loro: Se foste figli di Abraamo, fareste le opere di Abraamo; 40ma ora cercate di uccidermi, perché vi ho detto la verità che ho udita da Dio; Abraamo non fece così. 41Voi fate le opere del padre vostro. Essi gli dissero: Noi non siamo nati da fornicazione; abbiamo un solo Padre: Dio. 42Gesù disse loro: «Se Dio fosse vostro Padre, mi amereste, perché io sono proceduto e vengo da Dio; infatti io non son venuto da me, ma è lui che mi ha mandato. 43Perché non comprendete il mio parlare? Perché non potete dare ascolto alla mia parola. 44Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c' è verità in lui. Quando dice il falso, parla di quel che è suo perché è bugiardo e padre della menzogna48I Giudei gli risposero: Non diciamo noi con ragione che sei un Samaritano e che hai un demonio?" Giovanni 8:38-44, 48.

 

Ricordate dunque, beneamati, che tutti questi cosiddetti pastori o cristiani che cercano di dimostrare che i demoni in carne non esistono, sono demoni. Sanno molto bene che i demoni in carne esistono. Essi riconoscono che l'insegnamento sul discernimento è così chiaro che nessuno, per mezzo della Bibbia, può dimostrare il contrario. Ma si vergognano quando si trovano nell'impossibilità di nascondere i loro frutti. E come i cristiani sono in grado di riconoscerli più facilmente ora, con gli elementi di discernimento che il Signore ci ha dato, questi demoni cercano di confondere le acque. Cercano di seminare confusione in tutto ciò che abbiamo ricevuto.

 

Pensano di poter far credere alla gente che questo insegnamento sia falso. Ma poiché il Signore è vivo, ogni volta che questi demoni cercano di dimostrare che l'insegnamento sul discernimento è falso, si trovano piuttosto a confermare che questo insegnamento è vero. Tutti gli argomenti che cercano di usare per confonderci, confonderli ulteriormente e dimostrano che il Signore ha veramente parlato attraverso di noi. Alleluia! Non dimenticate che i demoni hanno sempre combattuto la verità, e hanno sempre cercato di distruggere o annullare la parola di Dio. Ma per migliaia di anni non sono stati in grado di farlo. E siccome satana non si scoraggia mai, lui e i suoi agenti continuano lo stesso lavoro. State tranquilli, è una causa persa. Nessun demone riuscirà mai a distruggere la verità. La lotta contro la verità è una lotta persa in partenza. È anche in questo che riconosciamo che il nostro Dio è l'unico vero Dio. Alleluia!

 

Uno di questi demoni, nel tentativo di dimostrare che i demoni in carne non esistono, ha addirittura dichiarato che Giuda Iscariota si era pentito, parlando di pentimento nel senso della salvezza. Quando gli si chiedeva come potesse dire cose così grossolane, egli rispondeva dicendo che in Matteo 27:3, si dice che Giuda si era pentito, o in altre parole, che Giuda era pieno di rimorso quando Gesù fu condannato. Ciò che questo serpente dimentica è che, dopo quello che chiama il pentimento di Giuda nel versetto 3, questo stesso Giuda è andato ad impiccarsi nel versetto 5.

 

Ecco fino a che punto i demoni si spingono per cercare di contraddirci. Se la parola "pentimento" o l'espressione "rimorso" nel versetto 3 significasse pentimento nel senso della salvezza, Giuda non si sarebbe suicidato. Sappiamo tutti che Giuda si è impiccato. Ma questo serpente dichiara che Giuda si è pentito, cioè che si è salvato. Con questo vuole dirvi che tutti quelli che si impiccano, o che si suicidano, vanno in Paradiso, o che qualcuno può impiccarsi o suicidarsi, e andare comunque in Paradiso. Il grado di idiozia di questi demoni è patologico.

 

Un altro demone, cercando ancora di dimostrare che i demoni in carne non esistono, ha dichiarato che "Se satana avesse il potere di far nascere demoni in carne sulla terra, dovremmo allora dedurre che Dio è veramente vizioso e crudele, e si diverte a farci nascere su una terra infestata da demoni in carne, per poi vedere chi la farebbe franca." Quando questi serpenti vogliono bestemmiare, fanno finta di non sapere cosa stanno facendo. Perché questo demone sta attaccando il Signore qui, e cerca di dirvi che Dio è vizioso e crudele, perché ci ha fatto nascere in una terra infestata dai demoni in carne. Gesù ci dice in Luca 10,3: "Andate; ecco, io vi mando come agnelli in mezzo ai lupi.". E questo serpente, che finge di non sapere che Gesù ci ha espressamente mandati su una terra piena di lupi e serpenti, dice che Dio è veramente vizioso e crudele, per aver fatto questo. Non stupitevi se questi demoni bestemmiano così facilmente; è perché sanno di non avere nulla da perdere. Non imitateli!

 

Questo stesso demone arriva a dire che "il seme buono è la Parola di Dio. Chi lo riceve diventa Figlio di Dio, diventa Figlio di Dio o seme di Dio". Quando Gesù ci dice che il buon seme sono i figli del regno... Ora sta a voi giudicare, chi del Signore Gesù o di questo demonio sa meglio.

 

Questo serpente continua dicendo: "Siamo tutti zizzania alla nascita, ed è lungo la strada che alcuni accettano il Vangelo e diventano il grano". Per lui, il fatto che io abbia detto che la tara non può diventare il grano è la prova che il mio insegnamento è falso.

 

Vi ho detto sopra, cara, che ogni volta che questi demoni cercano di dimostrare che l'insegnamento sul discernimento è falso, si trovano piuttosto a confermare che questo insegnamento è vero. Tutti gli argomenti che usano per cercare di confonderci li espongono di più. Dire che "Siamo tutti zizzanie alla nostra nascita" è solo un'altra sciocchezza. Il Signore Gesù dice che ha seminato solo il grano nel suo campo, e che è il nemico che è venuto nella notte a seminare la tara.

 

Questo figlio del maligno dice che la zizzania può diventare il grano. Se le zizzanie potessero davvero trasformarsi in grano, Dio avrebbe cambiato le zizzanie in grano, invece di dire ai suoi servi di lasciare che le zizzanie e il grano crescano insieme, fino al raccolto, in modo che al momento del raccolto le zizzanie siano tirate su, legate in covoni per essere bruciate. Leggete di nuovo questa parabola della zizzania in Matteo 13:24-43, e vedrete quanto sono stolti questi demoni, che pensano di essere saggi quanto noi.

 

2.3.5- Blasfemano contro lo Spirito Santo

 

La missione dei demoni nella carne nel mondo in generale, e nella Chiesa in particolare, è di fare tutto perché nessuno ritorni in Paradiso. Questi serpenti fanno quindi tutto il possibile, sia per impedire alla gente di credere in Gesù Cristo, sia per allontanare da Gesù Cristo coloro che hanno già creduto. È così che fabbricano ogni sorta di menzogne e false calunnie contro la sana dottrina e contro i veri Servi di Dio che insegnano la sana dottrina. Questi demoni non si impegnano in questo tipo di malvagità per ignoranza o debolezza; lo fanno consapevolmente e volentieri, con lo scopo di allontanare le persone da Gesù Cristo, l'unico vero Dio e l'unico vero Salvatore, e condurle con loro all'inferno. Data la difficoltà di comprensione che molti Figli di Dio hanno nel comprendere l'insegnamento della Blasfemia contro lo Spirito Santo, ho pensato che fosse meglio trattarlo in modo completo in un insegnamento separato, intitolato "La Blasfemia contro lo Spirito Santo", che troverete sul sito www.mcreveil.org. Ve lo consiglio.

 

2.4- Gli altri frutti

 

Per conoscere gli altri tipi di frutti studieremo 1Corinzi 13, Giuda, Romani 16:17-18, Tito 3:10-11, 2Pietro 2, 1Re 18 e 1Re 22.

 

2.4.1- Studio di 1Corinzi 13

 

"1Quand'anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non ho amore, divento un bronzo risonante o uno squillante cembalo. 2E se anche avessi il dono di profezia, intendessi tutti i misteri e tutta la scienza e avessi tutta la fede da trasportare i monti, ma non ho amore, non sono nulla. 3E se spendessi tutte le mie facoltà per nutrire i poveri e dessi il mio corpo per essere arso, ma non ho amore, tutto questo niente mi giova."

 

Nei versetti 1 a 3 il Signore attira la nostra attenzione sul fatto che manifestare alcuni doni non significa che uno è il seme di Dio. Non è il numero dei doni che manifestiamo che fa di noi i figli di Dio, è piuttosto il frutto di Dio in noi che rivela che siamo il seme di Dio.

 

Molti bambini del diavolo manifestano dei doni ed è questo che inganna i figli di Dio. Invece di guardare i loro frutti guardano i doni. Se si doveva guardare i doni concluderemmo che questi figli di satana servono Dio più degli veri figli di Dio perché sono generalmente i più numerosi a manifestare i doni. Non vengono riconosciuti dai loro doni ma dai loro frutti.

 

Nei versetti 4 a 7, il Signore ci rivela un altro frutto che i figli del diavolo non possono portare. Questo frutto è l'Amore, e tutte i suoi derivati. Esaminiamo questo insieme:

 

"4L'amore è paziente, è benigno; l'amore non invidia, non si mette in mostra, non si gonfia, 5non si comporta in modo indecoroso, non cerca le cose proprie, non si irrita, non sospetta il male; 6non si rallegra dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità, 7tollera ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa."

 

Cosi riconoscerete la gente di satana in mezzo a voi:

 

- Mancano di pazienza, e di gentilezza.

- Sono pieni di malizia e di invidia di qualsiasi tipo, non sono mai soddisfatti. Sono troppo legati alle cose del mondo.

- Sono gonfi di orgoglio e amano attirarsi la gloria che non hanno affatto.

- Sono disonesti, egoisti, e cercano solo i loro propri interessi.

- Hanno un cuore pieno di invidia di tutti tipi.

 

Se le chiese di oggi sono riempite di egoismo e di malvagità, è perché queste chiese sono piene di demoni. Nelle assemblee dei veri figli di Dio è l'amore, la condivisione, la comunione fraterna ecc che ci regnano. Oggi incontrate delle persone abbastanza ricche e delle persone abbastanza povere nella stessa chiesa. Nessuno è disposto a condividere con l'altro. I Pastori e i dirigenti loro stessi cumulano, cumulano, cumulano ancora al punto di diventare eccessivamente ricchi, e si gloriano delle loro ricchezze, sono fieri dei beni materiali che li circondano e del lusso insolente in cui vivono. Si mettono a proprio agio, mettono i loro figli a proprio agio e mettono le loro famiglie a proprio agio. Nel frattempo alcuni fideli sono poveri a volte eccessivamente poveri. Tutti cercano solamente i loro propri interessi.

 

- Passano il loro tempo a sospettare il male: se siete vigili si riconoscerete queste persone più facilmente da questo criterio. Stano sempre sospettando il male. A volte vi accusano del male, prima di rendersi conto dopo che si sono sbagliati. E in generale trovano il male dappertutto anche dove non cen'è affatto.

 

- Si rallegrano dell’ingiustizia: Sono generalmente molto felici di solito quando abbiamo qualche disgrazia e molto tristi quando ci arriva una cosa felice. Sono frustrati quando vedono i fratelli riuscire. Si rallegrano quando ci vedono imbarazzati. È la ragione perché ogni volta che insegnamo la Verità, sono lì e fano lo sforzo di seguire attentivamente gli insegnamenti, non per essere edificati ma per cercare nell'insegnamento alcuni punti con cui potrano contraddirci e imbarazzarci se possibile. Questo è ciò che essi facevano dietro Gesù. Mentre la gente seguiva Gesù ogni giorno per essere edificati e liberati, seguivano anche Gesù ogni giorno per tendergli delle trappole, per porre loro alcune domande per imbarazzarlo.

 

- Hanno un cuore pieno di gelosia, incapaci di rallegrarsi quando i loro fratelli hanno successo. Sono infelici quando i fratelli sono benedetti. Seguono le orme del loro fratello Caino. Quando apprendono che un fratello è caduto in qualsiasi peccato celebrano e sono così felici e questo diventa un soggetto di meditazione e di conversazione. Ne fanno un grande soggeto di consolazione.

 

- Hanno un cuore pieno di concorrenza e di rivalità di tutti tipi.

 

Ora li riconoscerete in mezzo a voi, il Signore è vivo. Non li riconoscerete dai loro doni ma dai loro frutti.

 

2.4.2- Studio di Romani 16:17-18

 

"17Or io vi esorto, fratelli, a guardarvi da quelli che fomentano le divisioni e gli scandali contro la dottrina che avete appreso, e ritiratevi da loro; 18costoro infatti non servono il nostro Signore Gesú Cristo ma il proprio ventre, e con dolce e lusinghevole parlare seducono i cuori dei semplici."

 

- Questi semi di satana trascorrono il loro tempo a fomentare gli scandali e le divisioni in mezzo dei figli di Dio. Sappiate che la divisione è un frutto di satana come gli scandali.

 

A proposito degli scandali, il Signore ha detto in Luca 17:1-2: "1Or egli disse ai suoi discepoli:«è impossibile che non avvengano scandali; ma guai a colui per colpa del quale avvengono! 2Sarebbe meglio per lui che gli fosse messa al collo una macina da mulino e fosse gettato nel mare, piuttosto che scandalizzare uno solo di questi piccoli." Quando si vedete ciò che attende quelli che fomentano gli scandali capite che è un frutto che solo i figli del diavolo possono produrre.

 

Per ritornare alla divisione farò una precisazione a questo livello prima di continuare:Il Signore dice in Luca 12:51-53: "51Pensate voi che sia venuto a mettere pace sulla terra? No, vi dico, ma piuttosto divisione; 52perché, d'ora in avanti, cinque persone in una casa saranno divise, tre contro due e due contro tre. 53Il padre sarà diviso contro il figlio e il figlio contro il padre; la madre contro la figlia e la figlia contro la madre; la suocera contro la sua nuora e la nuora contro la sua suocera." E Matteo 10:36 prosegue dicendo: "E i nemici dell'uomo saranno quelli di casa sua."

 

Quindi il Signore è venuto per mettere la divisione sulla terra, e noi, servitori di Dio, che seguono le orme del Signore Gesù, è la divisione che siamo chiamati a mettere. Ma che tipo di divisione? La divisione tra il bene e il male, la divisione tra i figli di Dio e i figli del diavolo, la divisione tra la luce e le tenebre, la divisione tra la verità e la menzogna. Quindi non siate sorpresi che gli agenti di satana stiano accusandoci di seminare la divisione dappertutto dove andiamo. Ci accusano di seminare la divisione nelle chiese, nelle famiglie, ecc. In realtà non è noi che seminiamo la divisione, è il Vangelo di Gesù Cristo che espone le opere delle tenebre e divide quelli che vogliono abbandonare queste opere di quelli che desiderano rimanerci.

 

La divisione che è il frutto di satana è quella che separa i veri figli di Dio tra di loro. Questa è una delle armi di distruzione i più potenti di satana. Come sa che il Signore si gloria solo nell’unità, pianifica sempre a seminare discordia tra i figli di Dio. I suoi agenti nelle assemblee trascorrono tutto il loro tempo nei pettegolezzi e calunnie di ogni genere e passano il tempo a aizzare i figli di Dio, gli uni contro gli altri.

 

Se conoscete i cosiddetti fratelli o le cosidette sorelle che sono specializzati nella calunnia, sappiate che si trattano dei demoni. In questo gruppo incontrate molti pastori e loro mogli. A volte si trattano dei pastori e responsabili loro stessi che sostengono i pettegolezzi nelle chiese e spesso sono proprio le loro donne che sono i leader dei diversi gruppi di calunnia e tutte le calunnie dell'assemblea passano tra di loro. Se conoscete tali donne sappiate che sono delle streghe.

 

- Il loro ventre viene prima: sia quelli che si chiamano cristiani semplici o quelli che si chiamano servitori di Dio, sono tutti uguali. Il loro dio è il loro ventre. Per quelli che si chiamano servitori di Dio li riconoscerete più facilmente. Le cose di Dio non sono una priorità per loro. Anche quando sono nel ministero è solo per avere qualcosa da mangiare e non per servire Dio. Questo è il motivo per cui molti non sono disposti a fare qualsiasi sacrificio per Dio. Si compromettono ogni volta che i loro interessi sono minacciati.

 

2.4.3- Studio di Giuda

 

"Si sono infatti infiltrati tra di voi certi uomini, che sono stati da tempo designati per questa condanna, empi che mutano la grazia del nostro Dio in immoralità e negano l'unico Padrone Dio e il Signor nostro Gesú Cristo." Giuda 4.

 

Dio ci dice bene che infatti si sono infiltrati tra di noi... Egli non ci parla di quelli che sono nel mondo ma di quelli che sono nelle chiese. Il Signore precisa che si trattano degli empi che sono stati da tempo designati per questa condanna, cioè le persone dell’inferno, le persone che non possono essere salvate.

 

Questi uomini mutano la grazia del nostro Dio in immoralità e negano il nostro unico Maestro e il Signor nostro Gesù Cristo. Molti di essi sono ciò che si chiamano oggi i grandi uomini di Dio. Percorrono il mondo, denigrano e sabotano il Vangelo di Gesù Cristo, distruggono la fede delle persone instabilie insegnando cose che non dovrebbero, per amore di disonesto guadagno. Essi predicano solo il denaro e la potenza. Molti di loro sono predicatori delle diverse follie che sentite oggi. I loro messaggi sono la prosperità, i miracoli, la fede che permette di ottenere le cose materiali, l'ecumenismo, cioè la fusione di tutte le differenti pattumiere chiamate chiese. ecc.

 

Li riconoscerete. Alcuni vanno dappertutto per vendere i doni, vendono l’unzione, vendono la potenza, vendono le benedizioni, vendono le benedizioni speciali ecc vendono delle cose che non hanno loro stessi. Se almeno vendevano quello che avevano! Vendono delle guarigioni ai malati. I pazienti pagano la preghiera a seconda del tipo di malattia che hanno. Altri si spostano promettendo dei miracoli alla gente per attrarrla e raccogliere i soldi.

 

Alcuni vendono ai fedeli delle stoffe dette benedette, oli detti benedetti, acqua detta santa, flaconi di oli chiamati oli d’unzione ecc. Altri vendono degli adesivi detti benedetti ai fedeli che devono incollare nelle loro case e sulle automobili per attirare secondo loro la felicità nelle loro case e sulle loro automobili. Ogni piccolo oggetto di incantesimo è venduto. Vendono la liberazione. Ce ne sonno che fanno ciò che si chiama la "cura delle anime" e la consultazione è pagata, il prezzo dipende dal singolo caso. Dopo la consultazione il prezzo della liberazione viene fissato in base a quanto complicato è il caso. Mi chiedo come le persone religiose possono seguire queste persone senza rendersi conto che si trattano dei demoni. Avete bisogno che vi si dica che queste persone sono dei demoni?

 

Altri ancora sono dei pastori delle chiese. Vendono tutto. Nelle assemblee tutti si sono già equipaggiati con dispositivi di registrazione abbastanza sofisticati per registrare dei messaggi privi di contenuto che fanno e per venderli. Quando visitate una di queste assemblee di satana, alla fine del messaggio, prima di uscire dalla stanza vi annunciano che le cassette del messaggio del giorno sono già in vendita. I messaggi vengono preparati molto tempo in anticipo, con i titoli ben scelti in anticipo, le custodie delle cassette preparate in anticipo, le etichette preparate in anticipo tutto è pronto per raccogliere in tempo ogni piccolo soldo. Il Signore ha detto:gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Ma essi seguono la via del loro maestro satana. La cupidigia, l'amore del denaro è l'unica cosa che li anima. Non sono differenti dal loro fratello Judas Iscariot, sono tutti estremamente cupidi.

 

Hanno trasformato le chiese in centri commerciali. Ognuno di loro cerca che cosa vendere. Tutti si precipitano nella produzione e la vendita dei libri. Anche quelli tra di loro che non hanno mai finito di leggere la loro Bibbia hanno già scritto quello che chiamano libri cristiani per venderli. Altri fabbricano musiche di incantesimo che chiamano lode, le mettono rapidamente su cassette e su CD per venderle. Nelle chiese trovete anche distributori automatici dove potete acquistare dei biscotti e delle bevande, e mangiare e bere tranquillamente durante il messaggio.

 

Oggi per andare in chiesa non dovete dimenticare di prendere abbastanza soldi e il libretto degli assegni. Dopo la distrazione che chiamano il culto, il commercio comincia. Commercio di libri, Bibbie, cassette, CD, T-Shirt con scritture religiose sopra , altri piccoli gadget con scritture religiose sopra, poster, commercio delle cose da mangiare, ecc. Hanno fatto della casa di Dio un covo di ladroni, Luca 19:45-46. Alcune di queste chiese di satana si sono già attrezzati di macchine per le transazioni delle carte di credito. Sono diventate dei veri supermercati tutti moderni.

 

Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non osare tenergli questo linguaggio vi lapideranno. Quando fanno un messaggio che può bastare per una cassetta lo tagliano in molti pezzi, lo mettono su diverse cassette per avere più di ricette. È il motivo per cui le librerie religiose sono riempite di cassette che durano meno di un'ora. Anche alcune cassette che erano già fatte e che aveva la durata normale, stano facendoli di nuovo per tagliarli in molti pezzi e farne molte cassette:cupidigia che può trovare la sua spiegazione solo in satana.

 

Oggi, stano tutti aprendo dei negozi che chiamano "librerie cristiane". Andate in queste librerie dette cristiane, trovete tutte le abomini del Mondo:dei libri di magia, dei libri di stregoneria, delle bibbie sataniche, dei giochi demoniaci, delle cassette e CD di musiche sataniche, delle statue, delle maschere di tutti generi, dei gadget inutili, ecc. Qualsiasi forma di abominio viene venduto in queste cosiddette librerie cristiane. Ed ogni assemblea fa lo sforzo di aprire il suo negozio. È una vera e propria corsa verso la ricchezza, un'estrema avidità.

 

Per voi che avete bisogno di più di discernimento per riconoscerli, l’avete adesso. A Dio sia la gloria! Vengono riconosciuti dai loro frutti e non dalla loro popolarità.

 

Alcuni di questi demoni che chiamate servitori di Dio hanno anche aerei privati; altri hanno canali televisivi detti cristiani. Vengono riconosciuti dai loro frutti e non dalle loro ricchezze. Approfitto per mettervi in guardia contro quello che si chiamano "televisioni cristiane". Sappiate che non c’ è alcuna televisione cristiana. È una pura seduzione satanica.

 

Altri hanno delle guardie del corpo. Ogni volta che si spostano li vedete circondati delle guardie del corpo. Vi mostrano chiaramente che sono dei demoni e non possono per questo aspettare un’eventuale protezione di Dio ". I veri Servitori di Dio hanno per guardie del corpo gli angeli di Dio.

 

Riconoscerete alcuni di questi pastori stregoni dai grandi anelli sulle dita, altri dai gioielli intorno al collo.

 

Giuda 11 "Guai a loro, perché si sono incamminati per la via di Caino e per lucro si sono buttati nella perversione di Balaamb e sono periti nella ribellione di Kore." Li riconoscerete. Sono molto numerosi tra i pastori di oggi. A causa dei loro salari e di alcuni vantaggi materiali o anche per preservare i loro titoli sono pronti ad insegnare tutte le menzogne possibili ed a dire tutti generi di calunnie contro quelli che predicano la verità.

 

Giuda 12-13 "Costoro sono macchie nelle vostre agapi,..." Quando avete la zizzana in mezza a voi, non sfuggite agli scandali. Satana li utilizzano regolarmente per frustrare le vostre feste, raffreddare la vostra gioia, crearvi qualche problema e causarvi dell’amarezza. Come l’ho già spiegato qui sopra, queste persone sono degli strumenti di satana e satana li usano liberamente. Se avete dei cosiddetti figli di Dio in mezzo a voi che ogni volta sono soggetti di scandali, non avrete più alcun dubbio.

 

"... Essi sono nuvole senz'acqua, sospinte qua e là dai venti, alberi d'autunno senza frutti, doppiamente morti, sradicati, 13onde furiose del mare che vomitano la schiuma delle loro brutture, stelle erranti a cui è riservata la caligine delle tenebre infernali per sempre."

 

Giuda 16 "Costoro sono mormoratori, scontenti, che camminano secondo le loro passioni; per di piú la loro bocca proferisce cose oltremodo gonfie e adulano le persone per l'utilità propria..."

 

Giuda 19 "Costoro sono quelli che causano le divisioni, gente carnale, che non ha lo Spirito."

 

2.4.4- Studio di Tito 3:10-11

 

"10Evita l'uomo settario, dopo una prima e una seconda ammonizione, 11sapendo che un tale è pervertito e pecca, condannandosi da se stesso."

 

Se il Signore pone talmente l'accento sulla divisione, e ci chiede di allontanarsi da quelli che la creano, è perché sa che solo i figli del diavolo portano questo frutto. Nessuno buon seme di Dio porterà questo frutto. Non vedrete mai, dico bene mai un vero figlio di Dio cercare intenzionalmente ad opporre due alti veri figli di Dio per dividerli. Sono i figli di satana che intenzionalmente pianificano di opporre i veri figli di Dio gli uni contro gli altri. E tutto questo ha un solo scopo dividerli. Non dimenticate che satana ed i suoi agenti sono totalmente opposti all'unità dei Figli di Dio. E Dio ci chiede chiaramente di allontanarsi da queste persone dopo una prima e una seconda ammonizione. Pensate che il Signore che desidera solo l'unità dei Suoi figli, possa chiederci ancora di allontanarci dagli altri Figli di Dio? La risposta è assolutamente:NO. Quindi si trattano dei figli di satana. è il motivo per cui Dio ci chiede di allontanarci da loro. È importante che questo insegnamento sia molto chiaro per voi adesso.

 

2.4.5- Altri elementi per riconoscerli

 

Ecco alcuni altri punti con cui è possibile riconoscere la zizzania nelle chiese:

 

2.4.5.1- La menzogna

 

Mentono così tanto che anche nella casa di Dio mentono. E anche quando li sorprendete sostengono con fermezza la loro bugia. Non è sorprendente. Il seme del loro padre il diavolo è in loro. Sapete cari fratelli che anche quando ci capita di lasciare scappare alcune parole false dalle nostre bocche, facciamo almeno attenzione quando siamo nella casa di Dio. Per loro è diverso; la casa di Dio o la presenza di Dio non cambia niente.

 

Parecchie volte ho incontrato alcuni cosiddetti pastori. Appena si sono resi conto che il mio insegnamento poteva aprire gli occhi dei figli di Dio, mi hanno cacciato e hanno mentito ai figli di Dio dicendo loro che mi ero scusato e che a causa di alcune situazioni di emergenza ho cambiato il programma promettendo a loro che ritornerò più tardi.

 

Un altro che prima del primo insegnamento che dovevo fare mi aveva già programmato per un secondo insegnamento si è ritrovato preso nella sua propria trappola. I suoi fideli sono stati affascinati dal primo insegnamento che avevo dato e aspettavano il secondo insegnamento con impazienza. Le voci hanno fatto il giro della città dicendo che c'è un nuovo uomo di Dio che è venuto e che predica dei messaggi diversi dal lievito dei farisei che hanno l'abitudine di ascoltare. Il secondo giorno dell’insegnamento la sala era piena da strappare. Le persone sono uscite dappertutto. Ora doveva fare qualcosa. Doveva preparare una bugia e non qualsiasi bugia per paura di farsi lapidare. “Fortunatamente” non ne mancano mai. Lui e la sua squadra dei dirigenti si sono organizzati rapidamente con un altro cosiddetto pastore affinché questo venga insegnare sul stesso soggetto che ero supposto insegnare scusandomi dalla folla che si era spostata, dicendole che ho avuto un’impedimento brusco di ultimi minuti e che nonostante tutta la mia volontà di essere lì ma non cel’ho fatto. Guardate con quale sangue freddo i demoni dicono la menzogna, cari fratelli!

 

Un altro ancora che mi aveva programmato per un insegnamento la domenica seguente e che aveva fatto l'errore di annunciarlo ai suoi fideli, ha annullato il mio insegnamento quando si è reso conto che non ero pronto a lasciare la verità di Gesù Cristo per dire piuttosto la sua verità a lui. E poiché i suoi fideli che avevano sentito parlare di me e che avevo esortato prima stavano aspettandomi la Domenica, l’imbarazzo ha cominciato. Dovevano fabbricare rapidamente una menzogna. E poiché sono degli esperti per quanto riguarda la menzogna sono sempre ispirati. È venuto questa domenica scusarsi davanti ai suoi fideli dicendo loro che prima di programmarmi per quel giorno aveva dimenticato che questa sarebbe la seconda domenica che non avrebbe predicato aggiungendo che secondo la bibbia del loro padre un pastore non può trascorrere due domeniche senza parlare al suo popolo. Sapete che sono dei pastori di Domenica. Gli altri giorni non servono loro a nulla. È stato così flagrante che quelli che erano il seme di Dio in questa assemblea hanno capito che il loro conduttore era dal maligno.

 

2.4.5.2- Chiacchiere e calunnie

 

Sappiate che nessuno vero figlio di Dio non può portare questo frutto. Sono i figli di satana che trascorrono il loro tempo nelle chiacchiere e calunnie. Lo fanno solo per creare divisione tra i figli di Dio. Questo peccato fa parte dei peccati che non si può commettere accidentalmente o per debolezza. Nessuno bambino di Dio nella debolezza può cercare intenzionalmente di dividere gli altri figli di Dio. Quindi non lasciatevi più sedurre da questi cosiddetti pentimenti che questi agenti di satana fanno quando li sorprendete come stano inventando delle storie di sana pianta per cercare di dividere i fratelli.

 

2.4.5.3- La falsa liberalità

 

Si agitano a praticare la liberalità per sedurre e farsi vedere. Con un pò di vigilanza distinguerete questo tipo di liberalità. Una liberalità troppo artificiale che manca di naturalezza.

 

2.4.5.4- Le false profezie e le false visioni

 

Vi esorto, fratelli, di fare attenzione a quelli che danno delle false profezie, delle false visioni, dei falsi sogni. L'unico scopo è quello di allontanarvi dalla via diritta.

 

2.4.5.5- Il tradimento

 

Gioccano il ruolo del loro padre il diavolo in mezzo a noi. Sono lì per tradirci. Quando sono con voi pensate che sono i vostri fratelli ma sono lì per spiarvi e tradirvi.

 

2.4.5.6- Le accusazioni

 

Il seme del loro padre è in loro, non lo dimenticate più. Cercano solo di accusarci. Facciamo certo delle buone opere non ne sono meravigliati. Tutto ciò che aspettano è il minimo errore che commetteremo. E anche quando non trovano alcuna colpa in noi ne creano. Quando i loro colleghi che erano con Gesù non ha trovato un motivo per accusare Gesù, hanno detto che Gesù si era chiamato il Figlio di Dio a aveva detto che doveva ricostruire il tempio in tre giorni. E quando i loro fratelli che erano con Daniele non hanno trovato nulla contro Daniele hanno detto che Daniele pregava tre volte al giorno. Non mancano mai che dire contro di noi.

 

2.4.5.7- Tentatore di Dio

 

Sanno bene tentare Dio. Questo è il motivo per cui li vedete nominare le Jezebel che si chiamano donne pastori, donne evangelisti, donne dottori. Fabbricano già anche delle donne apostoli. Fino a recentemente anche la setta cattolica che serve satana attivamente e che è ben riconosciuta come una chiesa morta che non ha alcun riguardo per Dio non osava nominare le donne "preti". Ma le cosiddette chiese svegliate hanno delle donne pastori, donne evangelisti, donne dottori o insegnanti ecc. Non siate sorpresi cari fratelli, sono dei demoni tra essi. Sono lì per seminare confusione nel lavoro di Dio.

 

Tuttavia, la Bibbia non è molto difficile da capire. Nella Bibbia, Dio proibisce severamente alla donna di insegnare o prendere autorità sull'uomo. Questo è ciò che si legge in 1Timoteo 2:11-14 "10Ma di buone opere, come conviene a donne che fanno professione di pietà.11La donna impari in silenzio, con ogni sottomissione. 12Non permetto alla donna d'insegnare, né di usare autorità sull'uomo, ma ordino che stia in silenzio. 13Infatti è stato formato per primo Adamo e poi Eva. 14E non fu Adamo ad essere sedotto ma fu la donna che, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione".

 

Avete appena letto lì ciò che Dio ha detto. Ma i demoni cercano ogni volta di provarvi che non è Dio che ha detto, ma piuttosto Paolo. Lasciate che vi provi che non è Paolo che ha detto, ma Dio, e lasciate che io chiuda la bocca a questi demoni con la parola di Dio, e vi provi come Dio dal principio aveva già chiuso la bocca a questi demoni, perché li conosceva fin dalla creazione. È abbastanza sbagliato che spesso perda tempo a dare un intero insegnamento separato sul ministero della donna. Perché questo argomento è il più semplice da spiegare dalla Bibbia.

 

Alcuni demoni vi dicono che è stato Paolo a dire, e altri vi dicono che era per i Corinzi. In primo luogo, la decisione di Dio di proibire alla donna di insegnare o di prendere autorità sull'uomo non è stata presa al tempo di Paolo. Questa decisione risale alla creazione. Il povero Paolo non esisteva ancora. In secondo luogo, la decisione di Dio di proibire alla donna di insegnare o di prendere autorità sull'uomo non era per i Corinzi, perché quando Dio prese questa decisione, i Corinzi non esistevano ancora. Questa decisione di Dio trascende quindi il tempo. Non è influenzato dall'Antica Alleanza o dal Vecchio Testamento, né dalla Nuova Alleanza o dal Nuovo Testamento. Questa decisione viene direttamente dal Piano originale di Dio. Viene dalla creazione, e Dio ci rivela la ragione di questa decisione, in questo versetto 13: "È stato formato per primo Adamo e poi Eva".

 

La decisione di Dio di proibire alla donna di insegnare o di prendere autorità sull'uomo è quindi una decisione che Dio ha preso alla creazione, creando prima Adamo. Non dipende da Paolo o dai Corinzi; non dipende dalla profezia di Gioele in Gioele 2:28-32, né dall'adempimento della profezia di Gioele in Atti 2:1-21. Ha la sua origine nella creazione.

 

Quindi Paolo non proibì alla donna di insegnare o di prendere autorità sull'uomo perché le donne di Corinto spettegolavano molto o perché c'era disordine nella chiesa di Corinto; fu Dio che proibì alla donna di insegnare o prendere autorità sull'uomo perché Egli scelse di creare Adamo per primo. Questo insegnamento è così difficile da capire?

 

Allora capite che questi piccoli burloni che vanno in giro fingendo di essere insegnanti della parola di Dio, sono demoni che non insegnerebbero la verità anche se la conoscessero. Sono lì per svolgere il ministero del loro padrone lucifero. Vogliono reclutare quante più persone possibile all'Inferno, e vogliono farlo molto rapidamente, perché il loro tempo è scaduto.

 

Quindi non fatevi più impressionare da quelle vane serpi che parlano di "esegesi", o di "ermeneutica", e che mettono in fila piccole parole di cui non conoscono il significato, solo per impressionare gli ingenui. Per dare l'impressione di essere davvero degli studiosi, sputano fuori sciocchezze come "un testo fuori contesto è solo un pretesto". E gli ignoranti applaudono e si lasciano inghiottire. Alcuni di questi serpenti arrivano a dire che l'apostolo Paolo fu ripetutamente istruito da donne. Quando sentite parlare questi demoni, non dimenticate che i nomi biblici che citano non sono i nomi che conosciamo, ma piuttosto i nomi dei demoni del loro mondo, che usano per confondere gli ignoranti figli di Dio. Quindi questo apostolo Paolo di cui parlano, è un demone del loro mondo di tenebre, e non il vero apostolo Paolo della Bibbia.

 

2.4.5.8- Opposizione a Dio

 

Questi figli del maligno si oppongono sempre a Dio come i loro ex colleghi Kore, Dathan e Abiram sapevano farlo. (Numeri 16) Essi sfidano l'autorità di Dio, si oppongono ai veri Servitori di Dio e pensano di essere Servitori di Dio. Così innalzano se stessi e altri per essere anziani che sono squalificati dall'essere anziani della Chiesa secondo la parola di Dio. Se conoscete l'insegnamento della Bibbia riguardo agli Anziani della Chiesa, capirete che nessuno di questi demoni è qualificato per essere chiamato Servo di Dio. Troverete l'insegnamento su "Gli Anziani della Chiesa" sul sito www.mcreveil.org. Vi consiglio di leggerlo. Vi renderà liberi e vi aiuterà a non cadere nella trappola di questi demoni che vi portano fuori strada. Non dimenticate che la vostra salvezza è preziosa e che l'inferno è reale ed eterno.

 

2.4.5.9- Spie dei peccati dei fratelli

 

Trascorrono tutto il loro tempo a spiare gli errori dei figli di Dio. Nessuno dei vostri errori passerà inosservato ai loro occhi. Non vedono le poche buone opere che fate, vedono solo i vostri errori, e sanno amplificarli. Questi malvagi si consolano con le nostre colpe.

 

2.4.5.10- Il compiacimento nei peccati dei fratelli

 

Se avete in mezzo a voi i cosiddetti figli di Dio che si rallegrano ogni volta che sentono che un fratello o una sorella ha commesso un peccato, sappiate che sono dei demoni. Sono sempre felici quando abbiamo una disgrazia. Appena sentono che abbiamo commesso un peccato propagano la notizia dappertutto e ne fanno il soggetto principale di tutte le loro conversazioni. Trattenete che un vero figlio di Dio è piuttosto nella tristezza quando sente che un fratello ha peccato. Sono le persone di satana che si rallegrano ogni volta che il loro maestro riusce a sorprenderci in una delle sue trappole.

 

L'insubordinazione, la ribellione, la rivolta, l'arroganza, la mancanza di perdono, l'eccesso di sporcizia e disordine, e la gola, sono tante cose che li caratterizzano.

 

2.5- Segreto per chiudere la bocca ai pastori demoni

 

So che ci sono diversi figli di Dio ignoranti che molto spesso si lasciano disturbare da agenti di satana abili a giocare con le parole della Bibbia. Questi agenti dell'inferno hanno concepito nel loro mondo falsi insegnamenti per aiutarli ad ingannare gli ingenui e ignoranti figli di Dio. E siccome sanno già che le loro dottrine dei demoni non si trovano nella Bibbia, e che non troveranno mai un versetto nella Bibbia per sostenere queste dottrine sataniche, hanno concepito tutta una filosofia che permette loro di parlare troppo per non dire niente, in modo da confondere gli ingenui figli di Dio, e dare loro l'impressione alla fine, che hanno detto cose buone.

 

Vi darò un segreto che vi permetterà di chiudere la bocca a questi serpenti ogni volta, e non cadere più nella trappola di essere ingannati dai demoni. Non appena i pastori demoni e altri agenti di satana iniziano a sviluppare una dottrina che è contraria alla dottrina di Cristo dichiarata nella Bibbia, dovete tenere a mente che questi pastori di satana eccellono nell'arte del farneticare. Fanno discorsi stravaganti. E quando sono bloccati e non sanno cosa dire, perdono completamente la testa. Quando esauriscono gli argomenti, cominciano ad andare in tutte le direzioni; si smarriscono portandovi fuori strada. Cominciano a disporre parole senza senso in un'incoerenza mozzafiato; cercano di impressionarvi usando parole di cui non conoscono il significato. Loro che non capiscono nulla di ciò che la Bibbia dice nella loro lingua, cominciano a darvi l'interpretazione della Bibbia in greco ed ebraico.

 

Molti di questi demoni sono così pretenziosi che hanno solo titoli stravaganti. Alcuni si definiscono grandi vescovi, altri generali di Dio. Voglio ricordarvi che quando si definiscono generali di Dio, non stanno parlando del nostro Dio. Parlano del loro dio lucifero. Il nostro Dio non ha dato il titolo di generale a nessuno sulla terra. Che questo messaggio sia chiaro una volta per tutte. Sappiate dunque che tutti questi piccoli burloni che si definiscono generali di Dio e tutti quelli che indossano grandi toghe per impressionare la folla, sono demoni. Sono agenti dell'inferno. Sono persone addestrate nel mondo delle tenebre e inviate nel campo di Dio per creare distrazione e deviare il massimo numero di figli di Dio. Per sentirli parlare, non c'è bisogno di discernimento per capire che non sono loro a parlare. Sono i demoni in loro che parlano ogni volta che questi serpenti aprono la bocca. Guai a chi li ascolta.

 

Per evitare di fare ogni volta degli insegnamenti inutilmente lunghi allo scopo di contraddire questi demoni, vi do un segreto. Per fermare questi demoni una volta per tutte, ecco cosa dovete fare. Ogni volta che questi demoni cominciano a perdervi con argomenti che si basano solo sul vento, e che trovano la loro origine solo nel mondo di satana, chiedete loro di darvi un solo versetto della Bibbia che supporti la loro follia. Per esempio:

 

Appena vi trovate davanti a questi demoni che vi dicono che Gesù Cristo è Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, non lasciate che vi confondano con la loro filosofia satanica che consiste nel parlare per ore per non dire niente. Date loro il versetto scritto nero su bianco che dice che Gesù Cristo è il Figlio di Dio, ... o che Gesù Cristo è Dio, ... o che Gesù è il Cristo. Chiedete loro in cambio un solo versetto che sia scritto in bianco e nero e dica che Gesù Cristo è Dio Padre, e un altro che sia scritto in bianco e nero e dica che Gesù Cristo è lo Spirito Santo. E se non vi danno quel verso, scacciate quei demoni e non perdete un solo secondo ad ascoltarli. Potete trovare l'insegnamento completo sulla divinità di Cristo su www.mcreveil.org.

 

Allo stesso modo, quando vi dicono che la donna deve insegnare, fate lo stesso. Mostrate loro dove sta scritto nero su bianco che la donna non deve insegnare, e chiedete loro di darvi un versetto dove sta scritto nero su bianco che la donna deve insegnare. Se non sono in grado di farlo, cacciateli via. Vi dico già che questi demoni non potranno mai darvi tali versetti biblici, poiché non esiste. È così che si catturano i pastori di satana. Lasciano ogni volta ciò che il Signore ha detto, e insegnano solo il contrario, e cercano disperatamente di dimostrare che il contrario della parola di Dio è vero.

 

"… Impedendoci di parlare agli stranieri perché siano salvati. Colmano così senza posa la misura dei loro peccati..." 1Tessalonicesi 2:16.


 

3- I SEDUTTORI

 

"13Tali falsi apostoli infatti sono degli operai fraudolenti, che si trasformano in apostoli di Cristo. 14E non c'è da meravigliarsi, perché satana stesso si trasforma in angelo di luce. 15Non è dunque gran cosa se anche i suoi ministri si trasformano in ministri di giustizia la cui fine sarà secondo le loro opere." 2Corinzi 11:13-15

 

Questi cosiddetti grandi uomini di Dio che sono popolari e che oggi inondano il mondo, sono seduttori, cioè agenti di satana. Sono demoni. Non è Gesù Cristo che servono, ma lucifero il loro padrone. Ecco alcuni elementi che permettono di riconoscere questi ingannatori, cioè questi cosiddetti grandi uomini di Dio:

 

3.1- Sono estremamente avidi

 

Per meglio comprendere questa nozione di avidità, studieremo il passaggio di 2Pietro 2.

 

"1Or vi furono anche dei falsi profeti fra il popolo, come pure vi saranno fra voi dei falsi dottori che introdurranno di nascosto eresie di perdizione e, rinnegando il Padrone che li ha comprati, si attireranno addosso una fulminea distruzione. 2E molti seguiranno le loro deleterie dottrine e per causa loro la via della verità sarà diffamata. 3E nella loro cupidigia vi sfrutteranno con parole bugiarde; ma la loro condanna è da molto tempo all'opera e la loro rovina non si farà attendere." 2Pietro 2:1-3

 

Cari fratelli, ora realizzate stessi che il popolo di Dio perisce perché ha abbandonato la conoscenza. Dio non ha scelto di fare di tutta questa rivelazione un segreto. Ha messo tutto a nostra disposizione. Tutto è chiaro nella Bibbia. Ma quante persone cercano ancora Dio con tutto il loro cuore? Il Signore ci ha detto in Geremia 29:13-14: "13Mi cercherete e mi troverete, perché mi cercherete con tutto il vostro cuore. 14Io mi farò trovare da voi, dice l'Eterno..."

 

Esaminiamo questi tre primi versetti: Il Signore ci dice chiaramente che nello stesso modo che c’erano falsi profeti tra il popolo, ci saranno in mezzo a noi falsi insegnanti che creeranno delle chiese con strutture che non hanno nulla a che fare con Dio insegnando delle dottrine che non hanno nulla a che fare con la dottrina di Cristo. Sfortunatamente molti li seguono nella loro follia. A causa di essi la verità viene completamente calunniata. Non c’è più differenza tra una chiesa e un’azienda privata. Non c’è più alcuna differenza tra un’assemblea detta cristiana e un negozio. Oggi sentite i mondani dirvi che se volete diventare ricchi, basta creare una chiesa. Che abominio! Molte persone non vogliono più credere in Dio, dicono che i pastori sono dei truffatori che è un vero business che i servitori di Dio fanno perché senza discernimento la gente li chiama servitori di Dio. Trattenete adesso che sono dei servitori di satana, dei demoni in carne.

 

Nella loro cupidigia vi sfrutteranno con parole bugiarde. Hanno diversi metodi oggi per truffare e rubare gli ignoranti e per rovinare il popolo di Dio: Vi brandiscono la maledizione se non date le decime e le offerte. mandano delle lettere alla gente in disordine per chiedere soldi. E per sedurre queste persone li chiamano partner. Dei partner che non hanno mai conosciuti, dei partner la cui vita è totalmente sconosciuta per loro. Non sanno nulla del vostro stato spirituale, ma vi chiamano partner.

 

Nella loro cupidigia viaggiano con dei libri per venderli. E una volta arrivati, usano il tempo che è supposto essere il tempo di insegnamento per fare la pubblicità dei loro libri. Vi diranno che questi libri costano di solito più cari, ma che per la circostanza, veli venderanno a prezzi ridotti. Vi incoraggiano a non perdere questa opportunità. Le loro parole di seduzione vi spingono ad acquistare velocemente questi versetti satanici, questi scarabocchi che chiamano libri cristiani. Ci sono anche alcuni che chiedono ai fedeli di leggere piuttosto i loro libri mentendo loro che la Bibbia è difficile da capire e che hanno bene semplificato le cose per loro in questi libri. Non sono più differenti dalle sette di Testimoni di Geova e dei Mormoni.

 

Nella loro cupidigia viaggiano con buste prestampate per chiedere soldi. Hanno spesso titoli dei messaggi già stampati su buste, matite, e altri gadget ... per raccogliere soldi. Vi promettono delle benedizioni e delle benedizioni speciali se date un sacco di soldi. Fanno la promozione dei loro libri, delle loro cassette, e dei loro CD. Organizzano incontri di vendite all’asta nelle chiese. Incoraggiano i fedeli a leggere dei libri scritti sia da loro stessi o dai loro compagni. Passano tutto il loro tempo a vantare dei libri dai fedeli per distoglierli dalla lettura della Bibbia perché sanno che se leggete la Bibbia sarete liberati. Ora li riconoscerete. Che sono numerosi!

 

Nella loro cupidigia aprono quello che chiamano scuole bibliche ed istituti bibblici per raccogliere i soldi dei fedeli ignoranti promettendo loro di fare di loro dei "servitori di Dio", dei "vincitori", dei "campioni" e così via. Sono nelle scuole che i servitori dei loro “dei” vengono formati. Ci sono altri demoni che hanno creato delle scuole di iniziazione alla stregoneria che chiamano "scuole dei profeti". Ora non è più Dio che fa dei profeti, è nelle scuole che vengono fabbricati oggi.

 

Uno dei punti di forza di questi pastori di satana è di dare dei titoli alla gente subito dopo che arrivano nella chiesa, di nominarli e di responsabilizzarli il più rapidamente possibile per impedire loro di andarsene. Questo è il motivo per cui anche quando si richiama l'attenzione della gente oggi sullo stato marcio del gruppo in cui sono si rendono conto che è vero. Ma quando vogliono uscire da lì pensano ai loro titoli che perderanno e rimangono sul posto. Capite che il diavolo ha ben riuscito il suo colpo.

 

Un altro punto forte di questi demoni è l'intimidazione. Quando i vostri occhi si aprono sulle loro follie e che volete reagire, usano l'intimidazione, brandiscono la minaccia e la maledizione. Vi dicono che vi malediranno e che Dio vi colpirà. Per questo citano il caso di Mosè, Aronne e Miriam. Vi fanno paura dicendo che vanno a pregare, e andate a seccare. Brandiscono l’autorità che non hanno affatto. E come gli ignoranti non sanno niente della Parola di Dio, cominciano a tremare e rimangono schiavi di questi demoni.

 

Oh cari fratelli, se solo sapevate che Dio non conosce nemmeno queste persone! Tremate davanti a quelli che devono tremare davanti a voi. Che follia! Non è questo il mondo in rovescio? Avete paura delle maledizioni che non possono mai avere effetto. La parola di Dio ci dice in Proverbi 26:2 "Come il passero svolazza e la rondine vola, cosí la maledizione senza motivo non ha effetto."

 

Sfruttano bene l'ignoranza dei figli di Dio rispetto alla Parola di Dio. Poiché sanno che i figli di Dio non leggono più la Bibbia, sfruttano alcuni versetti, ne storcono il senso per mantenere i figli di Dio prigionieri. Quando i figli di Dio si rendono conto stessi che ciò che chiamano chiesa è diventata un ambiente insopportabile e vogliono uscire, questi demoni citano loro Ebrei 10:25, che dice: "Non abbandonando il radunarsi assieme di noi come alcuni hanno l'abitudine di fare, ma esortandoci a vicenda, tanto piú che vedete approssimarsi il giorno." E poiché nell’ignoranza questi figli di Dio non sanno che sono nelle assemblee sataniche, cadono nella trappola e rimangono in queste assemblee per passare tutto il tempo a mormorare. Tutti i pensieri del loro cuore si portano ogni giorno solo verso il commercio, verso la ricerca dei soldi. Hanno il cuore esercitato alla cupidigia e all'amore delle cose del mondo. Eppure la Bibbia ci dice in 1 Giovanni 2:15-18 "Non amate il mondo, né le cose che sono nel mondo..."

 

Ma la loro condanna è da molto tempo all'opera ...: Vi ho già detto che queste persone sono i figli della condanna, sono i figli della perdizione. Sono dei demoni. Stanno facendo il loro lavoro. Il loro tempo essendo venuto stanno organizzandosi per formare la grande chiesa universale sulla quale l'anticristo regnerà. Qualche tempo fa condannavano i cattolici, chiamavano il cattolicesimo setta. Accusavano i cattolici che stanno adorando un demone chiamato "vergine maria" e che stanno prosternandosi davanti alle statue e agli idoli muti. Il loro linguaggio è cambiato. Dicono ora:"I nostri fratelli i cattolici". Poiché il momento è giunto di mettere ordine nelle attività del loro maestro satana, stano unendosi.

 

"4Se Dio infatti non risparmiò gli angeli che avevano peccato, ma li cacciò nel tartaro tenendoli in catene di tenebre infernali, per esservi custoditi per il giudizio; 5e non risparmiò il mondo antico ma salvò con altre sette persone Noé, predicatore di giustizia, quando fece venire il diluvio sul mondo degli empi, 6e condannò alla distruzione le città di Sodoma e di Gomorra, riducendole in cenere, e le fece un esempio per coloro che in avvenire sarebbero vissuti empiamente, 7e scampò invece il giusto Lot, oppresso dalla condotta immorale di quegli scellerati 8(quel giusto infatti, per ciò che vedeva e udiva mentre abitava in mezzo a loro, tormentava ogni giorno la sua anima giusta a motivo delle loro opere malvagie), 9il Signore sa liberare i pii dalla prova e riservare gli ingiusti per essere puniti nel giorno del giudizio, 10specialmente coloro che seguono la carne nei suoi desideri corrotti e disprezzano l'autorità. Essi sono audaci, arroganti e non hanno timore di dir male delle dignità; 11mentre gli angeli stessi, benché siano superiori per forza e per potenza, non portano contro di esse alcun giudizio oltraggioso davanti al Signore."

 

"12Ma costoro, come bestie irragionevoli, per natura generate ad essere prese e distrutte, parlano male delle cose che non conoscono e nella loro corruzione saranno annientati, 13ricevendo cosí il salario della loro malvagità. Essi stimano un piacere fare baldoria in pieno giorno; sono macchie ed infamia e, mentre prendono parte ai vostri conviti, gioiscono nei loro inganni." 14Hanno occhi pieni di adulterio e che non cessano mai di peccare, adescano le anime instabili, hanno il cuore esercitato alla cupidigia e sono figli di maledizione. 15Essi, abbandonata la retta via, si sono sviati seguendo la via di Balaam, figlio di Beor, che amò il salario d'iniquità, 16ma fu ripreso per la sua prevaricazione: un'asina muta parlando con voce umana, represse la follia del profeta."

 

"17Costoro sono fonti senz'acqua nuvole sospinte dalla tempesta, ai quali è riservata la caligine delle tenebre infernali per sempre. 18Infatti con discorsi oltremodo gonfi e vani adescano, mediante le passioni della carne e la scostumatezza coloro che erano veramente sfuggiti da quelli che vivono nell'errore; 19mentre promettono loro libertà, essi stessi sono schiavi della corruzione, perché uno diventa schiavo di ciò che lo ha vinto. 20Quelli infatti che sono fuggiti dalle contaminazioni del mondo per mezzo della conoscenza del Signore e Salvatore Gesú Cristo, se sono da queste di nuovo avviluppati e vinti, la loro ultima condizione è peggiore della prima. 21Poiché sarebbe stato meglio per loro non aver conosciuto la via della giustizia, anziché, dopo averla conosciuta, voltar le spalle al santo comandamento che era stato loro dato. 22Ma è avvenuto loro ciò che dice un vero proverbio:«Il cane è tornato al suo vomito», e «la scrofa lavata è tornata a voltolarsi nel fango»."

 

3.2- Cercano la gloria degli uomini

 

Tutti trovano la loro gloria nel numero delle persone che hanno nelle loro pattumiere che chiamano chiese. Hanno anche già persone che si occupano di contare ogni domenica, per vedere quante persone c'erano nella sala.

 

Li riconoscerete. Parlano solo della crescita della chiesa. Sono tutti in competizione per vedere chi ha il più grande mercato centrale e chi predicherà davanti al più ampio pubblico. Ciò che dovrebbe fare la loro vergogna fa piuttosto la loro gioia. Si vantano di predicare davanti a migliaia di persone. Fanno la pubblicità delle loro opere. E per questa ragione, ogni volta che viaggiano si fanno presentarsi dai vari miracoli che pretendono aver fatto; dalle predicazioni che hanno fatto davanti a cento o duecento mila persone; dalle immagini di stampelle, sedie a rotelle e dagli altri oggetti che dicono aver raccolto dopo la loro predicazione; da il numero di migliaia di persone che hanno nelle loro pattumiere e così via. Tra di loro il rispetto per ogni si fa sia secondo la grandezza della sua pattumiera o secondo la sua ricchezza, o secondo la sua popolarità o il numero delle filiali che ha ecc. Sapete che hanno oggi molti succursali che chiamano rami. Si danno dei titoli di gloria. Si apprezzano gli uni gli altri. Si chiamano tra essi, gli "unti di Dio". Ecco perché nessuno di loro può credere alla verità, nessuno può insegnare la verità per paura che la gente usca dall’assemblea e che il numero diminuisca.

 

Giovanni 5:44 "Come potete voi credere, voi che prendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che viene da Dio solo?"

 

Luca 16:15 "Ed Gesù disse loro:Voi siete quelli che giustificate voi stessi davanti agli uomini, ma Dio conosce i vostri cuori; poiché ciò che è grandemente stimato tra gli uomini è cosa abominevole davanti a Dio."

 

3.3- Smarriscono il popolo di Dio

 

Attualmente stanno raggruppandosi in federazioni e confederazioni come i profeti di Baal lo facevano. Si sono intesi di un comune accordo per profetizzare del bene al popolo, cioè ingannare i fedeli dicendo loro che Dio li ama, che sono un popolo eletto, che sono salvati dalla grazia, e che non sono più sotto la condanna, che Dio li benedirà se danno un sacco di decime e di offerte promettendo loro delle ricchezze materiali, la potenza, le guarigioni, i miracoli, le liberazioni, ecc.

 

"16Cosí dice l'Eterno degli eserciti: «Non ascoltate le parole dei profeti che vi profetizzano. Essi vi fanno diventare spregevoli; vi espongono le visioni del loro cuore e non ciò che procede dalla bocca dell'Eterno. 17Dicono del continuo a quelli che mi disprezzano: L'Eterno ha detto: Avrete pace e a tutti quelli che camminano nella caparbietà del proprio cuore:Nessun male verrà su di voi". Geremia 23:16-17

 

Si sono già accordati sulle false dottrine di smarrimento che insegnano. Poiché hanno delle false dottrine diverse le une dalle altre, sono arrivati a un compromesso dove ognuno deve tollerare gli smarrimenti degli altri. È su questa base che si raggruppano e vi dicono che servono Dio. Troverete tra di loro, quelli che insegnano che le donne devono coprirsi la testa, e quelli che insegnano che le donne non devono coprirsi la testa, quelli che insegnano che le donne dovrebbero insegnare, e quelli che insegnano che le donne non dovrebbero insegnare, quelli che insegnano che si deve farsi battezzare e quelli che insegnano che non si deve farsi battezzare. Tutte hanno delle dottrine contraddittorie, ma nel frattempo, sono insieme servendo tutti lo stesso dio. Ma che vergogna! Che caos!

 

E per sostenere la loro follia, citano il passaggio di Filippesi 3:15 che dice: "Quanti siamo perfetti, abbiamo dunque questi pensieri; e se voi pensate altrimenti in qualche cosa, Dio vi rivelerà anche questo." Un modo di dirci che pensano altrimenti in qualche cosa. Ma ciò che è terribile è che finora, il loro dio non li ha illuminati su questi punti. Non siate più sorpresi! Se pensate essere di Dio, uscite di mezzo ai questi demoni, mentre c'è ancora tempo.

 

3.4- Combattono i veri servitori di Dio

 

Si raggruppano per combattere i pochi veri servitori di Dio che camminano nella Verità. Incontrate delle federazioni di circa quattrocento a cinquecento pastori, tutte denominazioni confuse esattamente come i profeti di Baal lo facevano. Ed appena incontrano un solo vero servitore di Dio, si organizzano per combatterlo a morte. Quindi capite cari fratelli che non c'è niente di nuovo sotto il sole. Stiamo soffrendo ciò che i nostri fratelli, i primi veri profeti, hanno sofferto, come lo constaterete nello studio di 1Re 18 e 1Re 22.

 

Tutti questi demoni che perseguitavano i profeti di Dio e smarrivano il popolo di Dio non si facevano mai passare per pagani o nemici di Dio. Si facevano sempre passare per "cristiani" per figli di Dio o per profeti di Dio. Non aspettate che i nostri veri persecutori siano del numero di quelli che sono riconosciuti come pagani. È in mezzo ai religiosi che si ritrovano i peggiori persecutori, cioè i nemici giurati della Verità. Quindi non dovete essere sorpresi di apprendere che molti di quelli che pretendono servire Dio sono dei veri agenti di satana.

 

Gli scribi e i farisei, che il Signore Gesù chiamava razze di vipere e serpenti perché è ciò che erano esattamente, si facevano passare per servitori di Dio. Davano al popolo l'impressione che è Gesù che non era da Dio. Tentavano di dimostrare al popolo che erano gli insegnamenti di Gesù che erano falsi. È questo che continuano a fare oggi cercando disperatamente di dimostrare alla gente che sono i nostri insegnamenti che sono sbagliati. Quindi la gente di satana non è cambiata, perché non può cambiare, e anche le tecniche di satana non sono cambiate. Voi, veri figli di Dio, e voi, veri servitori di Dio, dovete attendervi a subire ciò che i vostri primi fratelli hanno sofferto. In Giovanni 15:20 il Signore Gesù ci dice: "Ricordatevi della parola che vi ho detto: "Il servo non è piú grande del suo padrone". Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra."

 

"1Or sappi questo:che negli ultimi giorni verranno tempi difficili, 2perché gli uomini saranno amanti di se stessi, avidi di denaro, vanagloriosi superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, scellerati, 3senza affetto, implacabili, calunniatori, intemperanti, crudeli, senza amore per il bene, 4traditori, temerari, orgogliosi, amanti dei piaceri invece che amanti di Dio, 5aventi l'apparenza della pietà, ma avendone rinnegato la potenza; da costoro allontanati." 2Timoteo 3:1-5.

 

4- I FALSI PROFETI

 

"Ecco, io sono contro quelli che profetizzano sogni falsi», dice l'Eterno, «e li raccontano e traviano il mio popolo con le loro menzogne e con le loro millanterie, benché io non li abbia mandati né abbia dato loro alcun ordine; perciò non saranno di alcuna utilità a questo popolo», dice l'Eterno." Geremia 23:32

 

4.1- Studio di 1Re 18

 

"... 2... Ora in Samaria c'era una grande carestia. 3Achab mandò a chiamare Abdia che era il suo maggiordomo. (Abdia temeva grandemente l'Eterno; 4così, quando Jezebel sterminava i profeti dell'Eterno, Abdia prese cento profeti e li nascose cinquanta in una caverna e provvide loro pane e acqua). ... 7Mentre Abdia era in viaggio, ecco venirgli incontro Elia; Abdia lo riconobbe e si prostrò con la faccia a terra, dicendo: «Sei tu il mio signore Elia?».

 

8Gli rispose: «Sono io; va' a dire al tuo signore: C'è qui Elia». 9Ma Abdia rispose: «Che peccato ho fatto perché tu consegni il tuo servo nelle mani di Achab per farmi morire? ... 13Non hanno riferito al mio signore ciò che io feci quando Jezebel uccideva i profeti dell'Eterno? Come io nascosi cento di quei profeti dell'Eterno, cinquanta in una caverna e cinquanta in un'altra e provvidi loro pane e acqua? 14E ora tu dici: "Va' a dire al tuo signore: C'è qui Elia!". Ma egli mi ucciderà». 15Allora Elia rispose: «Com'è vero che vive l'Eterno degli eserciti alla cui presenza io sto, oggi mi presenterò ad Achab»...

 

17Con appena Achab vide Elia, gli disse: «Sei proprio tu che metti sossopra Israele?». 18Elia rispose: «Non sono io che metto sossopra Israele, ma tu e la casa di tuo padre, perché avete abbandonato i comandamenti dell'Eterno e tu sei andato dietro ai Baal. 19Perciò ora manda a chiamare tutto Israele presso di me sul monte Karmel, insieme ai quattrocentocinquanta profeti di Baal e ai quattrocento profeti di Ascerah che mangiano alla mensa di Jezebel». 20Cosí Achab mandò a chiamare tutti i figli d'Israele e radunò i profeti sul monte Karmel.

 

21Allora Elia si avvicinò a tutto il popolo e disse: «Fino a quando tentennerete fra due opinioni? Se l'Eterno è Dio, seguitelo; ma se invece lo è Baal, seguite lui»... 22Allora Elia disse al popolo: «Sono rimasto io solo dei profeti dell'Eterno, mentre i profeti di Baal sono in quattrocentocinquanta. 23Ci siano dunque dati due torelli; essi scelgano un torello per loro lo facciano a pezzi e lo mettano sulla legna senza appiccarvi il fuoco; io preparerò l'altro torello e lo metterò sulla legna senza appiccarvi il fuoco.

 

24Voi invocherete quindi il nome del vostro dio e io invocherò il nome dell'Eterno; il dio che risponderà mediante il fuoco è Dio». Tutto il popolo rispose e disse: «Ben detto!». 25Allora Elia disse ai profeti di Baal: «Sceglietevi un torello e preparatelo per primi, perché siete i piú numerosi; poi invocate il vostro dio, ma senza appiccare il fuoco». 26Cosí essi presero il torello che fu dato loro e lo prepararono; poi invocarono il nome di Baal dal mattino fino a mezzogiorno, dicendo: «O Baal, rispondici!». Ma non si udí alcuna voce e nessuno rispose; intanto essi saltavano intorno all'altare che avevano fatto. 27A mezzogiorno Elia incominciò a beffarsi di loro e a dire: «Gridate piú forte perché egli è dio; forse sta meditando o è indaffarato o è in viaggio, o magari si è addormentato e dev'essere svegliato».

 

28Cosí essi si misero a gridare piú forte e a farsi incisioni con spade e lance secondo le loro usanze finché grondavano sangue. 29Passato mezzogiorno, essi profetizzarono fino al tempo di offrire l'oblazione; ma non si udí alcuna voce nessuno rispose e nessuno diede loro retta. 30Allora Ella disse a tutto il popolo: «Avvicinatevi a me!». Cosí tutto il popolo si avvicinò a lui, ed egli restaurò l'altare dell'Eterno che era stato demolito. 31Poi Elia prese dodici pietre, secondo il numero delle tribú dei figli di Giacobbe al quale l'Eterno aveva detto: «Il tuo nome sarà Israele». 32Con le pietre edificò un altare al nome dell'Eterno e fece intorno all'altare un fosso della capacità di due misure di grano.

 

33Poi vi sistemò la legna, fece a pezzi il torello e lo pose sopra la legna. E disse: «Riempite quattro brocche d'acqua e versatela sull'olocausto e sulla legna». 34Di nuovo disse: «Fatelo una seconda volta». Ed essi lo fecero una seconda volta. Egli disse ancora: «Fatelo per la terza volta». Ed essi lo fecero per la terza volta. 35L'acqua scorreva attorno all'altare ed egli riempí d'acqua anche il fosso. 36All'ora in cui si offriva l'oblazione, il profeta Elia si avvicinò e disse: «O Eterno Dio di Abrahamo d'Isacco e d'Israele, fa' che oggi si sappia che tu sei Dio in Israele, che io sono tuo servo e che ho fatto tutte queste cose per tuo comando. 37Rispondimi, o Eterno, rispondimi, affinché questo popolo riconosca che tu, o Eterno, sei Dio, e che hai fatto ritornare i loro cuori a te».

 

38Allora cadde il fuoco dell'Eterno e consumò l'olocausto, la legna, le pietre e la polvere, e prosciugò l'acqua che era nel fosso. 39A tale vista, tutto il popolo si gettò con la faccia a terra e disse: «L'Eterno è Dio! L'Eterno è Dio!». 40Quindi Elia disse loro: «Prendete i profeti di Baal; non lasciatene scappare neppure uno!». Cosí essi li presero ed Elia li fece scendere al torrente Kishon, dove li scannò... "

 

Cari fratelli dopo aver letto insieme questo primo passaggio cerchiamo di trarrne alcuni conclusioni:

 

4.1.1- La differenza tra i figli di Dio e quelli di satana

 

I figli di Dio hanno sempre il timore di Dio e il timore dei veri servitori di Dio. Potete vederlo con l'esempio di Abdia. Nel suo timore di Dio e dei profeti di Dio ha rifiutato di partecipare al crimine della strega Jezebel e ha rischiato la sua propria vita salvando alcuni profeti di Dio e prendendo cura di loro in segreto.

 

4.1.2- Lo spirito di Jezebel

 

Ufficialmente Jezebel non aveva alcun potere perché non era lei che era "il re" era solo la moglie del re. Però come potete constatarlo, nei confronti delle sue decisioni il re era quasi inesistente e totalmente impotente. Ecco il potere di Jezebel, ecco lo spirito di ribellione, di insubordinazione, e di dominio che anima le donne servitori di satana. Quando avete la sfortuna di sposarne una, il vostro caso diventa quello del re Achab. Tutte queste donne possedute dallo spirito di satana hanno solo un desiderio, quello di insorgere contro l'autorità di Dio. Per questo contestano tutte le leggi, le prescrizioni e le decisioni di Dio. Questo è il motivo per cui le vedete oggi rivendicare la parità tra uomini e donne.

 

Dio ha proibito alle donne di insegnare e di prendere l’autorità sull'uomo. Questo messaggio è chiaro nella parola di Dio. Però avete oggi migliaia di Jezebel che si sono elevati contro l'autorità di Dio e che si chiamano e si fanno chiamare donne pastori, donne evangelisti, donne dottori, profetesse con ministeri indipendenti, e anche donne apostoli. Ecco un elemento di discernimento che il Signore vi dà. Tutte queste donne che si fanno chiamare anziani nelle chiese, cioe che portano uno dei titoli che abbiamo appena menzionato qui sopra o che esercitano semplicemente un ministero avendo un’autorità sugli uomini nella Chiesa sono delle streghe. Queste sono dei demoni inviati nel mondo per tentare Dio, sedurre e smarrire un numero massimo di persone.

 

Se eravate ancora nell’ignoranza e seguivate tale streghe considerandole come vere servitori di Dio, pentitevi adesso e fuggite rapidamente queste donne. Non sono servitori di Dio ma agenti dell’inferno. Fuggite queste streghe se eravate nell’ignoranza. Una volta che conoscete la verità non avete più di scuse.

 

4.1.3- La proporzione dei veri servitori di Dio tra i profeti di satana

 

Non siete marcati dalla grande proporzione dei profeti di satana in confronti dei profeti di Dio? Se dovevamo parlare di proporzione, ci sarebbe ogni volta solo un profeta di Dio su molte centinaia di profeti di satana. Questo non è sorprendente, i veri figli di Dio sono troppo pochi in questo mondo. Il mondo è sotto il regno di satana e condivide questo regno con i suoi agenti.

 

4.1.4- L'accettazione dei falsi profeti dal popolo

 

I profeti di satana sono sempre quelli che vengono accettati dalle autorità di questo mondo, e dal popolo. Dato che queste autorità hanno rifiutato Dio e non amano sentire parlare di Dio e poiché il popolo non ama la Verità e preferisce ascoltare delle cose piacevoli, i falsi profeti sono quelli che sono pronti ad offrire loro il tipo di messaggio che piace loro.

 

4.2- Studio di 1 Re 22:1-38

 

"... 2Ma il terzo anno Giosafat, re di Giuda, scese a trovare il re d'Israele. 3Ora il re d'Israele aveva detto ai suoi servi: «Non sapete voi che Ramoth di Galaad è nostra e noi ce ne stiamo tranquilli, senza riprenderla dalle mani del re di Siria?» 4Disse quindi a Giosafat: «Verresti a combattere con me a Ramoth di Galaad?». Giosafat rispose al re d'Israele «Conta su di me come su te stesso, sulla mia gente come sulla tua gente, sui miei cavalli come sui tuoi cavalli». 5Giosafat disse ancora al re d'Israele: «Ti prego, consulta oggi stesso la parola dell'Eterno».

 

6Allora il re d'Israele convocò i profeti, in numero di circa quattrocento, e disse loro: «Devo andare a combattere contro Ramoth di Galaad, oppure devo rinunciarvi?». Quelli risposero: «Va'pure, perché il Signore la darà nelle mani del re». 7Ma Giosafat disse: «Non c'è qui un altro profeta dell'Eterno? che possiamo consultare?». 8Il re d'Israele rispose a Giosafat: «C'è ancora un uomo, Mikaiah, figlio di Imlah, per mezzo del quale si potrebbe consultare l'Eterno; io però lo odio perché non profetizza mai nulla di buono nei miei confronti ma soltanto del male». Giosafat rispose: «Il re non parli cosí!». 9Allora il re d'Israele chiamò un eunuco e gli disse: «Fa' venire subito Mikaiah, figlio di Imlah».

 

10Or il re d'Israele e Giosafat, re di Giuda, sedevano ciascuno sul suo trono... e tutti i profeti profetizzavano davanti a loro. 11Sedekia, figlio di Kenaanah, che si era fatto delle corna di ferro, disse: «Cosí dice l'Eterno: "Con queste corna trafiggerai i Siri fino a distruggerli completamente"». 12Tutti i profeti profetizzavano allo stesso modo, dicendo: «Sali contro Ramoth di Galaad e riuscirai, perché l'Eterno la darà nelle mani del re». 13Il messaggero che era andato a chiamare Mikaiah gli parlò cosí e disse: «Ecco, le parole dei profeti sono concordi nel dichiarare cose buone al re; ti prego sia la tua parola come la parola di ognuno di loro, e dichiara anche tu cose buone»

 

... 15Come giunse davanti al re, il re gli disse: «Mikaiah, dobbiamo andare a combattere contro Ramoth di Galaad, oppure dobbiamo rinunciarvi?». Egli rispose: «Va' pure, tu riuscirai, perché l'Eterno la darà nelle mani del re». 16Allora il re gli disse: «Quante volte ti devo scongiurare di non dirmi se non la verità nel nome dell'Eterno?». 17Mikaiah rispose: «Ho visto tutto Israele disperso sui monti, come pecore che non hanno pastore"; e l'Eterno ha detto: "Essi non hanno piú padrone; se ne torni ciascuno in pace a casa sua"». 18Il re d'Israele disse a Giosafat: «Non ti avevo io detto che nei miei confronti costui non avrebbe profetizzato nulla di buono? ma solo del male?».

 

19Allora Mikaiah disse: «Perciò ascolta la parola dell'Eterno. Io ho visto l'Eterno assiso sul suo trono, mentre tutto l'esercito del cielo gli stava intorno a destra e a sinistra. 20L'Eterno disse: "Chi sedurrà Achab perché salga e perisca a Ramoth di Galaad?". Ora chi rispose in un modo e chi in un altro. 21Allora si fece avanti uno spirito, che si presentò davanti all'Eterno e disse: "Lo sedurrò io".

 

22L'Eterno gli disse: "In che modo?". Egli rispose: "Uscirò e sarò spirito di menzogna in bocca a tutti i suoi profeti". L'Eterno gli disse: "Riuscirai certamente a sedurlo; esci e fa' cosí". 23Perciò ecco, l'Eterno ha posto uno spirito di menzogna in bocca a tutti questi tuoi profeti; ma l'Eterno pronuncia sciagura contro di te». 24Allora Sedekia, figlio di Kenaanah, si avvicinò e diede uno schiaffo a Mikaiah, e disse: «Per dove è passato lo Spirito dell'Eterno quando è uscito da me per parlare a te?».

 

25Mikaiah rispose: «Lo vedrai il giorno in cui andrai in una stanza interna a nasconderti». 26Allora il re d'Israele disse: «Prendi Mikaiah e conducilo da Amon, governatore della città, e da Joas, figlio del re 27e di' loro: Cosí dice il re: "Mettete costui in prigione e nutritelo con pane e acqua di afflizione, finché ritornerò sano e salvo». 28Allora Mikaiah disse: «Se tu dovessi mai ritornare sano e salvo, significa che l'Eterno non ha parlato per mio mezzo»... 37Cosí il re morí e fu portato a Samaria; quindi seppellirono il re in Samaria. 38Lavarono poi il carro e le armi a una piscina in Samaria e i cani leccarono il suo sangue secondo la parola che l'Eterno aveva pronunciato.

 

Ecco alcune altre lezioni che possiamo trarre da questo secondo passaggio:

 

4.2.1- La scelta volontaria di mentire

 

I profeti di satana scelgono volontariamente di profetizzare la menzogna al popolo per smarrire tutti quelli che li ascoltano. Quindi non sono ignoranti contrariamente a ciò che si ha sempre pensato. Il Signore ci dà un'altra prova in questi passaggi. Quindi trattenete che tutti i falsi insegnamenti che i pastori di satana danno oggi non sono una prova della loro ignoranza, ma una prova della loro malvagità. Scelgono deliberatamente di insegnare la menzogna ai cristiani.

 

4.2.2- Il desiderio di sentire le favole

 

Le autorità di questo mondo riconoscono chi è vero servitore di Dio e chi non lo è. Ma si sentono più a proprio agio con i pastori e i predicatori di satana, perché questi falsi profeti profetizzano loro ciò che vogliono bene udire. I servitori di satana chiamati pastori o profeti o predicatori non dicono mai alle autorità di questo mondo ciò che Dio aspetta da loro. Preferiscono profetizzare loro il bene e ottenere i loro favori.

 

Anche i religiosi riconoscono chi è vero servitore di Dio e chi non lo è. Ma poiché non sono pronti a mettere la parola di Dio in pratica preferiscono gli agenti di satana che daranno loro degli insegnamenti per divertirli, dei messaggi per rafforzarli nei loro peccati promettendogli delle benedizioni di tutti generi per tutti quelli che daranno fedelmente molte decime ed offerte. Quindi molti di questi cosiddetti cristiani che seguono questi predicatori e pastori di satana, non sono innocenti e non sono ignoranti. Trovano il loro conto in queste assemblee sataniche. Il Signore cel’ha detto in 2Timoteo 4:3-4.

 

Nella loro incapacità di accettare e di vivere nella verità, essi sono pieni di gelosia per i pochi veri servitori di Dio e fanno di loro il loro bersaglio principale. Ecco perché tutti i pochi veri servitori di Dio che sono rimasti fedeli a Dio come Elia e Michea citati qui sopra sono l’oggetto di tutte le calunnie, di pettegolezzi, incantesimi, persecuzioni e bestemmie da questi agenti di satana.

 

4.2.3- L'orgoglio e la seduzione degli agenti di satana

 

Questi pastori ed altri profeti demoni sanno sedurrsi e oltrepassano i misuri dell’orgoglio. Con naturalezza dicono a chi vuole ascoltarli che Dio parla a loro e che è a loro che Dio parla. L'esempio del falso profeta Sedekia, figlio di Kenaanah, vi aiuta a comprendere questo carattere degli agenti di satana. Questo demone osa colpire il servitore di Dio e chiedergli per dove lo Spirito dell'Eterno è uscito da lui per parlare al servitore di Dio. È semplicemente stupefacente. E con questo coraggio satanico finiscono per fare credere ad alcuni cristiani deboli nella fede che hanno realmente ricevuto qualche autorità da Dio. Questo è il motivo per cui alcune persone ignorante prendono questi demoni per i veri servitori di Dio.

 

4.2.4- La triste realtà

 

Non è perché gli uomini rifiutano di credere in Dio, che Dio non esiste. E il fatto che tutti rifiutano la parola di Dio non rende questa parola nulla. Non è neanche perché il gran numero predica e insegna la menzogna che questa può diventare la Verità. Il fatto di non credere alle profezie di Dio non annullera queste profezie, e non le impedirà di compiersi. Chiudersi le orecchie per non sentire la sentenza di Dio non impedira questa sentenza di compiersi.

 

Il re Ahab, chiudendo il suo cuore per non credere alla parola dell’Eterno prununciata dal profeta, credeva che poteva scappare. L’ha finalmente capito alle sue spese. Lei che voleva disprezzare il servitore di Dio e le sue parole e ritornare nonostante tutto dalla guerra in pace è morto conformemente alle parole del profeta. I cani hanno leccato il suo sangue e le prostitute ci si sono bagnati secondo la parola che il Signore aveva prununciato.

 

Tutti gli agenti di satana che insorgono contro Dio e ci combattono pensando che possono riuscire a trasformare la Verità in bugia e tutti quelli che li seguono lo capiranno alle loro spese nei prossimi giorni. Che tutti quelli che sono di Dio si pentano quando c'è ancora tempo.

 

"3Cosí dice il Signore, l'Eterno: Guai ai profeti stolti che seguono il loro spirito senza aver visto nulla. 4O Israele, i tuoi profeti sono stati come volpi nei deserti... 6Hanno avuto visioni false e divinazioni bugiarde e dicono: "L'Eterno ha detto" mentre l'Eterno non li ha mandati. Tuttavia essi sperano che la loro parola si adempi." Ezechiele 13:3, 4, 6.

 

5- GLI STREGONI

 

"1Per il resto, fratelli miei, rallegratevi nel Signore; per me certo non è gravoso scrivervi le stesse cose, e per voi è una salvaguardia. 2Guardatevi dai cani, guardatevi dai cattivi operai, guardatevi da quelli che si fanno mutilare. 3I veri circoncisi infatti siamo noi che serviamo Dio nello Spirito e ci gloriamo in Cristo Gesú senza confidarci nella carne." Filippesi 3:1-3

 

5.1- Differenza tra stregoni e demoni

 

Un demone è semplicemente un seme del diavolo come l’abbiamo già studiato. Uno stregone invece è qualcuno che pratica la stregoneria, che sa utilizzare e manipolare la potenza di satana. Un demone non è necessariamente uno stregone. Molti demoni non sono stregoni, cioè che non conoscono la pratica della stregoneria. Ma essendo il seme di satana, cioè la proprietà del diavolo, sono degli strumenti che satana può usare a volontà. È il motivo per cui costituiscono un problema per il popolo di Dio. Uno stregone invece è un elemento estremamente pericoloso per il popolo di Dio. Gli stregoni non hanno mai uno minuto da perdere. Quando sono in una chiesa hanno una sola missione, distruggere il popolo di Dio il più rapidamente possibile.

 

5.2- Gli stregoni e le loro opere

 

Attualmente gli stregoni sono molto numerosi nelle chiese e la maggior parte di loro sono donne. Molti hanno dei doni di profezia, altri manifestano talenti musicali. Li incontrate molto numerosi nei gruppi di follia che chiamano gruppi di coro, gruppi di lode, gruppi di adorazione, gruppi di donne, gruppi di intercessione, monitori di scuole di domenica ecc. Riconoscerete questi stregoni dal loro attaccamento alla vanità, alle cose del mondo, alla ricerca della gloria e agli oggetti di seduzione come anelli, bracciali, catene e altri gioielli, profumi, ecc. Ecco un elemento che vi aiuterà a riconoscere alcuni di questi stregoni. Stano continuamente masticando il chewing-gum anche durante i messaggi.

 

Molti di quelli che chiamate leader dei gruppi di lode e d’adorazioni sono dei grandi satanisti, stregoni temibili. Sono con i loro incantesimi e la loro potenza d’ipnotismo che seducono la folla, e sentite la gente apprezzarli dicendo che quando cantano c’è molto unzione e lo "spirito santo" scende. E sono le loro canzoni che attirano la folla nelle chiese. Lavorano in collaborazione con i pastori stregoni per guadagnare a satana le persone che sono scappate dal mondo. Non siate sorpresi che tutte queste chiese oggi abbiano fortemente investito negli strumenti e in altri equipaggiamenti musicali. A volte incontrate delle chiese dotate di più di strumenti musicali delle discoteche. Non pensate che sono pazzi, cari fratelli. Non è un investimento inutile che fanno, è con tutto questo che tengono la folla prigioniera. Questo è il motivo per cui anche quando la gente vede tutti gli abomini che succedono in questi luoghi, non possono più prendere la decisione di andarsene. Sono legati e completamente seduti.

 

La maggior parte delle donne che chiamate profetesse nelle assemblee sono dei temibili vampiri. Sono le donne che sono sia demoni delle acque o demoni delle foreste o demoni dei cimiteri. E le profezie che danno sono delle profezie fabbricate nel mondo spirituale. È Con tutto questo che si fanno accettare nelle assemblee. Si fanno tutte adottare dai pastori e sono apprezzate. Con i loro “doni” accecano la gente al punto che anche quando fanno grandi sciocchezze, tutto passa inosservato, nessuno non ci da molta importanza.

 

Questi stregoni cercano sempre di integrarsi senza perdere tempo nei vari aspetti delle assemblee per iniziare e distruggere rapidamente i pochi figli di Dio che si trovano in questi luoghi. Mentre alcuni si occupano dell’iniziazione degli adulti, altri si occupano dei bambini. Questo è il motivo per cui è un grande pericolo per un figlio di Dio di rimanere in un’assenblea che cammina nella falsa dottrina.

 

Questo è un altro incantesimo che quelli tra di loro che si chiamano servitori di Dio fanno sul popolo di Dio. Ogni volta che questi stregoni passano nelle assemblee, chiedono di pregare per la gente e la chiamano davanti per categorie. Nelle diverse categorie che chiamano davanti, c’è la categoria di persone che non sono ancora sposate. Dicono loro che pregeranno per loro affinché si sposino. Fanno degli incantesimi sugli ignoranti mentendo loro che pregano affinché Dio dia loro un partner. Una volta che sene vanno le persone per cui hanno pregato cominciano ad ardere e non sono più in grado di trattenersi e si ritrovano cercando un partner con fretta.

 

5.3- Perché gli stregoni operano liberamente nelle assemblee oggi?

 

È a causa della falsa dottrina. Dio non è da nessuna parte nel Vangelo di menzogna. È solo sotto la copertura della falsa dottrina che questi stregoni possono operare liberamente perché nella falsa dottrina sono state create delle strutture che sono loro favorevoli: Si sono stati creati dei modelli che non hanno nulla a che fare con il modello di Gesù Cristo: I programmi di culto cadenzato e ritmato, gli uomini che prendono il posto dello Spirito Santo designando ogni volta chi deve cantare, chi deve profetizzare, chi deve pregare, ciò che deve dire quello che prega, quando la gente deve alzarsi e quando deve sedersi, quando la gente deve chiudere gli occhi e quando deve aprire gli occhi, quando deve alzare le mani e quando deve abbassarle...

 

In alcuni di queste sette anche i cantici e le canzoni che si devono cantare vengono scelti lontano in anticipo. Se durante la settimana andate nella sala dove fanno il culto, troverete su un quadro i numeri dei cantici che si canteranno la domenica. Alcuni precisano anche in aggiunta a queste canzone scelte, la canzone che sarà accompagnata dal pianoforte e quella che non sarà accompagnata. Ecco gli uomini spirito santo. Lo Spirito Santo di Dio non ha più nulla a che fare a mezza di loro. Possono fare tutto da solo. Possono pianificare tutto e coordinare tutto alla lettera. Per loro, Gesù ha perso il suo tempo inviandoci lo Spirito Santo.

 

Si sono creati delle scuole bibliche e degli istituti biblici, diversi gruppi di follia che chiamano gruppi di coro, gruppi di lode, gruppi di adorazione, gruppi di intercessione, gruppi di preghiera, gruppi di donne, gruppi di giovani, gruppi di liberazione, gruppi di cura delle anime, gruppi d’accoglianza, gruppi di consulenti, gruppi per la vendita delle cassette, gruppi per la vendita dei libri, gruppi di evangezzazione, gruppi di commando, monitori di scuole di domenica ecc. Mi chiedo in quale bibbia hanno trovato tutte queste follie. E ciò che è sorprendente è che in tutti questi gruppi non vedrete mai un gruppo di Lettura della Bibbia.

 

I pastori stregoni fanno tutto affinché i figli di Dio non leggano la Bibbia. Si organizzano sempre per distrarre i figli di Dio e per fare perdere il loro tempo con cose inutili. La maggior parte di questi pastori stregoni suonano uno strumento musicale. La musica è uno dei principali mezzi di seduzioni che hanno. Organizzano costantemente delle ripetizioni e delle lezioni di musica. Incoraggiano i fedeli ad imparare a suonare diversi strumenti musicali come la chitarra, il pianoforte, ecc. E questi poveri fedeli trascorrono tutto il loro tempo a fare delle prove e ad imparare a suonare questi strumenti. Si lasciano lusingare da l'orgoglio di stare di fronte alla gente per cantare e non hanno nessun tempo per la lettura e la meditazione della Parola di Dio.

 

Così tengono questi agenti di satana i fedeli prigionieri nei vincoli dell’ignoranza. Sanno che se leggete la Bibbia conoscerete la Verità e la Verità vi libererà. Questo è il motivo per cui utilizzano tutti i metodi di seduzione e di distrazione per impedirvi di trascorre il vostro tempo in ciò che salva, in ciò che può aprirvi gli occhi. Gli strumenti musicali sono diventati la Bibbia di questi stregoni. In queste false assemblee ci sono anche delle nominazioni basate sulla cupidigia, delle considerazioni basate sulla ricerca del materiale, della gestione carnale delle cose spirituali, dei messaggi ispirati dalla sete del denaro e della truffa.

 

Una volta arrivati in queste assemblee se siete un dirigente aziendale, verrete nominati diacono o anziano. Se siete un uomo d'affari verrete nominati diacono o anziano. Se siete un po ricchi materialmente, verrete nominati diacono o anziano o leader di uno di questi gruppi di follia. E se siete poveri anche se muorete non sene rendono conto. Tutte queste strutture sono sataniche e satana li usa come gli pare. In tali strutture il figlio di Dio non è protetto affatto. "17Perciò uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d'immondo, ed io vi accoglierò, 18e sarò come un padre per voi, e voi sarete per me come figli e figlie, dice il Signore Onnipotente." 2Corinzi 6:17-18 "Poi udii un'altra voce dal cielo che diceva: Uscite da essa, o popolo mio, affinché non abbiate parte ai suoi peccati e non vi venga addosso alcuna delle sue piaghe." Apocalisse 18:4

 

5.4- Trappole da evitare

 

La liberazione: Sappiate che ogni volta che sorprendete queste streghe, essendo bloccate, si mascherano in innocenti che richiedono la liberazione. Non cadete mai nella trappola di pregare per i tali vampiri. È semplicemente il tempo che perdete. Sono dei demoni e non riuscirete mai a liberarle. Questo è ancora un’altra astuzia per vuotarvi spiritualmente e bene sedurrvi. Lasciatemi ora stabilire la differenza tra stregoni che si possono liberare e quelli che non si possono liberare. Ci sono degli stregoni seme di Dio e degli stregoni seme di satana. Gli stregoni seme di Dio possono essere liberati, gli stregoni seme di satana sono dei demoni e non possono in nessun caso essere liberati.

 

5.5- Come si riconosce uno stregone seme di Dio?

 

Uno stregone seme di Dio è stregone solo nel mondo ciò significa che è stregone solo quando non conosce ancora il Signore Gesù Cristo. Sappiate che per diventare un stregone, basta la sfortuna di nascere o crescere in un ambiente dove la gente pratica la stregoneria. In questi ambienti si può essere iniziati. Ciò significa che non potete facilmente dire se un stregone pagana è un demonio o se è recuperabile. È sulla base del Vangelo che il discernimento diventa più chiaro. Un stregone seme di Dio, quando incontra il Vangelo, dà la sua vita al Signore Gesù Cristo, si pente di un cuore sincero e confessa le sue opere e ottiene la liberazione. Quindi non inconterete mai un seme di Dio che sta praticando la stregoneria nella Chiesa.

 

5.6- Come si riconosce uno stregone seme di satana?

 

I demoni invece come l’abbiamo già studiato sono dei bugiardi. Per venire nuocere nelle chiese pretendono accettare il Vangelo. Nascondono deliberatamente la loro stregoneria e danno l'impressione di essere dei veri cristiani. Si mostrano zelanti con l’obiettivo di sedurre il popolo di Dio e per potere ben operare liberamente. Quindi trascorrono il loro tempo a distruggere l'assemblea dai loro multipli incantesimi. Sono loro che, dai loro incantesimi, creano delle divisioni nelle assemblee, delle calunnie, delle liti, degli scandali, dei divorzi, degli scoraggiamenti, dei raffreddamenti, degli adulteri e delle fornicazione, delle malattie ecc.

 

Sono loro che, dai loro incantesimi, tessono dei falsi matrimoni tra loro e i veri figli di Dio. Sono loro che, nella loro stregoneria, fabbricano false profezie e false visioni che sono di solito all’origine dei matrimoni cattivi e di altri errori delle assemblee. Sono loro che iniziano i bambini alla stregoneria nelle assemblee. Riescono ad iniziare anche gli adulti alla stregoneria. Quando il Signore, per amore per il suo popolo, li rivela sia da una profezia o da un sogno o da una rivelazione o da una visione o da una parola di conoscenza, questi stregoni sentendosi scoperti, fingono di rammaricare le loro azioni e domandano la liberazione. La maggior parte di loro sono donne. Lo ripeto ancora una volta, non cadete nella trappola di pregare per questi vampiri. Mettetele rapidamente fuori dall’Assemblea.

 

Queste streghe passano il loro tempo a portare i bambini, a dare delle caramelle ed altri piccoli regali ai bambini, degli oggetti su cui hanno fatto incantesimi. Trascorrono il loro tempo a sondare i fratelli per vedere chi ha bisogno di qualcosa per meglio pianificare il tipo di trappola da tendere. Passano il loro tempo a offrire doni alla gente nell’assemblea per sedurrla e guadagnare la loro fiducia. E quando arrivano nelle assemblee fanno degli incantesimi per farsi accettare nei vari gruppi, di solito come leader per meglio operare e controllare la situazione.

 

Le loro opere sono talmente numerose che non posso citarne tutti. L'unica cosa che posso ancora dirvi è che gli stregoni operano solo quando trovano un quadro adeguato. E il quadro è adeguato per loro solo nelle assemblee in cui la verità è abbandonata a beneficio della menzogna, della falsa dottrina. I figli di Dio sono in terribile pericolo nelle assemblee in cui operano questi stregoni. Sappiate che ogni chiesa con molti fedeli è un quadro ideale per gli stregoni. Ogni chiesa che è strutturata in modo mondano è un quadro ideale per gli stregoni. Ogni chiesa che è organizzata in modo carnale è un quadro ideale per gli stregoni. Ogni chiesa con programmi ritmati e cadenzati è un quadro ideale per gli stregoni. Ogni chiesa che nega i doni dello Spirito Santo è un quadro ideale per gli stregoni. Perciò "...Uscite da essa, o popolo mio, affinché non abbiate parte ai suoi peccati e non vi venga addosso alcuna delle sue piaghe." Apocalisse18:4. Uscite di mezzo a tutte queste assemblee con porte ampiamente aperte a satana e ai suoi agenti. Preparatevi, il Signore è alla porta. La tromba suonerà presto. "17... Uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d'immondo, ed io vi accoglierò, 18e sarò come un padre per voi, e voi sarete per me come figli e figlie, dice il Signore Onnipotente." 2Corinzi 6:17-18.

 

5.7- Ecco alcune altre trappole che le streghe vi tendono nelle assemblee

 

Lacrime: Le lacrime sono la migliore arma delle streghe. Quando li acchiappate piangono così tanto che siete ancora confusi. Vi seducono dalle loro lacrime, e vi chiedete se ciò che Dio vi ha rivelato è veramente esatto. Alla fine avete dubbio di tutte le prove che avete davanti a voi. E sanno piangere e hanno delle lacrime disponibili, pronte a scorrere in ruscelli. Cari fratelli, fate attenzione! Non cadete più nella trappola di questi agenti dell’inferno.

 

Pietà: Uno dei loro trucchi è di attirarsi la pietà. Le vedrete molto spesso venire gridare: “Pastore, prega per me, prega per me ...,” facendo come se soffrivano talmente che rischierebbero di morire. Cari fratelli, non cadete nella trappola di questi vampiri. Sono degli incantesimi che fanno su di voi. Altri stanno sempre chiedendo le stesse prighiere. Pregate e non sono mai alleggeriti. Altre ancora hanno sempre bisogno di liberazione e non sono mai liberate.

 

Liberazione: Queste streghe sanno sfruttare la vostra ignoranza. Vengono ogni volta, si fanno passare per delle persone che vogliono la liberazione. E poiché sanno che siete totalmente ciechi oggi, sono sicure di prendervi nella loro trappola. Vengono con la complicità di molti altri demoni creare degli spettacoli per esaurirvi e farvi perdere il tempo e rovinare la vostra potenza spirituale. Poiché conoscono l'ingenuità di molti pastori oggi, alcuni vengono a voi con vestiti ben preparati in anticipo senza nessuna biancheria intima. Una volta che dall’ignoranza cominciate a pregare per loro, cadono e cominciano a arrotolarsi sul pavimento e si organizzano a esporrsi ed a contaminarvi dai loro marciumi.

 

Le confessioni dei peccati: Dopo questi insegnamenti capirete che quando deviate dalla dottrina di Cristo per insegnare e vivere delle false dottrine che non hanno nulla a che fare con la Bibbia, ne pagate il prezzo. Satana sfrutta ogni deviazione che fate, ogni falsa dottrina che avete inventata. I pastori demoni hanno creato ciò che chiamano “la cura delle anime”, e molti pastori di Dio, a causa dell’ignoranza, seguino anche questa dottrina satanica. È diventata di moda in tutte le pattumiere chiamate chiese oggi. Ogni persona che arriva per la prima volta deve fare la sua “cura dell’anima.”

 

Le streghe sanno bene sfruttare la vostra follia. Ogni volta si presentano a voi per la loro “cura dell’anima”, con menzogne e cattive rozzezze ben preparate in anticipo. E quando date loro l'opportunità, vi racontano un sacco di macchie e di schifezze di ogni genere per macchiarvi il pensiero completamente, contaminarvi e mantenervi prigionieri con questi pensieri macchiati fino al giorno dove il Signore vene libererà. Cari fratelli, fuggite la falsa dottrina ed sfuggirete alle trappole di satana e dei suoi agenti.

 

Seduzione: Molte vanno alle chiese con gonne corte, con altri vestiti satanici e con trucchi di tutti tipi, rossetto, trucco agli occhi, con i cigli tirati, con polvere sulla faccia, acconciature stravagante, con capelli colorati, con abbigliamenti strani, sontuosi e stravaganti, e qualsiasi altra forma di seduzione per sedurre i figli di Dio, e condurrli negli adulteri e nelle fornicazioni.

 

Ne troverete che tingono i loro capelli in diversi colori per sposarli sia con i loro vestiti o con le loro scarpe o con le loro vernici o con i loro orecchini ecc. Ci sono anche alcune che cambiano le vernici seconco il coloro dei loro orecchini o delle loro borsette o delle grandi cinture che portano. Ci sono anche alcune che depilano le sopracciglia e sostituiscono i peli da una lenea scritta con una matita nera. Le riconoscerete anche dai vari gioielli di seduzioni: orecchini, catene al collo, catene ai piedi, catene alle braccia, anelli ...

 

Le vedete somigliare alle ragazze dei locali notturni. Il motivo per cui non possono più coprirsi il capo oggi è che vogliono fare vedere le acconciature di seduzione che fanno sul loro capo. Quando andate alla margine della strada la domenica mattina, poiché domenica è il loro unico giorno di follia, avete l’impressione di essere alla margine della strada il sabato sera, giorno dove molti vanno alle discoteche. Quando andate in alcune di queste assemblee la domenica mattina, poiché è solo la domenica che si ritrovano, avete l'impressione di essere in una discoteca il sabato sera. A volte ci sono più stravaganze nelle cosiddette chiese svegliate che nelle discoteche. Ecco un abominio che manca di aggettivo.

 

"21Io non ho mandato quei profeti; ma essi sono corsi; non ho parlato loro ma essi hanno profetizzato. 22Ma se avessero assistito al mio consiglio, allora avrebbero fatto udire le mie parole al mio popolo, e cosí li avrebbero fatti allontanare dalla loro cattiva via e dalla malvagità delle loro azioni." Geremia 23:21-22.

 

6- LA PROSTITUZIONE

 

"14Or sia ringraziato Dio il quale ci fa sempre trionfare in Cristo e attraverso noi manifesta in ogni luogo il profumo della sua conoscenza. 15Perché noi siamo per Dio il buon odore di Cristo fra quelli che sono salvati, e fra quelli che periscono; 16per questi un odore di morte a morte, ma per quelli un odore di vita a vita. E chi è sufficiente a queste cose? 17Noi non falsifichiamo infatti la parola di Dio come molti altri, ma parliamo in sincerità come da parte di Dio davanti a Dio in Cristo." 2Corinzi 2:14-17

 

6.1- Le assemblee prostitute

 

Quando visiti queste assemblee oggi non sei più in grado di distinguere chi è donna e chi è uomo. Tutti sono in pantaloni. Appena li riprendi alcuni ti dicono che Dio guarda solo al cuore, altri ti dicono che vivi ancora sotto la legge, altri ancora ti dicono che non c’è alcuna prova che i pantaloni è un abbigliamento per gli uomini. I più intelligenti ti spiegano piuttosto che ci sono dei pantaloni "modello donna." Per voi che volete temere Dio, sappiate che è un abominio agli occhi di Dio di essere a mezzo dei santi senza essere in grado di distinguere chiaramente chi è donna da chi è uomo. Questo compromissione fa anche che le poche vere assemblee del Signore Gesù Cristo non sono più veramente diverse dalle assemblee apostate. Quando andate in un’assemblea dei demoni non potete distinguere chi è uomo e chi è donna. Gli uomini e le donne, tutti sono in pantaloni, hanno i capelli intrecciati e gli orecchi perforati che portano dei orecchini ecc. Vedete degli uomini coi capelli lunghi talvolta legati dietro la testa, vedete delle donne coi capelli corti ecc.

 

Vieni in un’assemblea dei cristiani che evita alcuni degli abomini che ho appena citato ma fino ad allora non puoi distinguere chi è uomo da chi è donna. Gli uomini e le donne, tutti sono in pantaloni. Non sono in grado di rimanere fedele a Dio nel più piccole cose. Sono incapaci di mostrarsi diversi da quelli che si burlano di Dio, sono incapaci di comportarsi come la luce del mondo, sono incapaci di comportarsi come il sale della terra, sono incapaci di essere un modello per il mondo. Dove è dunque la differenza tra voi e i pagani? E quando attiri la loro attenzione cercano di dimostrare che sei ancora sotto la legge. Tutto ciò che la gente non vuole, lo buttano via nella legge. Hanno oggi una pattumiera che si chiama "la legge" in cui buttano via tutti gli aspetti della parola di Dio di cui la pratica non piace loro. Possa il Signore toccare il cuore dei Suoi Figli!

 

6.2- Che dice Dio sull'abbigliamento della donna?

 

Deuteronomio 22:5 "La donna non indosserà abiti da uomo, né l'uomo indosserà abiti da donna, perché chiunque fa tali cose è in abominio all'Eterno, il tuo Dio." Trattenete che Dio ha espressamente voluto fare dell’uomo ciò che è, e della donna ciò che è. Dio, avendo deliberatamente fatto l’uomo e la donna in modo diverso, aveva scelto di segnare questa differenza anche nei loro abiti rispettivi. Se temete Dio non tentate di dimostraGli che ragionate meglio di lui. Quelli che tentano di creare delle polemiche sul tema pantalone, hanno solo bisogno di riferirsi alla storia e capiranno che è all'inizio di quest’ultima generazione che doveva preparare il regno dell’anti-cristo che le donne hanno cominciato a mettere il pantalone. È un segno di emancipazione della donna, cioè un segno di ribellione davanti a Dio. Non dimenticate che ciò che chiamate emancipazione qui è nient’altro che una vera rivolta davanti a Dio.

 

1Timoteo 2:9-10 "9Similmente le donne si vestano in modo decoroso, con verecondia e modestia e non di trecce o d'oro, o di perle o di abiti costosi 10ma di buone opere, come conviene a donne che fanno professione di pietà."

 

1Pietro 3:3-6 "3Il vostro ornamento non sia quello esteriore:intrecciare i capelli, portare i gioielli d'oro o indossare belle vesti 4ma l'essere nascosto nel cuore con un'incorrotta purezza di uno spirito dolce e pacifico, che è di grande valore davanti a Dio. 5Cosí infatti si adornavano una volta le sante donne che speravano in Dio, stando sottomesse ai loro mariti 6come Sara che ubbidiva ad Abrahamo, chiamandolo signore, di essa voi siete divenute figlie, se fate il bene e non vi lasciate prendere da alcun spavento."

 

In queste assemblee prostitute le donne non coprono il capo. Gli agenti di satana hanno insegnato loro che la loro chioma basta come copertura. Però quando leggete 1Corinzi 11, l'insegnamento è assolutamente chiaro. Esaminiamo insieme quest’insegnamento:

 

6.3- 1Corinzi 11:3-16

 

"3Voglio però che sappiate che il capo di ogni uomo è Cristo, il capo della donna è l'uomo e il capo di Cristo è Dio. 4Ogni uomo, che prega o profetizza col capo coperto, fa vergogna al suo capo. 5Ma ogni donna, che prega o profetizza col capo scoperto, fa vergogna al suo capo perché è la stessa cosa che se fosse rasa. 6Ora se la donna non si copre, si faccia pure tagliare i capelli; ma se è una cosa vergognosa per la donna farsi tagliare i capelli o rasare, si copra il capo. 10L'uomo invece non deve coprirsi il capo, perché è l'immagine e la gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell'uomo, 8perché l'uomo non è dalla donna, ma la donna dall'uomo, 9anche perché l'uomo non fu creato per la donna, ma la donna per l'uomo. 10Perciò la donna deve avere sul capo un segno di autorità, a motivo degli angeli. 11Nondimeno, né l'uomo è senza la donna, né la donna senza l'uomo, nel Signore, 12perché come la donna proviene dall'uomo, cosí anche l'uomo nasce per mezzo della donna, e ogni cosa è da Dio. 13Giudicate fra voi stessi. E' conveniente che la donna preghi Dio senza essere coperta? 14La natura stessa non vi insegna che è un disonore per l'uomo portare la chioma? 15Se invece la donna porta la chioma, 15ciò è per lei un onore, poiché la chioma le è stata data per copertura. 16Ora se alcuno vuol essere contenzioso, noi non abbiamo una tale usanza e neppure le chiese di Dio."

 

Ogni volta gli agenti di satana lasciano tutto ciò che viene insegnato dal versetto 3 al versetto 14 e si accaniscono sul versetto 15 di cui storcono il senso come lo fanno con gli altri passaggi ogni volta che ciò non gli piace. Nel versetto 15 il Signore ci ricorda ancora bene il posto della donna nel Suo piano. Dalla creazione Dio ha dato alla donna una posizione di sottomissione rispetto all’uomo. E i capelli lunghi delle donne sono lì per ricordarle ogni volta la sua posizione rispetto all'uomo che è il suo capo. Ciò significa che in modo naturale la donna con i capelli lunghi è coperta davanti all'uomo. Poiché la chioma le è stata data per copertura cioè come un segno di sottomissione. Ma nella presenza di Dio le donne devono coprire il capo ciò che non ha nulla a che fare con la copertura che rappresenta la loro chioma. E poiché satana non potrà mai riuscire a deviare la Parola di Dio i versetti 5 e 6 rendono l’insegnamento più chiaro e chiudono la bocca di questi demoni.

 

Per aiutarvi a capire meglio la stupidità di questi pastori stregoni che si ostinano a dimostrare che la copertura di cui si tratta qui è la chioma della donna; vi invito a fare questa piccola verifica. Nei versetti 5 e 6 sostituite le parole "scoperto” o “si copre" che incontrate dalla parola “capelli” e avrete il risultato qui di seguito: Versetto 5:Ma ogni donna, che prega o profetizza col capo senza capelli”, fa vergogna al suo capo perché è la stessa cosa che se fosse rasa. Versetto 6:Ora se la donna non ha dei capelli”, si faccia pure tagliare i capelli; ma se è una cosa vergognosa per la donna farsi tagliare i capelli o rasare, si “.....” Vi lascio riempire il vuoto.

 

Avete appena scoperto lì la grande idiozia degli agenti di satana. Tentando di deviare la parola di Dio per smarrire il popolo si rendono veramente idioti. In altre parole per riuscire a storcere il senso della parola di Dio con l’obiettivo di perdere quelli che li seguono, questi demoni sono costretti a flirtare con l'imbecillità come lo avete appena constatato.

 

Nonostante il fatto che Dio abbia scelto di rendere questo insegnamento assolutamente chiaro i pastori demoni, poiché sono lì per opporsi a Dio, non mancano ciò che devono dire per distogliere i figli di Dio. Alcuni demoni vi diranno che era per i Corinzi spiegandovi delle sciocchezze, altri vi diranno che è Paolo che l’aveva detto.

 

6.4- Altri elementi per riconoscere i pastori stregoni

 

6.4.1- "È Paolo che l’ha detto" - "Era per i Corinzi"

 

Così riconoscerete i pastori stregoni, cari fratelli:Una volta che incontrate un pastore che vi distoglie dalla Parola di Dio dicendovi che "È Paolo che l’ha detto" o "Era per i Corinzi" sappiate che si tratta di uno stregone. Non c’è nella Bibbia né parola di Pietro né quella di Giovanni, né quella di Giacomo, né quella di Paolo. L'intera Bibbia è la Parola di Dio. Trattenete anche che non c’è nella Bibbia né una parola per i Corinzi, né parola per i Galati, né parola per gli Efesini, tutta la Parola di Dio si rivolge ad ogni figlio di Dio e ogni vero servitore di Dio, seme di Gesù Cristo lo sa. Non cadete più mai nelle trappole dei demoni di cui l’unico compito è di aizzarvi contro Dio affinché siate colpiti.

 

Ecco un altro elemento che vi aiuterà a riconoscere i pastori stregoni. Ogni volta che sono incapaci di sostenere dalla Bibbia la follia che insegnano vi dicono che "alcuni manoscritti hanno detto che ..." Una volta che incontrate un pastore che vi devia dalla Parola di Dio facendo riferimento a ciò che alcuni manoscritti hanno detto sappiate che si tratta di uno stregone. La Bibbia che il Signore ci ha lasciato, non la conoscono, sono gli altri manoscritti che credono conoscere. La Bibbia, l'unico e solo libro che Dio ha messo a nostra disposizione, sono incapaci di capirla, ma insegnano anche ciò che dicono gli altri manoscritti. Ecco così riconoscete i demoni.

 

6.4.2- "Ha rubato i miei membri"

 

Ecco un linguaggio con il quale riconoscerete i servitori di satana:"Egli ha rubato i miei membri." Quando sentite un cosiddetto pastore tenere questo linguaggio sappiate che è del diavolo. Tutti sono tanto motivati dall’avidità che le cose di Dio gli sono completamente straniere. Trascorrono il loro tempo a disputarsi gli uomini a causa di ciò che chiamano decime ed offerte. Diventano nemici gli uni contro gli altri accusandosi a vicenda di ciò che chiamano “il volo dei membri”, un vero linguaggio abominevole. Gli uomini sono diventati la loro proprietà.

 

E ogni volta che li incontrate non avete bisogno di trascorrere dieci minuti con loro prima di sentire questo grido profondo del loro cuore, questo sospiro che non possono impedirsi di esprimere:"Sono i miei membri che si trovano nella chiesa di un tale"; "Un tale ha rubato i miei membri"; "una volta la mia chiesa era riempita quando lui è venuto ha rubato tutto." "questo pastore lì è un ladro delle anime", "Non mi telefona più perché ha rubato le mie anime". La Bibbia ci dice che ognuno di noi ha una sola anima, ma loro, ne hanno molti. Fanno tutto per mantenere la gente prigioniera a causa delle loro decime ed offerte.

 

6.4.3- Mettono le loro mogli al di sopra di tutti gli altri

 

Li riconoscerete. Questi cani mettono le loro mogli al di sopra di tutti. Se si fanno chiamare apostoli, le loro moglie sarano apostoli assistenti, se si fanno chiamare pastori, le loro mogli saranno pastori assistenti ecc. Hanno grandi assemblee con migliaia di fedeli e con centinaia di uomini. Ma quando non sono li, sono le loro mogli che controllano l'assemblea. Ci sono alcune volpi un pò più furbi, che, per dimostrare alla gente che rispettano le consegne secondo le quali la donna non deve prendere dell'autorità sull'uomo, hanno piuttosto nominato le loro mogli "insegnante delle donne." Altri demoni più grandi ancora fanno già chiamare le loro mogli "First Ladies". Ci sono coppie di demoni ancora più stravaganti, in cui l'uomo è piuttosto un pastore, ed è sua moglie che prende il titolo di apostolo. È dunque la strega che distribuisce i titoli nella chiesa, e dà al suo piccolo marito demonio il titolo che vuole. È lei che passa la parola al marito in chiesa, quando vuole. Ecco a che punto è arrivato l'abominio. Con questo non c'è bisogno di sentirsi dire che viviamo nei tempi finali. Se credete di essere di Dio, uscite da tutti questi bidoni chiamati chiese, e santificate le vostre vite per il rapimento.

 

La Bibbia dice: E cosí si fà in tutte le chiese dei santi, che le donne rimangono in silenzio nelle assemblee. Ma nelle chiese degli abominevoli l’abominio è permesso. Ecco perché le Jezebel possono fare tutto ciò che vogliono. Sono costantemente davanti col microfono in mani. Li sentite dare degli ordini agli uomini “ora alzatevi, cantiamo, sedetevi ..” I demoni per diviarvi vi parleranno di Kathryn Kuhlman, di Deborah, delle donne che sono state le prime a vedere Gesù dopo la risurrezione, del versetto di Gioele 2:28, che dice:Dopo questo avverrà che io spanderò il mio Spirito sopra ogni carne, i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno, i vostri vecchi faranno sogni, i vostri giovani avranno visioni ecc. Altri demoni vi diranno che la donna samaritana in Giovanni 4 era la prima donna evangelista.

 

Trattenete una volta per tutto che la donna non ha nessuno diritto di insegnare né di prendere dell'autorità sull’uomo. Quindi non cadete più nelle trappole degli agenti di satana. Tutto ciò che chiamate "donne pastori", "donne evangelisti", "donne dottori", “donne profetesse” che hanno un ministero indipendete da un’assemblea locale, "donne apostoli" o semplicemente “donne anziane" sono delle streghe. Chi ha orecchi da udire, oda. Ora se alcuno vuol essere contenzioso, noi non abbiamo una tale usanza e neppure le chiese di Dio.

 

"33Perché Dio non è un Dio di confusione, ma di pace; e cosí si fà in tutte le chiese dei santi. 34Tacciano le vostre donne nelle chiese, perché non è loro permesso di parlare, ma devono essere sottomesse, come dice anche la legge." 1Corinzi 14:33-34. 1Timoteo 2:11-12 "11La donna impari in silenzio, con ogni sottomissione. 12Non permetto alla donna d'insegnare, né di usare autorità sull'uomo, ma ordino che stia in silenzio."

 

6.4.4- Testimonianze

 

Vi do due testimonianze per mostrarvi fino a che punto i demoni hanno il sangue freddo quando si oppongono a Dio.

 

Prima testimonianza: Sono stato invitato un giorno in una piccola assemblea dei cosiddetti cristiani svegliati che hanno fuggito la follia di queste chiese marcie e che si ritrovano piuttosto nelle loro case per pregare. Appena sono arrivato, mi sono reso conto che questi "fratelli illuminati" che hanno fuggiti l'accecamento nelle grandi assemblee erano più accecati di quelli che avevano fuggito. Quando hanno finito di cantare cioè di “lodare Dio”, mi hanno dato la parola. Credendo che ero di fronte ai miei fratelli, con amore e dolcezza gli ho chiesto perché le donne non erano coperte? Così ho cominciato con questa esortazione. Appena avevo finito ero grandemente sorpreso di ciò che ho visto, sono gli uomini stessi che mi hanno detto che le donne non hanno bisogno di copersi il loro capo, che bastava la loro chioma. Siamo ritornati insieme nel passaggio di 1Corinzi 11, che avevo già studiato con loro. Gli ho chiesto di spiegarmi i versetti 5 e 6. Quando i dirigenti hanno riletto bene i versetti 5 e 6 si sono resi conto della loro follia.

 

Quindì mi aspettavo logicamente che si pentono per dare gloria al Signore. Ma che cosa hanno fatto, hanno cominciato piuttosto a recitare i stessi versetti molte volte senza sosta. E finalmente sono rimasti sulla loro posizione precedente. È terribile! E poi mi sono reso conto con la domanda che uno di loro mi ha posto che si trattava di un piccolo ramo di questa setta satanica che insegna che Gesù Cristo è un bugiardo e che non ha mai avuto un Padre. Per loro, Gesù Cristo, che ha trascorso tutto il suo tempo sulla terra solo a parlare del suo padre aveva perso la testa. Perché dicono:Gesù Cristo è il Padre, Gesù Cristo è il Figlio, Gesù Cristo è lo Spirito Santo. E si gloriano di essere i soli che capiscono il segreto e il mistero nascosti dietro la persona di Dio, del Figlio e dello Spirito Santo, cioè quello che i cattolici hanno scelto di chiamare Trinità.

 

Seconda testimonianza: La seconda testimonianza concerne un altro pastore che si gloria di essere l'unico che teme Dio e insegna la santificazione tra tutti i pastori della sua regione. Quando mi sono reso conto che nella sua assemblea le donne non si coprivano il loro capo mi sono seduto con lui in privato e con un altro pastore per esaminare questo soggetto. Ha cominciato a stendere le teorie degli istituti satanici che chiamano istituti biblici dove imparano a smarrirsi ed a smarrire gli altri. Ci ha dimostrato come le donne non devono coprirsi il capo, come è qualche cosa del passato, come era per i corinzi, come Paolo l’aveva detto per qualche motivo, come velarsi è diverso da coprirsi la testa, come il foulard è differente della copertura, come alcuni manusritti sono montati e come alcune ricerche sono scese ecc. Quando ha finito tutta la filosofia cel’abbiamo ritornato nella Bibbia.

 

Tranquilmente abbiamo esaminato il passaggio di 1Corinzi 11, dal versetto 1 al versetto 16. Quando ho terminato era bloccato e ha cessato la filosofia. Allora ha accettato che l'insegnamento era chiaro e si è espresso chiaramente. Ci ha spiegato che prima insegnava stesso che le donne doveva coprirsi. E che tutte le donne delle sue assemblee precedenti, perché ne aveva molti, si coprivano. Ha continuato dicendo che era adesso in una nuova denominazione e che i guru di questa nuova setta erano contro la copertura. E per restare in armonia coi suoi déi i guru che chiamava i fondatori ed i bishop, questo demone aveva scelto di disprezzare Dio. Abbiamo anche pensato che dopo la nostra esortazione doveva pentirsi e chiedere perdono a Dio.

 

Aspettare che queste persone si pentono significa che non li conoscete affatto. Ha solo concluso dicendoci che l'insegnamento era veramente chiaro e che nessuno poteva dimostrare il contrario. Ha aggiunto che se voleva mettere questo insegnamento in pratica, avrebbe dei probemi con la setta madre. Per salvaguardare il suo titolo ed i suoi interessi personali, questo pastore, “unico predicatore della santificazione della regione” non ha avuto freddo agli occhi quando disprezzava volontariamente il vero Dio ed induceva intenzionalmente i figli di Dio in errore. Ciò che importava per lui era di essere in armonia con i suoi compagni. Ecco come li riconoscete. Sono così numerosi quelli che deviano volontariamente la Parola di Dio, e che soffocano la verità nell'ingiustizia a causa del loro ventre. Se solamente fossero ignoranti!

 

"La verità è scomparsa ed è stata eliminata dalla loro bocca." Geremia 7:28

 

7- I BAMBINI DEMONI

 

"Parlerò dei tuoi precetti davanti ai re e non sarò svergognato." Salmi 119:46

 

7.1- Chi sono?

 

I bambini demoni sono spiriti satanici che entrano nel mondo degli umani, prendendo forme umane, e che, una volta sulla terra, vivono come qualsiasi altro bambino normale. Nascono, crescono, vivono e muoiono normalmente. Sono seminati nel mondo da satana, come abbiamo studiato nella parabola della zizzania all'inizio di questo insegnamento.

 

7.2- Come vengono nel mondo?

 

Vengono nel mondo degli umani volontariamente o inviati dal diavolo, e arrivano per la via naturale del parto. Vengono così al mondo in forma umana, e nascono dalle donne, come qualsiasi altro normale seme figlio di Dio. Alcuni vengono con una missione precisa, altri vengono solo per essere semplici strumenti al servizio di lucifero, il loro padrone. Sia quelli che vengono volontariamente, sia quelli che vengono come semplici agenti al servizio di satana, tutti sono seminati nel mondo da satana per ostacolare il piano di Dio, e cercano di perpetuare la guerra che satana e il suo campo hanno condotto contro Dio fin dalla creazione.

 

Satana con il suo potere manipolativo semina così i suoi figli nel mondo usando le donne, come fa Dio stesso. E il fatto che questi demoni vengano anche in forme umane, crea una tale confusione che diventa molto difficile distinguerli. Questo è ciò che giustifica l'uso del discernimento per riconoscerli. Ricordiamo prima di proseguire che satana non ha alcun potere di creazione. Satana non ha creato niente e non crea nulla ma con il suo potere riusce a seminare il caos nel campo di Dio. Satana non ha mai creato nulla, né può creare nulla. Tutto quello che può fare è copiare, falsificare e manipolare. Così riesce con il suo potere manipolativo a seminare il disordine nel campo di Dio, inondando il campo di Dio di umani artificiali.

 

Come detto sopra, alcuni di questi demoni vengono nel mondo volontariamente, con una missione specifica. Questi sono molto pericolosi e sono molto consapevoli della loro missione in questo mondo. Sanno quindi molto bene perché sono in questo mondo. Alcuni di loro vengono con la complicità di uno o entrambi i genitori. Abbiamo avuto casi di demoni maschi che venivano con la complicità delle loro madri streghe; questi demoni erano infatti i mariti delle loro madri nel mondo delle tenebre. Generalmente questi demoni arrivano in questo modo quando le loro madri streghe sono in difficoltà rispetto alla missione che satana aveva loro affidato, e hanno bisogno di rinforzi. Così, quando portano i loro mariti dal mondo delle tenebre sotto forma di bambini in questo mondo, è quando la loro missione è fallita e sono in pericolo. Questi demoni arrivano quindi molto ben preparati e molto ben equipaggiati. Arrivano con un potere superiore a quello della moglie madre. E quando questi piccoli demoni arrivano, diventano i veri mariti delle loro madri, e i mariti ufficiali diventano semplici comparse. Il mondo di satana è davvero abominevole, cari! Beati coloro che non hanno mai conosciuto le profondità di satana.

 

Apocalisse 2:24-25 "24Ma a voi e agli altri che sono in Tiatira, a quanti non hanno questa dottrina e non hanno conosciuto le profondità di Satana, come essi le chiamano, io dico: non vi impongo alcun altro peso; 25ma tenete fermamente a ciò che avete finché io venga".

 

Ci sono demoni che vengono molte volte nel mondo. Questo significa che vengono, vivono, muoiono e, una volta sepolti, tornano nel mondo con un'altra nascita. Hanno il potere di andare e venire tutte le volte che vogliono. In alcune parti del mondo, i genitori li riconoscono e cercano persino di combatterli, perché sono consapevoli che questi bambini demoni sono estremamente pericolosi.

 

Ci sono parti del mondo in cui si fanno accordi per evitare che questi bambini demoni, una volta morti, ritornino. A volte le loro dita vengono tagliate prima di essere sepolti, a volte le dita dei piedi vengono tagliate, a volte vengono fatte incisioni e segni su alcune parti del corpo. Ma nonostante tutte queste misure, ci sono demoni imprudenti che ritornano con i segni che sono stati fatti su di loro. Se alcuni ritornano nascendo in famiglie diverse e persino in paesi diversi, altri si permettono di ritornare nelle stesse famiglie dove vivevano prima. Questo fa sì che i bambini nascano senza le dita delle mani o dei piedi che sono state tagliate prima della loro ultima sepoltura, o con tutte le incisioni e altri segni che sono stati fatti sul loro corpo esattamente negli stessi posti.

 

Il fenomeno dei bambini demoni non è quindi nuovo, né strano. Diverse tradizioni se ne sono occupate, e ognuna di queste tradizioni ha il suo modo di trattare questi piccoli demoni. Tra gli ebrei c'è anche un nome speciale per questi bambini. Questo nome tradotto significa "Quattro Occhi". Si crede che questi demoni, essendo misticamente potenti, abbiano quattro occhi, due dei quali sono come qualsiasi essere normale, e altri due per vedere e trattare con il mondo oscuro.

 

Mentre alcuni demoni vengono nel mondo di loro spontanea volontà, altri sono mandati nel mondo da satana, e sono durante il loro tempo sulla terra, strumenti che satana può usare a suo piacimento. Questi sono i più numerosi. Molti di loro possono essere ignoranti della loro vera natura in una certa misura.

 

7.3- Chi può fare un bambino demone?

 

Satana può usare qualsiasi donna non coperta dal sangue di Gesù per seminare nel mondo. E siccome molte donne non sono coperte dal sangue di Gesù, capiamo la facilità con cui ha riempito il mondo di demoni in carne. Le uniche donne che non possono essere usate da satana, cioè che non possono servire come porte aperte a satana per portare i demoni nel mondo, sono le donne, semi di Dio, che sono coperte dal sangue di Gesù.

 

7.4- Le porte aperte

 

Per porte aperte, intendo i diversi elementi che danno accesso a satana, o le diverse scappatoie che satana sfrutta per portare il suo seme nel mondo. Possiamo classificare queste porte in due categorie: porte non aperte dall'uomo e porte aperte dall'uomo.

 

7.4.1- Porte non aperte dall'uomo

 

Da un lato, questo è il caso naturale delle donne che sono semi di satana, e dall'altro, il caso normale delle donne non coperte dal sangue di Gesù. Qualsiasi donna non coperta dal sangue di Gesù, sia essa pagana o cosiddetta cristiana, può essere usata da satana. Ma questo non significa che una donna pagana non possa fare figli veri. Le donne pagane seme di Dio possono per grazia di Dio fare veri figli, anche quando non hanno ancora dato la loro vita a Cristo.

 

7.4.2- Porte aperte dall'uomo

 

Questo è il caso di tutte quelle persone che, nella loro ignoranza o nella loro follia, credono che ci siano diversi Dei creatori. Riescono quindi, per un'alchimia che solo loro possono padroneggiare, a convincersi che oltre al vero Dio creatore Gesù Cristo, alcune creature sono anche capaci di creare bambini. Così facendo, corrono a metodi innaturali per avere figli. Questi metodi innaturali sono il satanismo e la scienza.

 

7.4.2.1- Il satanismo

 

C'è il caso di persone che cercano bambini ricorrendo al misticismo, cioè al potere di satana. Alcuni vanno da stregoni e marabutti per cercare bambini, altri fanno patti con i demoni. Molto spesso, o per mancanza di pazienza o sotto la pressione del loro entourage, le persone corrono da marabutti e stregoni, o da spiriti impuri nei cosiddetti luoghi sacri, quando dopo qualche tempo di matrimonio non hanno figli. Di questo numero, si incontrano anche i cosiddetti cristiani rinati.

 

Quando correte dai marabutti e dagli stregoni in cerca di bambini, dove pensate che queste persone, che sono solo creature come voi, porteranno i bambini per darli a voi? E quando fate patti con gli spiriti impuri del mondo delle tenebre, come gli spiriti dell'acqua, gli spiriti della foresta, gli spiriti del cimitero, etc., automaticamente aprite le porte a satana per usarvi per portare i suoi demoni nel mondo. Tutti i bambini che andate a cercare nei marabutti e negli stregoni, o sul bordo delle acque, o nelle foreste, o nei cosiddetti luoghi sacri, offrendo sacrifici agli dei di questi luoghi, sono tutti demoni.

 

7.4.2.2- La scienza

 

C'è il caso degli stupidi che fanno ricorso alla medicina per avere figli. È necessario che vi ricordi che è Dio che ha creato l'uomo e non la medicina? Ho davvero bisogno di dirvi che è per la sua potenza che Dio ha creato l'uomo, e non in laboratori umani? Vi sorprenderei se vi dicessi che i demoni sono fatti in provetta? Sappiate dunque che tutti i bambini che concepite con l'aiuto o l'assistenza dei medici, non sono che demoni.

 

7.4.2.3- Conclusione

 

Sciocchi, quando andate o nei marabutti, o nei luoghi satanici chiamati luoghi sacri, o nelle cliniche e negli ospedali a cercare dei bambini, dove pensate che porteranno i bambini per darli a voi? Anche queste persone da cui andate sono solo creature. Come potete essere così stupidi da credere che una semplice creatura possa creare un figlio per voi? Ora che avete capito che i marabutti, i medici e gli spiriti impuri dei cosiddetti luoghi sacri satanici non possono fare nessun bambino, capite che sono i demoni che ricevete da loro. Tenete dunque ben chiaro che tutti i figli che avete avuto con l'aiuto o l'assistenza di marabutti, stregoni e medici, non sono che demoni.

 

7.5- Risposte a domande che mi vengono poste spesso

 

Ogni volta che mi trovavo davanti ai figli di Dio a dare questo insegnamento sul Discernimento, il loro stupore era grande nell'ascoltare questi misteri che ci sono stati a lungo nascosti, e la loro gioia era ancora più grande, per ricevere finalmente queste rivelazioni che li libereranno totalmente dall'ignoranza che li ha resi eterni prigionieri di satana. E ogni volta, alla fine dell'insegnamento, sono quasi le stesse domande che ritornano. Ho quindi ritenuto necessario raggruppare tutte queste domande e rispondere a ciascuna di esse, per liberare tutti i figli e le figlie di Abramo che sono stati a lungo vittime dell'astuzia e della seduzione degli agenti dell'inferno.

 

7.5.1- Può una donna, vera seme di Dio, partorire un bambino demone?

 

La risposta è sì, se non è coperta dal sangue di Gesù, cioè se non è ancora nata di nuovo, cioè se non ha ancora accettato Gesù Cristo come Signore e Salvatore attraverso un vero pentimento, un vero battesimo in acqua, e una vera liberazione.

 

7.5.2- Può una coppia di veri figli di Dio fare figli demoni?

 

Tutto dipende da cosa intendiamo per coppia di veri figli di Dio. Se consideriamo l'espressione "coppia di veri figli di Dio" nel senso di due persone, semi di Dio, che hanno entrambi già dato la loro vita a Gesù Cristo, e sono passati attraverso un vero battesimo in acqua e una vera liberazione, e che hanno reso i loro figli già nati di nuovo, la risposta è categoricamente NO.

 

Quindi, se vi imbattete in una coppia di cosiddetti cristiani nati di nuovo, entrambi battezzati in acqua e battezzati nello Spirito Santo, che hanno fatto un bambino o dei bambini demoni, essendo già nati di nuovo, sappiate che in realtà non erano veramente nati di nuovo prima del concepimento di questi bambini. E se avete delle prove che avevano veramente creduto in Gesù-Cristo, è perché l'unica ragione che può giustificare questo tipo di situazione, è che la donna era ancora posseduta prima del concepimento di questi bambini demoniaci. E finché rimane posseduta, tutti gli altri bambini che farà, saranno purtroppo demoni.

 

7.5.3- Una coppia cristiana nata di nuovo può avere bambini demoni?

 

La risposta è sì. Ma questo è possibile solo se hanno avuto questo bambino o questi bambini nel mondo, cioè quando non avevano ancora dato la loro vita a Gesù Cristo.

 

7.5.4- Una donna può fare bambini demoni e bambini normali?

 

La risposta è sì. Una donna seme di Dio può avere figli tra i quali alcuni sono demoni e altri figli di Dio. Questo accade se non è ancora nata di nuovo. Non dimenticate che da Eva uscirono figli seme di Dio e seme di satana, come potete leggere nel passo di 1Giovanni 3:11-12. "11Poiché questo è l'annunzio che avete udito dal principio: che ci amiamo gli uni gli altri, 12non come Caino, che era dal maligno e uccise il proprio fratello ..."

 

Ricordate anche che dei due gemelli di Rebecca, moglie di Isacco, uno era di Dio e l'altro no, come potete leggere in Malachia 1:2-4. "2«Io v'ho amati», dice l'Eterno. Ma voi dite: «In che cosa ci hai amati?». «Esaù non era forse fratello di Giacobbe?», dice l'Eterno. «Tuttavia io ho amato Giacobbe 3e ho odiato Esaù; ho fatto dei suoi monti una desolazione e ho dato la sua eredità agli sciacalli del deserto. 4Anche se Edom, dicesse: "Noi siamo stati distrutti, ma torneremo a ricostruire i luoghi desolati"», cosí dice l'Eterno degli eserciti. «Essi ricostruiranno, ma io demolirò; e saranno chiamati il Territorio dell'iniquità e il popolo contro il quale l'Eterno sarà per sempre indignato".

 

Così è stabilito che una stessa donna può fare dei bambini, tra i quali alcuni sono demoni e altri bambini di Dio.

 

7.5.5- Un bambino nato con un'anomalia è un demone?

 

La risposta è no. Il fatto che un bambino nasca con un'anomalia corporea o fisica non lo rende un demone. Ci sono alcune cose che possono giustificare la nascita di alcuni bambini con un'anomalia; non le studieremo nel contesto di questo insegnamento. Ma ci sono forme di anormalità che provano che il bambino in questione è un demone; voi saprete riconoscere questi casi, perché sono generalmente flagranti. Ci sono alcuni che vengono con un occhio aperto e l'altro chiuso, altri che vengono con un solo braccio, altri che nascono molto vecchi, altri ancora con i denti, ecc.

 

7.5.6- Tutti i gemelli sono demoni?

 

La maggior parte dei gemelli nascono streghe, cioè demoni. Molte tradizioni riconoscono i gemelli come esseri che sono venuti al mondo con un certo potere e che quindi meritano un'attenzione speciale. In alcune parti del mondo sono venerati, e in altre ci sono persino cerimonie speciali riservate ai gemelli appena nati. Ma possiamo dire che tutti i gemelli sono demoni come alcuni sostengono? No. Una tale generalizzazione non è basata sulla saggezza.

 

7.5.7- Può un bambino demone essere liberato?

 

Non lasciatevi ingannare dalla parola "bambino". Un demone è un demone e non può essere liberato.

 

7.6- Come riconoscerli?

 

Se è un pò più facile riconoscere i demoni in carne quando sono già grandi non è il caso quando sono ancora tutto piccoli. Il fatto che li trattiamo come dei neonati o dei piccoli bambini nasconde molte cose e rende il discernimento un pò difficile. Ma quando siamo appiccicato al Signore ci permette sempre di riconoscere questi demoni qualunque sia il loro grado di dissimulazione.

 

Gli elementi di discernimento che ci aiutano a riconoscerli sono quasi gli stessi che usiamo per gli adulti:i loro frutti. Ma poiché a volta ci vuole tempo per cominciare ad osservare i loro frutti, il Signore nel suo amore interviene dalla rivelazione. Aspettando dunque che i loro frutti comincino ad diventare visibili, il Signore ci rivela molto spesso la natura di questi bambini.

 

Per quanto riguarda i frutti, questi bambini presentano sempre il carattere del loro maestro satana e portano i stessi frutti del loro padre il diavolo. Ci sono molti elementi di discernimento che ci aiutano a riconoscerli. L'elenco è lungo non potrò enumerarli tutti. Ma vi darò degli elementi sufficienti di discernimento che vi aiuteranno a riconoscerli. E se ci sono alcuni casi che vi scappano, Dio è fedele, veli revelerà:

 

7.6.1- Intelligenza

 

Alcuni sono troppo intelligenti rispetto alla loro età. Sappiamo tutti che un bambino normale dovrebbe essere intelligente, ma sappiamo anche che la nostra intelligenza si sviluppa man mano che cresciamo.

 

7.6.2- Idiozia

 

Altri sono troppo stupidi rispetto alla loro età. C’è un certo grado di intelligenza o di idiozia che si può tollerare da un bambino normale. C’è un altro grado che ci mostra che qualcosa non va più.

 

7.6.3- Malvagità

 

Altri sono troppo malvagi. Quando li osservate la loro malvagità vi sorprende.

 

7.6.4- Furbizia

 

Ne trovate alcuni che sono troppo furbi come il loro padre satana. Il loro grado di furbizia è troppo rispetto alla loro età.

 

7.6.5- Tendenza a fare il male

 

Molti si distinguono anche dalla loro tendenza a fare il male.

 

7.6.6- Violenza e brutalità

 

Ne trovate anche che sono troppo violenti e troppo brutali. Quando li osservate giocare con altri bambini il loro livello di brutalità e di violenza vi fa paura.

 

7.6.7- Indocilità

 

Questo è un elemento di discernimento che vi sarà molto utile. Alcuni di questi demoni sono estremamente indocili. Sappiate che un bambino normale può essere indocile. In un modo o in un altro siamo tutti stati indocili nell'infanzia. Ma la Bibbia ci insegna che l'unico vero rimedio che Dio ha previsto per l'indocilità del bambino è la correzione. Basta una piccola frusta per raddrizzare il bambino normale. "La follia è legata al cuore del fanciullo, ma la verga della correzione l'allontanerà da lui." Proverbi 22:15

 

Ma con i bambini demoni, né la frusta, né la correzione non cambiano niente. Ecco perché nella l’antica alleanza Dio aveva chiesto piuttosto di lapidare tali bambini. "18Se un uomo ha un figlio caparbio e ribelle che non ubbidisce né alla voce di suo padre né alla voce di sua madre e, benché l'abbiano castigato, non dà loro retta, 19suo padre e sua madre lo prenderanno e lo porteranno dagli anziani della sua città, alla porta del luogo dove abita, 20e diranno agli anziani della sua città:"Questo nostro figlio è caparbio e ribelle; non vuole ubbidire alla nostra voce; è un ghiottone e un ubriacone". 21Allora tutti gli uomini della sua città lo lapideranno con pietre ed egli morirà; così sradicherai il male di mezzo a te, e tutto Israele verrà a saperlo e avrà timore." Deuteronomio 21:18-21

 

7.6.8- Rivolta, ribellione

 

Molti di questi demoni sono pieni di rivolta e di ribellione. Come l’abbiamo appena visto qui sopra, i veri figli di Dio si raddrizzano facilmente di fronte alla correzione. Quindi se avete dei cosiddetti bambini che non potete controllare, sappiate che si trattano dei demoni. Ciò che chiamate spesso bambini insopportabili sono dei demoni. Non sono mai stati dei bambini. I veri bambini sono sopportabili.

 

7.6.9- Ingordigia

 

Un altro elemento che vi aiuta a riconoscere facilmente molti di questi bambini è l’ingordigia. A volte incontrate dei bambini che mangiano due a tre volte più di ciò che un adulto può mangiare. Vi chiedete generalmente come lo fanno e in quale pancia mettono tutto questo.

 

7.6.10- Menzogna

 

Molti di questi bambini mentono eccessivamente. Quando un bambino normale mente, se prendete una piccola frusta, la verità verrà immediatamente fuori dalla sua bocca. Ma con un bambino demone, anche quando l’avete visto commettere la sua sciocchezza, quando gli chiedete, nega fino a giurare. E anche quando lo picchiate non cede.

 

7.6.11- Vizi sessuali

 

Sapete voi stessi che a una certa età il bambino non sa niente del sesso. Tuttavia se avete dei piccoli demoni, li sorprenderete spesso in atti che vi stupiranno.

 

7.6.12- Differenza tra atteggiamento ed età

 

Molti vengono riconosciuti dalla grande differenza tra il loro atteggiamento e la loro età.

 

7.6.13- Nocivi, distruttori

 

Molti sono troppo nocivi e distruttori. Vi romperanno tutto ciò che avete in casa.

 

7.6.14- Scandali

 

Di solito sono veri soggetti di scandali. Vi fanno avere vergogna, vi mettono in imbarazzo in ogni momento. Vi mettono in conflitto con la vostra cerchia. E generalmente, con i loro incantesimi, vi portano a sopportarli nelle loro sciocchezze e farvi un sacco di nemici per niente.

 

7.6.15- Malaticci

 

Ci sono alcuni che sono costantemente malati. Questi fanno parte di quelli che vengono con delle missioni ben precise. Sono tutto il tempo malati. Appena avete soldi diventano malati e quando avete finito di spendere i soldi, pretendono di essere guariti e hanno una ricaduta al momento adatto. Altri ancora vengono al mondo con delle malattie strane. A volte con delle malattie che non si possono giustificare, né spiegarsi.

 

7.6.16- Pianti

 

Molti trascorrono tutto il loro tempo a piangere, a volte anche durante le ore strane, e talvolta fuori tempo. Alcuni di questi bambini, non potete soddisfarli, non potete fare loro piacere. Date loro da mangiare, piangono, li lavate, piangono, cercate di divertirli, piangono. I loro desiderio essendo solo di distrarrvi e di disturbarvi al massimo. Questo si intensifica ancora quando sono nella Chiesa. In presenza di Dio, cioè durante il culto, questi bambini piangono sempre di più della norma per distrarre il culto. Quindi se avete dei bambini che piangono ogni volta che siete alla preghiera, sappiate che sono dei demoni. Lo spirito dei veri bambini si sente sempre in riposo in presenza di Dio. Sono dei figli di satana che hanno sempre lo spirito agitato in presenza di Dio. Quindi vi sarà ora più facile di riconoscerli.

 

7.6.17- Furto

 

Alcuni di questi piccoli demoni sono dei grandi ladri. Sappiate che un bambino normale nella miseria può rubare. Ma quando avete dei bambini che non mancano di niente ma che rubano, capite che è anormale. Alcuni di questi casi possono provenire da un possesso demoniaco, questi casi possono essere risolti dalla preghiera.

 

7.6.18- La paura della presenza di Dio

 

Molti di questi demoni hanno estremamente paura della presenza di Dio. Saprete riconoscere questi bambini se li avete. Se avete dei bambini che hanno paura della presenza di Dio e che si sbocciano solo fuori dalla presenza di Dio, capite che non sono di Dio. I veri figli di Dio si sbocciano sempre in presenza di Dio.

 

7.6.19- Bambini insopportabili

 

L’ho già menzionato, ma vorrei ripetermi. Sappiate che ciò che voi chiamate bambini insopportabili non sono altro che dei demoni. Hanno lo spirito del loro padre satana. Non fettono davanti a niente. Non hanno paura di niente e non hanno alcun rispetto per gli adulti. Se incontrate dei bambini che non hanno nessuna considerazione per gli adulti, sappiate che sono dei demoni. I veri bambini hanno sempre rispetto per gli adulti.

 

7.6.20- Altri elementi

 

Colpiscono molti altri elementi del carattere dei bambini demoni: l'orgoglio, lo spirito di dominio, lo spreco, i giochi bizzarri, lo spirito di rifiuto, l'atteggiamento adulto, lo spirito di accusa, il ripiegamento su se stessi, la tendenza ad iniziare altri bambini, ecc. Nel complesso, le persone più adatte a individuare questi bambini demoni sono le donne. In primo luogo, perché sono quelli che sono lì durante il parto, e in secondo luogo, perché sono quelli che si prendono cura dei bambini e li sorvegliano giorno e notte.

 

Ci sono elementi osservabili nel parto di alcuni di questi demoni. Le ostetriche sagge ne individuano alcuni al momento del parto, sia per il modo in cui vengono partoriti che per altri segni rivelatori. Ci sono anche cose che possono essere osservate dalle madri che si prendono cura di questi piccoli serpenti. Le donne, a causa della loro vicinanza ai bambini, riconoscono più facilmente i demoni quando sono ancora piccoli. Diverse donne hanno individuato alcuni di questi demoni mentre li lavavano. Alcune donne ci hanno dato testimonianze di bambine il cui sesso era come quello di una donna che non solo ha già conosciuto gli uomini, ma ha addirittura partorito. Mentre lavano alcune delle bambine, scoprono che il loro sesso è molto più consumato di quello delle donne che hanno già avuto diversi figli.

 

Hanno anche catturato altri bambini demoni guardandoli dormire. Molte donne hanno scoperto che quando mettono il bambino a letto, sono sorprese di scoprire che il piccolo bambino che dovrebbe dormire, invece inizia a muoversi in un modo che mostra che stanno facendo sesso, con un partner invisibile. Molte donne sono state traumatizzate dall'esperienza di questi abomini. Si ritrovano involontariamente a guardare scene pornografiche eseguite da persone che pensavano fossero bambini. In questo modo, anche se non sono spirituali, queste donne sono state in grado di individuare i bambini demoni. E quando arrivò l'insegnamento sul discernimento, non fecero fatica ad accettarlo. Hanno anche aiutato altre persone a capire bene l'insegnamento, condividendo con loro le esperienze e le prove che avevano i bambini demoni.

 

Ci sono anche genitori che hanno riconosciuto molto rapidamente l'insegnamento sul discernimento come vero, perché ne hanno avuto la prova. Hanno spiegato come alcuni dei loro bambini si ammalavano ogni volta che il padre riceveva lo stipendio, e tutti i soldi venivano sperperati per queste malattie. E non appena i soldi sono finiti, la malattia è scomparsa. Appena arrivava il prossimo stipendio, ricominciava la stessa situazione. Alla fine, anche senza essere spirituali, hanno capito che avevano a che fare con dei fantasmi, non con dei bambini. E hanno deciso di non cadere più nella trappola di questi demoni. La volta successiva che questi demoni si ammalarono, gli dissero chiaramente di morire, giurando che non avrebbero più speso soldi per loro. E dopo queste ferme parole, i malati immaginari furono istantaneamente guariti.

 

Ci sono molti indizi, beneamati, per riconoscerli. Ma credo di avervi dato abbastanza. Quindi sappiate che è possibile riconoscere questi bambini demoni. Le madri sono di solito ben informate sulla natura di ciascuno dei loro bambini, e la testimonianza di una donna onesta sui suoi figli deve essere presa molto seriamente. Lasciate che vi dia una testimonianza su questo.

 

7.6.21- Testimonianza

 

Alcuni anni fa, avevamo tra noi un fratello molto zelante. Questo fratello si era unito a noi dopo aver letto e apprezzato i nostri insegnamenti. Non appena ci ha contattato, lo zelo e l'impegno che ha dimostrato mi ha portato ad accettarlo tra noi con gioia e ad organizzare un incontro con lui. Non appena questo fratello si è impegnato nella sana dottrina, ho fatto con lui quello che faccio con tutti coloro che si impegnano sulla via del Signore. Gli ho chiesto se i suoi genitori erano ancora vivi, se avevano già dato la loro vita a Gesù Cristo, ecc.

 

Era chiaro dalla nostra condivisione che sua madre era ancora viva, ma non aveva ancora accettato il Signore. Così l'ho incoraggiato a predicare il Vangelo a sua madre. Era stato riluttante, dicendo che sua madre era una donna difficile, e che non era sicuro che lei avrebbe creduto. Gli ho detto che finché non si è predicato il vero Vangelo a una persona, e in un buon modo, non si può concludere che quella persona non può credere. Nella sua riluttanza ed esitazione, gli ho chiesto di fare un periodo di digiuno per sua madre, e ho promesso di accompaganarlo in questo periodo di digiuno. Abbiamo poi fatto tre giorni di digiuno per questa madre. Dopo questo momento di digiuno e di intercessione, abbiamo organizzato un incontro con questa madre. Mi ero recato appositamente nel suo paese per portare io stesso il Vangelo a sua madre.

 

Abbiamo trascorso un tempo meraviglioso alla presenza di Dio con questa madre, e con sorpresa di questo fratello, sua madre ha creduto e accettato Gesù Cristo come suo Signore e Salvatore. Dopo il battesimo abbiamo benedetto il Signore per la sua grazia e per la conferma della sua parola. Il fratello ha allora capito quello che gli avevo detto più volte. Gli avevo già detto che non accetto mai la testimonianza che una persona non può credere finché non ho avuto l'opportunità di predicare io stesso a quella persona. Così abbiamo glorificato il Signore, e pochi giorni dopo sono tornato al mio paese.

 

I fratelli rimasero per continuare con la pratica della parola di Dio come avevo insegnato loro. E li ho chiamati regolarmente per incoraggiarli. Un giorno la madre di questo fratello mi chiamò. Mi ha detto che aveva delle preoccupazioni che voleva spiegarmi. E le ho detto che ero disposto ad ascoltare. Ha detto che voleva parlarmi di suo figlio. Iniziò dicendomi che in tutta la sua vita non aveva mai incontrato un uomo di Dio come me, e che il solo fatto che credeva in Gesù dopo la mia predicazione ne era la prova. Ha aggiunto che nessuno poteva immaginare che lei avrebbe mai creduto in Gesù. Le ho detto che ero molto felice di sentire tutte queste testimonianze.

 

Continuò dicendo che aveva visto in me un uomo di Dio che era pieno di saggezza e che aveva molto discernimento. Ho detto: "A Dio sia la gloria!". Continuò e disse che non capiva perché con tutto il discernimento che avevo, non ero stato in grado di discernere chi fosse suo figlio. Questo mi ha reso un po' freddo per la testimonianza che stava per darmi su suo figlio. Ho chiamato immediatamente questo fratello e l'ho messo in linea per sentire dal vivo ciò che sua madre aveva da dire su di lui. Il fratello si è messo in linea e ci ha ascoltato.

 

Sua madre ha poi iniziato la sua testimonianza. Mi disse: "Apostolo, come puoi camminare con un mostro senza saperlo? Sono convinto che lei è un vero Servo di Dio, ma non capisco come non abbia potuto discernere chi è mio figlio. È un demone". L'ho interrotta dolcemente e le ho detto: "Mamma, non dire queste cose. Questo fratello è molto zelante per il Signore, e il suo zelo è molto incoraggiante". Mi ha detto: "Tu non lo conosci". Le rispondo: "Mamma, può essere stato un cattivo bambino in passato, ma è diventato un uomo che ha anche messo su famiglia; inoltre ha accettato il Signore, e il Signore perdona, e cambia i cuori". Mi disse: "Apostolo, è mio figlio. Lo conosco. L'amore che hai per lui ti sta accecando. ..." Con tutte le parole dure che stava dicendo, le ho detto: "Mamma, mamma, non essere così amara. Suo figlio è cambiato. Non è più il demone che conoscevi, è diventato un figlio di Dio". Mi disse ancora: "Apostolo, è meglio che tu mi creda, mio figlio è un demone, è il diavolo in persona". Ho detto: "Va bene, mamma, ho capito". La esortai e poi mi congedai da lei.

 

Appena ho finito con lei, ho detto a quel fratello che era ancora in linea e che aveva ascoltato tutto: "Beneamato, hai appena sentito in diretta quello che tua madre ha detto di te. Sono felice che il Signore vi abbia permesso di ascoltare dal vivo. Cosa hai fatto per rendere così triste la testimonianza di tua madre su di te?". Ha cercato di spiegare il più possibile. Qualche tempo dopo, sua madre mi disse che non poteva stare in una chiesa con quel tipo di demone. E siccome non potevo cacciare il fratello dalla chiesa solo per la testimonianza di sua madre, la povera ragazza ha preferito lasciare la chiesa.

 

Giorno dopo giorno, i frutti malvagi di questo cosiddetto fratello sono diventati visibili, ma ho fatto lo sforzo di essere paziente e tollerante. Quando il Signore vide che non ero pronto ad abbandonare questo cosiddetto fratello, lo espose completamente, mettendo a nudo tutte le sue opere e il suo cuore marcio. Il Signore lo aveva esposto così tanto che non ho avuto altra scelta che cacciarlo immediatamente dalla Chiesa. Fu allora che presi sul serio la testimonianza che sua madre mi aveva dato su di lui. Le parole di sua madre, che avevo pensato fossero le parole di una madre arrabbiata con suo figlio, furono confermate.

 

Questo vi porta a capire, cari, che è difficile per le persone conoscere un bambino meglio della propria madre. Anche quando le madri non dicono nulla dei loro bambini, molto spesso è perché non vogliono dire nulla, non perché non sanno.

 

7.7- Cosa fare quando si hanno questi bambini demoni ?

 

Se avete tali bambini non avrete altre alternative che di pregare Dio per la liberazione. Non per la loro liberazione, ma per la vostra liberazione. Non cadete nella trappola di imitare i metodi dell’antica alleanza. Nell’Antico Testamento era permesso di lapidare tali bambini. Nella nuova alleanza non è più il caso. Quindì non potete permettervi, sia di uccidere questi bambini o di torturarli. Sarebbe un grave peccato davanti a Dio. Non cercate di risolvere i problemi spirituali con metodi carnali. È solo con la preghiera che potete attenuare le opere di questi bambini e non dalla violenza. Uccidere un bambino, anche se si tratta di un demone, è un crimine agli occhi di Dio. E torturare un bambino, anche se si tratta di un demone, è un peccato davanti a Dio. Non è il nostro dovere di estirpare questi bambini dal mondo, è Dio solo che deve farlo. Il Signore l’ha precisato chiaramente nel passagio seguente:

 

Matteo 13:27-30 "27E i servi del padrone di casa vennero a lui e gli dissero:Signore, non hai seminato buon seme nel tuo campo? Come mai, dunque, c'è della zizzania?. 28Ed egli disse loro:"un nemico ha fatto questo". Allora i servi gli dissero:Vuoi dunque che andiamo e la estirpiamo? Ma egli disse: 29No, per timore che estirpando la zizzania, non sradichiate insieme ad essa anche il grano. Lasciate che crescano entrambi insieme fino alla mietitura..."

 

Trattenete molto chiaramente che non avete nessuno diritto di uccidere un bambino demone e non dovete nemmeno torturarli. La lotta che dobbiamo condurre contro queste persone è spirituale e non carnale. Non bruciare i bambini demoni come in alcune parti del mondo. Se la giustizia del vostro paese chiude gli occhi su queste cose, Dio vi punirà per qualsiasi crimine. Sappiate che un demone, non appena assume già forma umana, è considerato agli occhi di Dio come un uomo, e ucciderlo, qualunque sia il motivo, è visto agli occhi di Dio come un crimine. Quindi voglio avvertire coloro che vivono in queste zone in cui l'uccisione delle streghe non è un crimine. Vi ricordo che non dovete solo sottomettervi alla giustizia degli uomini, ma ancor meglio alla giustizia di Dio. Se la giustizia degli uomini è in contraddizione con la giustizia di Dio, è la giustizia di Dio che dovete applicare. E in questo caso, la giustizia di Dio esige che i demoni in carne e ossa siano lasciati in vita fino al tempo del raccolto. Gli angeli di Dio se ne occuperanno.

 

7.8- Bambini stregoni

 

C’è una differenza tra i bambini demoni e i bambini stregoni. In generale, i bambini stregoni sono dei demoni. Ma non è impossisbile di incontrare alcuni rari casi di bambini stregoni che non sarebbero dei demoni. Qui si tratterebbe del caso di alcuni bambini normali che sarebbero stati iniziati alla stregoneria. Questi possono essere liberati. Ma sono dei casi rari.

 

7.9- Conclusione

 

Per finire quest’insegnamento sui bambini demoni, vorrei ancora rendere grazie a Dio il Padre, attraverso il Suo Figlio Gesù Cristo, il nostro Salvatore, per la rivelazione della Sua Parola. E come dice la Bibbia, "La rivelazione delle tue parole illumina e dà intelletto ai semplici." Salmi 119:130

 

8- QUALCUNO PUÒ SAPERE CHE È UN DEMONE?

 

La mia bocca proferirà parole di sapienza, e la meditazione del mio cuore porterá intendimento. Salmi 49:3

 

Questa domanda è una delle domande che mi sono state poste spesso nelle conferenze e nei seminari sul discernimento. L'insegnamento sul Discernimento è uno degli insegnamenti più accattivanti, che ogni volta solleva molte domande, tra cui quella a cui vogliamo rispondere. Mentre alcuni sono solo curiosi di sapere se un demone in carne  può riconoscersi come tale, altri pongono questa domanda solo per quello che li riguarda, cioè vogliono sapere se sono demoni.

 

Tanti di loro mi chiedono ogni volta se sono demoni. A questi ho sempre detto che Dio non mi ha incaricato di designare chi è un demone in carne e chi non lo è, né Dio mi ha fatto consultare ogni volta le persone per rivelare la loro natura spirituale. Ricordo sempre loro che non mi prenderò mai per quello che non sono, e che non è da me che avranno la risposta a questa domanda puramente personale.

 

Tuttavia, per rendere questo insegnamento il più chiaro possibile, devo rispondere a questa domanda in modo generale, affinché ognuno possa conoscere la sua natura spirituale, per coloro che hanno ancora dei dubbi. La domanda "Ti prego, dimmi apostolo, sono un demone?" viene da un lato, dai demoni che non sono consapevoli di se stessi, cioè persone di satana che non sono convinte della loro appartenenza al campo del diavolo, e dall'altro lato, dai figli di Dio nei momenti di grande scoraggiamento, o quando affrontano prove eccessive.

 

Ora risponderò alla vostra domanda. Si può sapere che è un diavolo? La risposta è . Come fa a saperlo? Se Dio vi ha dato questo insegnamento sul discernimento, non è perché discerniate gli altri, come a molti piace fare; è prima perché discerniate voi stessi.

 

8.1- Demoni in carne che si ignorano

 

Come ho detto nell'insegnamento sui Bambini Demoni, oltre ai grandi demoni potenti che vengono nel mondo volontariamente e coscientemente, con una missione precisa, ci sono molti altri piccoli demoni che sono piuttosto mandati da satana, molto spesso senza il loro permesso e senza la loro opinione. Alcuni di loro non sono consapevoli della loro natura demoniaca, ed è di fronte all'insegnamento sul Discernimento che cominciano a interrogarsi su certe cose che sperimentano. Gli elementi che seguono vi aiuteranno a sapere se appartenete a Dio o no.

 

8.1.1- Profondo odio per Gesù Cristo

 

Se avete un odio profondo verso Gesù Cristo, se odiate Gesù Cristo senza capire veramente perché lo odiate così tanto, allora siete un demone.

 

8.1.2- Disgusto per l'opera di Dio

 

Se avete un vero disgusto per l'opera di Dio, se vi capita di dire o pensare che Dio vi starebbe sfruttando chiedendovi di fare il suo lavoro, è perché siete un demone. Abbiamo conosciuto tali cosiddetti figli di Dio in passato, che non si vergognavano di dichiarare forte e chiaro che sentivano nel profondo che Dio li stava solo sfruttando. Questo ci è bastato per capire che avevamo a che fare con dei demoni. E questo è stato confermato in seguito, perché appena Dio ha esposto le loro opere, li abbiamo cacciati dalla Chiesa.

 

Se scegliete volontariamente di distorcere o falsificare l'opera di Dio, o se siete spesso spinti a sabotare volontariamente e consapevolmente l'opera di Dio, allora non siete di Dio. In questo caso, non siete molto diversi da coloro che volontariamente e consapevolmente insegnano una falsa dottrina alla gente. Non siete dunque diversi da coloro che bestemmiano contro lo Spirito Santo. Siete un demone!

 

8.1.3- La gioia di vedere soffrire persone innocenti

 

Se provate sempre gioia nel vedere soffrire persone innocenti, o se vi piace torturare le persone provando gioia nel vedere le vostre vittime soffrire e gemere, allora siete un demone.

 

8.1.4- I cosiddetti veri cristiani non battezzati nello Spirito Santo

 

Se affermate di essere un cristiano nato di nuovo, battezzato in acqua molto tempo fa, ma non battezzato nello Spirito Santo, quando non solo conoscete l'insegnamento sul battesimo nello Spirito Santo, ma siete anche stati più volte alle sessioni di preghiera organizzate per il battesimo nello Spirito Santo, allora non siete da Dio. Un vero figlio di Dio quando non è ancora battezzato nello Spirito Santo, è quando non ha ancora avuto l'insegnamento sul battesimo nello Spirito Santo spiegato a lui, o quando non ha avuto la grazia di incontrare un vero servo di Dio che prega per lui.

 

8.1.5- I cosiddetti veri cristiani che combattono contro il battesimo dello Spirito Santo

 

Come avete letto nell'insegnamento sul battesimo dello Spirito Santo e sul parlare in lingue, se vi definite cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua e conoscendo bene l'insegnamento sul battesimo dello Spirito Santo, e siete contro il battesimo dello Spirito Santo e il parlare in lingue, è perché siete un demone.

 

8.1.6- I cosiddetti veri cristiani che evitano il battesimo dello Spirito Santo

 

Se vi definite cristiani nati di nuovo, e siete indifferenti al battesimo dello Spirito Santo, cioè che il battesimo dello Spirito Santo non significa nulla per voi, o se evitate il battesimo dello Spirito Santo, usando l'astuzia per fuggire dalle sessioni di preghiera fatte per il battesimo dello Spirito Santo, è che siete un demone. Un vero figlio di Dio non scappa dallo Spirito Santo e non si sente a suo agio senza lo Spirito Santo e l'unzione dello Spirito Santo.

 

8.1.7- Persone che sono felici di essere malvagie

 

Se siete malvagi e ne traete grande piacere, siete un demone.

 

8.1.8- I cosiddetti veri cristiani che praticano la stregoneria

 

Se vi definite cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua e anche nello Spirito Santo, e praticate la stregoneria nella Chiesa, e resistete ai vari richiami al pentimento che vengono lanciati, è perché siete un demone, un vero agente dell'inferno. Se un cristiano seme di Dio può essere posseduto e trovarsi ancora, per ragioni inspiegabili, a praticare la stregoneria in mezzo ai figli di Dio, questo cristiano seme di Dio coglierà la prima opportunità che gli viene data, per confessare le sue opere, e rinunciare alla stregoneria. Non vedrete mai un cristiano nato di nuovo, vero seme di Dio, rimanere volontariamente e coscientemente nella Chiesa, praticare la stregoneria, e aspettare che Dio lo smascheri prima di fingere di pentirsi.

 

8.1.9- I cosiddetti veri cristiani che combattono i veri figli di Dio

 

Se il vostro cuore è pieno di odio, gelosia e malizia verso i veri figli di Dio, mentre vi definite cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua e forse anche nello Spirito Santo, è perché siete un demone.

 

8.1.10- I cosiddetti veri cristiani che non vengono mai liberati

 

Se dite di essere cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua, ma non liberati, mentre, non solo conoscete bene l'insegnamento sulla liberazione, ma inoltre, avete avuto la grazia di partecipare ad almeno una sessione di preghiera organizzata specialmente per la liberazione, è perché non siete da Dio. Quelli eternamente posseduti, che affermano di essere cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua, e che ogni volta cercano la liberazione, e non vengono mai liberati dopo molteplici preghiere di liberazione, non sono da Dio.

 

8.1.11- I cosiddetti veri cristiani ladri nella Chiesa

 

Tutti questi cosiddetti cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua e forse anche nello Spirito Santo, che rubano le decime e le offerte dalle casse della Chiesa o dai conti della Chiesa, sono demoni. Non sono diversi dal loro fratello Giuda Iscariota che rubò le offerte messe a disposizione di Gesù e dei discepoli. Giovanni 12:4-6 " 4Allora uno dei suoi discepoli, Giuda Iscariota, figlio di Simone, quello che stava per tradirlo, disse: 5«Perché non si è venduto quest'olio per trecento denari e non si è dato il ricavato ai poveri?». 6Or egli disse questo, non perché si curasse dei poveri, ma perché era ladro e, tenendo la borsa, ne sottraeva ciò che si metteva dentro".

 

Lasciate che vi dia alcuni esempi del tipo di demoni che abbiamo incontrato. C'è il caso di uno stregone presunto capo di un'assemblea che si teneva in casa sua. Nell'assemblea c'era una scatola in cui i fratelli venivano a mettere le decime e le offerte. Ogni volta, questo ladro guardava quando tutte le persone della sua casa uscivano, e rubava il denaro di Dio depositato nella cassetta. Un giorno, pensando che tutti fossero già usciti, questo demone andò come al solito alla cassa a rubare. Mentre si serviva della cassa della chiesa, arrivò la sua prima figlia. Sorpreso nel bel mezzo del furto, il ladro è andato nel panico. Sua figlia, anche lei sorpresa, gli chiese: "Papà, cosa fai così?" E il demone, tutto coperto di vergogna, rispose: "No, lo ripagherò".

C'è anche il caso di uno stregone, presunto capo di un'assemblea, che passò diversi anni a rubare sistematicamente le decime e le offerte che i figli di Dio davano. Questo demone passava il suo tempo accusando i figli di Dio di non dare nulla. Era sempre l'unico ad indignarsi e a lamentarsi di non aver mai visto cristiani che non davano nulla a Dio, e a chiedersi se questi cristiani che non davano mai decime o offerte erano veri figli di Dio. Eppure, durante questo periodo, alcuni di questi cristiani davano regolarmente le loro offerte al Signore. Ma questo demone ha rubato tutto, ma non rimase in silenzio. Questo serpente ha fatto questo gioco con successo fino a quando il Signore l'ha smascherato, l'ha esposto totalmente davanti a tutti, e l'ha scacciato dalla Chiesa.

 

C'è anche il caso di un piccolo demone che venne come rinforzo dal mondo delle tenebre, per salvare la sua madre strega che si sentiva in pericolo, perché la missione che satana gli aveva affidato era fallita. Accadde che l'assemblea si tenne nella casa dove viveva questo piccolo demone. Nonostante la sua giovane età, il piccolo stregone stava impilando sedie per raggiungere la scatola delle decime e delle offerte che era posta sopra un alto armadio. Così il piccolo demone fece la sua scala per arrivare alla scatola, si aiutò con la scatola e andò a scuola con grandi note che nessun bambino delle elementari poteva avere. Spendeva come voleva, e ne distribuiva una parte ai suoi compagni di classe. I genitori degli altri bambini, allertati dal fatto che i loro figli erano in possesso di grandi somme di denaro la cui origine era a loro sconosciuta, hanno a loro volta allertato i funzionari della scuola, che dopo aver indagato si sono resi conto che questo tipo di denaro, che scorreva come da un falsario, proveniva da questo diavoletto.

 

Hanno poi convocato i genitori del piccolo diavolo, per capire come un bambino che aveva appena lasciato la scuola materna potesse avere così tanti soldi ogni giorno. Fu a questo punto che i genitori si resero conto che il piccolo demone passava tutto il suo tempo a svuotare la scatola delle decime e delle offerte. E siccome nessuno stava guardando la scatola, non se ne sono resi conto. Questo porta a capire che l'espressione "bambino demone" è fuorviante. Un demone rimane un demone, non importa quanti anni abbia. Quindi fate molta attenzione.

 

C'è un altro caso di una strega che è andata in un ritiro spirituale. Quando arrivò al ritiro, andò da un figlio di Dio che stava adorando nell'assemblea della città dove si teneva il ritiro. Ha poi chiesto a questo figlio di Dio dove fosse la loro cassetta delle offerte. Naturalmente, il figlio di Dio le chiese se voleva dare le sue offerte, e la strega, imbarazzata, disse di no. Non si aspettava certo di poter dare le sue offerte al figlio di Dio. Certamente non si aspettava una domanda del genere. Fu allora che i fratelli dell'assemblea dove si sarebbe tenuto il ritiro si meravigliarono, cercando di capire perché una persona che non aveva alcuna intenzione di dare alcuna offerta a Dio, potesse cercare di sapere dove fosse la cassetta delle offerte. Fu quando il Signore smascherò questa strega, che i fratelli capirono che lei voleva localizzare la cassetta delle offerte, per rubare.

 

Beneamati, ci sono così tanti esempi da darvi. Ma per non rendere questo insegnamento troppo lungo, mi fermerò a questi pochi. La conclusione da trarre da questi esempi, è che una delle cose che caratterizzano i demoni in carne, è il furto nella casa di Dio. Grandi demoni o piccoli demoni, è la stessa cosa, come avete appena letto. Hanno tutti lo spirito del loro padre il diavolo, e tutti si comportano come il loro fratello Giuda Iscariota. Quindi questo è un altro frutto con cui li riconoscerete. Se conoscete un cosiddetto figlio di Dio, che si permette di rubare il denaro di Dio, sappiate che è un diavolo. È lo stesso con coloro che si sentono a loro agio a rubare le decime e le offerte, trovando ogni volta delle ragioni per non dare. Alcuni di loro, un po' più furbi, dicono ogni volta che hanno solo preso in prestito il denaro di Dio, e che lo restituiranno.

 

Se siete cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua e forse anche nello Spirito Santo, se avete mai rubato il denaro di Dio, se credete di non essere un demone, allora sappiate che siete posseduti. Confessate rapidamente le vostre azioni e chiedete la vostra liberazione. Ricordatevi che se non restituite tutto il denaro di Dio che avete rubato, vi aspetta l'inferno. E se credete come i testimoni di Geova che l'inferno non esiste, siate testardi.

 

Beneamati, ora che avete imparato che i demoni cristiani passano il loro tempo a rubare le offerte che date al Signore, fate lo sforzo al vostro livello per assicurarvelo. Prendete misure per bloccare la strada a questi agenti dell'inferno che, oltre a fare incantesimi contro di voi, passano il tempo a rovinarvi. Trovate il modo al vostro livello di assicurare tutte le vostre offerte, in modo che non sia più possibile per i demoni cristiani rubarle.

 

8.1.12- I cosiddetti servi di Dio che nascondono volontariamente la verità

 

Tutti questi cosiddetti Bambini di Dio o Servi di Dio che volontariamente e coscientemente nascondono la verità, sono demoni. Queste persone malvagie bloccano la fonte della verità, per evitare che altri cristiani vi si imbattano. Alcuni sono i cosiddetti pastori, che vengono sul nostro sito per avere i loro insegnamenti, e altri sono i cosiddetti evangelisti dei social network, che usano i nostri insegnamenti come base per l'evangelizzazione. Cari fratelli, il fatto di usare i nostri insegnamenti per insegnare o per evangelizzare non è un male. Infatti, è raccomandato. È piuttosto ciò che questi malvagi fanno con questi insegnamenti, che è satanico.

 

Cosa fanno questi pastori demoni? Vengono sul nostro sito, prendono gli insegnamenti e li danno ai loro seguaci dando loro l'impressione che questi insegnamenti vengano da loro, mentre nascondono accuratamente la vera fonte degli insegnamenti. Prendono quindi dai nostri insegnamenti, tutto ciò che li presenterà ai loro seguaci come veri maestri che conoscono la parola di Dio, e fanno ogni sforzo per estrarre dagli insegnamenti, gli elementi che possono esporli agli occhi dei loro seguaci. E per riuscire in questa mossa satanica, fanno di tutto per nascondere il nostro sito ai fedeli, perché sanno che se i fedeli scoprono il sito, non solo sapranno che gli insegnamenti che ricevevano non venivano dai loro stregoni di pastori, ma scopriranno anche che alcune parti di questi insegnamenti sono state accuratamente rimosse.

 

Cosa fanno i demoni evangelici delle reti sociali? Vengono sul nostro sito, prendono gli insegnamenti, li usano per il loro cosiddetto evangelismo, ma riescono a nascondere la vera fonte di questi insegnamenti. Lasciate che vi dia due esempi di questo tipo di demone:

 

Il primo demone si prende il tempo di leggere ogni insegnamento riga per riga, e rimuove da questi insegnamenti tutti i riferimenti al sito, e rimane con testi in cui non c'è menzione del sito www.mcreveil.org. Sono quindi questi insegnamenti, svuotati di ogni riferimento al sito, che pubblica sui social network. Tutti coloro che si imbattono in questi insegnamenti sulle reti sociali, li commentano, li apprezzano, e sono convinti che sia questo demone ad averli scritti. Questo stratagemma degli agenti di satana porta così la gente a credere che questo demone insegni la verità, e quindi a poter credere senza riserve a tutto ciò che viene da lui. È così che questo serpente si approfitta e introduce falsi insegnamenti, sapendo che i cristiani ingenui non se ne accorgeranno più. Quando alcune persone che conoscono i nostri insegnamenti li hanno trovati distorti sulle reti sociali e ci hanno avvertito, abbiamo contattato questo demone. Ci ha bloccato l'accesso alla sua pagina per vedere i nostri insegnamenti distorti. Uno dei profili Facebook del demone è "Élie Elie", all'indirizzo Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100056852889863.

 

Il secondo demone, che era molto intelligente, finse di pentirsi, promettendo che ci avrebbe consegnato le fonti degli insegnamenti. Ma quello che ha fatto è stato spettacolare. Ha scelto di mascherare la fonte degli insegnamenti, in modo che coloro che cliccano sui link che ha aggiunto, non raggiungeranno mai il sito. Questo è il vero indirizzo del nostro sito: www.mcreveil.org. Ma guardate come questo serpente scrive questo indirizzo sulle sue pagine di Facebook. Prima scrive mcreveil, ma finisce con .com. Questo è sufficiente per perdere chiunque voglia raggiungere il sito attraverso questo link. Ma si scopre che abbiamo attivato anche il .com, anche se usiamo solo .org. Non appena questo cattivo ragazzo ha capito che il .com è funzionale e porta la gente al sito, ha fatto un altro link che è: www.mcereveil.com. Guardate bene l'indirizzo e vedrete il suo stratagemma. Ha inserito una "e" tra la c e la r, per distorcere l'indirizzo. Appena gli viene contestato il fatto che il nostro indirizzo finisce con .org, fa un nuovo indirizzo con .org che è: www.mcreviel.org. Ora che è costretto a usare .org, mcreveil diventa mcreviel.

 

La manipolazione di questo demone non è iniziata con l'indirizzo del nostro sito. È iniziato con il sito stesso. Era il nome del nostro sito che questo serpente ha preso come nome di una delle sue pagine di Facebook, con l'immagine stessa che era sul sito. Chiunque si imbatta in questa pagina Facebook è quindi convinto che sia la nostra pagina. Ecco fin dove si è spinto questo demone per deviare tutti quelli che ci cercano sui social network. Voglio chiarire che non abbiamo un account Facebook. Non siamo su nessun social network al momento. Questo serpente ha apparentemente diverse pagine Facebook, compresa questa: DNG https://www.facebook.com/DNG-100568642178253/

 

È così che funzionano i demoni. E tutti affermano di essere cristiani nati di nuovo, e affermano di servire Gesù Cristo. Possono sapere di essere demoni? SÌ! La prova è che sono state date loro diverse opportunità di pentirsi, sono ostinati, e continuano liberamente i loro ministeri satanici. Ci sono molti di questi demoni sui social network, che fingono di essere cristiani nati di nuovo, e pretendono di predicare il Vangelo di Gesù Cristo. Ma la loro missione in realtà è quella di allontanare le persone dalla via di Dio.

 

8.2- Bambini di Dio in preda a prove eccessive

 

Diversi bambini di Dio, che non avevano mai immaginato che Dio potesse sottoporre i Suoi Bambini a prove eccessive, non esitano, nei loro momenti di estremo scoraggiamento, a chiedersi se sono veramente di Dio, per non chiedersi se Dio stesso è reale.

 

Prima di rispondere alla vostra domanda, vorrei ricordarvi che le difficoltà che state attraversando su questa terra non sono una funzione della vostra natura spirituale. Siamo tutti chiamati su questa terra per soffrire. Che siate di Dio o di satana, dovete affrontare i capricci della terra. Che siate su questa terra da Dio o da satana, non potete sfuggire alla sofferenza. Quindi non è dal tipo di sofferenza che si sopporta che si può determinare la propria natura spirituale. Spero che questo punto sia ben compreso.

 

Possiamo ora passare attraverso la Bibbia e cercare alcuni casi che ci possono aiutare a capire meglio questo argomento. Può un vero figlio di Dio in momenti di estrema tortura dubitare della sua natura spirituale o persino della sua relazione con Dio? La risposta è SÌ. Come può accadere questo? Le torture estreme che Dio permette spesso ai Suoi veri figli di sopportare, a volte li portano al delirio.

 

Per tutti quei bambini di Dio che nei loro momenti di scoraggiamento o di fronte a prove eccessive, si chiedono se sono veramente da Dio, vi incoraggio a gestire le vostre prove con più dignità e coraggio, sapendo che ogni prova passerà. Niente sulla terra dura per sempre, e le nostre prove non faranno eccezione. Quindi siate pieni di coraggio, e non lasciate che satana, il ladro di gioia, rubi la vostra gioia, questa gioia preziosa che ci dà la certezza della nostra salvezza! Ecco alcune testimonianze che possono aiutarvi a superare le prove estreme che state attraversando, senza però dubitare della vostra natura spirituale.

 

8.2.1- Caso della donna posseduta da uno spirito di infermità

 

Luca 13:10-17 "10Or egli insegnava in una delle sinagoghe in giorno di sabato. 11Ed ecco vi era una donna, che da diciotto anni aveva uno spirito di infermità, ed era tutta curva e non poteva in alcun modo raddrizzarsi. 12Or Gesú, vedutala, la chiamò a sé e le disse: "Donna, tu sei liberata dalla tua infermità". 13E pose le mani su di lei ed ella fu subito raddrizzata, e glorificava Dio. 14Ma il capo della sinagoga, indignato che Gesú avesse guarito in giorno di sabato, si rivolse alla folla e disse: "Vi sono sei giorni in cui si deve lavorare; venite dunque in quelli a farvi guarire e non in giorno di sabato". 15Allora il Signore gli rispose e disse: "Ipocriti! Ciascun di voi non slega forse di sabato dalla mangiatoia, il suo bue o il suo asino per condurlo a bere? 16Non doveva quindi essere sciolta da questo legame, in giorno di sabato, costei che è figlia di Abrahamo e che Satana aveva tenuta legata per ben diciotto anni?". 17E mentre egli diceva queste cose, tutti i suoi avversari erano svergognati, tutta la folla invece si rallegrava di tutte le opere gloriose da lui compiute."

 

Quando leggete questo passo in Luca 13:10-17, vedete come un vero seme di Dio fu tenuto da satana in una sofferenza straziante per 18 anni. Per ben 18 anni ha sofferto questa tortura indescrivibile. Eppure era una figlia di Abramo, cioè un seme di Dio.

 

8.2.2- Il caso di Giovanni Battista

 

Luca 1:13-17 "13Ma l'angelo gli disse: "Non temere Zaccaria, perché la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti partorirà un figlio, al quale porrai nome Giovanni. 14Ed egli sarà per te motivo di gioia e di allegrezza, e molti si rallegreranno per la sua nascita. 15Perché egli sarà grande davanti al Signore; non berrà né vino né bevande inebrianti e sarà ripieno di Spirito Santo fin dal grembo di sua madre. 16E convertirà molti dei figli d'Israele al Signore, loro Dio. 17Ed andrà davanti a lui nello spirito e potenza di Elia, per ricondurre i cuori dei padri verso i figli e i ribelli alla saggezza dei giusti, per preparare al Signore un popolo ben disposto".

 

Giovanni 1:29-36 "29Il giorno seguente, Giovanni vide Gesú che veniva verso di lui e disse: "Ecco l'Agnello di Dio, che toglie il peccato del mondo!" 30Questi è colui del quale dissi: "Dopo di me viene un uomo che mi ha preceduto, perché era prima di me 31Io non lo conoscevo, perciò sono venuto a battezzare con acqua, affinché egli fosse manifestato in Israele". 32E Giovanni testimoniò, dicendo: "Io ho visto lo Spirito scendere dal cielo come una colomba e fermarsi su di lui. 33Io non lo conoscevo, ma colui che mi mandò a battezzare con acqua mi disse: "Colui sul quale vedrai scendere lo Spirito e fermarsi su di lui, è quello che battezza con lo Spirito Santo". 34Ed io ho visto ed ho attestato che questi è il Figlio di Dio". 35Il giorno seguente, Giovanni era nuovamente là con due dei suoi discepoli. 36E, fissando lo sguardo su Gesú che passava, disse: "Ecco l'Agnello di Dio"".

 

Matteo 11:2-3 "2Or Giovanni, avendo in prigione sentito parlare delle opere del Cristo, mandò due dei suoi discepoli a dirgli: 3"Sei tu colui che deve venire, oppure dobbiamo aspettarne un altro?"".

 

Giovanni Battista, sebbene non si chiedesse se era veramente da Dio, non si astenne dal chiedere a Dio se era veramente Lui il vero Dio. Colui che era stato riempito di Spirito Santo fin dal grembo di sua madre, e che era stato mandato specialmente per preparare la strada a Dio e per far conoscere Dio al popolo di Dio, si trovò in una prova indescrivibile, chiedendosi se Dio fosse veramente Dio. Giovanni Battista rimase un seme di Dio, un vero figlio di Dio e un vero Servo di Dio, nonostante le prove. Sappiate dunque che le prove, per quanto atroci esse siano, non faranno mai di un seme di Dio un seme di satana.

 

8.2.3- Caso di Geremia

 

Geremia 20:14-18 "14Maledetto il giorno in cui nacqui! Il giorno in cui mia madre mi partorí non sia benedetto! 15Maledetto l'uomo che portò l'annuncio a mio padre, dicendo: «Ti è nato un figlio maschio», riempiendolo di gioia. 16Sia quell'uomo come le città che l'Eterno ha distrutto senza alcuna compassione. Oda il grido al mattino e clamori di guerra a mezzogiorno, 17perché non mi ha fatto morire fin dal grembo materno; cosí mia madre sarebbe stata la mia tomba e il suo grembo gravido per sempre. 18Perché sono uscito dal grembo materno, per vedere travaglio, dolore e per finire i miei giorni nella vergogna?".

 

Geremia aveva sofferto così tanto che si ritrovò a maledire il giorno della sua nascita e le persone innocenti che portarono la notizia della sua nascita a suo padre, ecc. Malediva il giorno della sua nascita dimenticando che Dio, che è l'autore di quel giorno di nascita, è il vero responsabile delle torture che stava subendo. Ha maledetto le persone innocenti che hanno portato la notizia della sua nascita a suo padre, dimenticando che queste persone innocenti erano solo strumenti di Dio che hanno fatto quello che dovevano fare, portando la buona notizia della sua nascita a suo padre. Non sapeva che queste persone innocenti non erano responsabili della tortura che stava subendo, e che solo Dio ne era responsabile.

 

Il pover'uomo si trovò così a maledire indirettamente Dio attraverso il suo giorno di nascita e attraverso gli innocenti, senza rendersene conto. Perché chi è l'autore del nostro giorno di nascita, se non Dio? E cosa fece il povero portatore di notizie in tutto questo, se non quello che Dio si aspettava da lui? Il portatore della notizia della nascita di Geremia, il giorno in cui portò la notizia, era convinto che fosse una buona notizia quella che portava. Non poteva immaginare che 20 anni o 30 anni dopo, questa buona notizia sarebbe stata percepita da qualcuno come una cattiva notizia. Non può quindi essere ritenuto responsabile del modo in cui Dio sceglie di mettere alla prova il suo servo Geremia. Nessuna maledizione può quindi essere attribuita a lui.

 

Quando Geremia disse: "Perché non mi ha fatto morire fin dal grembo materno" Chi altro se non Dio avrebbe potuto farlo morire nel grembo di sua madre? Chi ha davvero il potere di causare la morte? Capite qui, beneamati, che la sofferenza è stata atroce, questo per la sola volontà di Dio. E durante questo periodo, gli agenti di satana dicevano a chiunque volesse ascoltarli, che Dio aveva abbandonato Geremia, e che erano loro, i falsi profeti, che erano diventati i nuovi servi di Dio. È lo stesso linguaggio che gli agenti dell'inferno usano ora nei nostri confronti.

 

8.2.4- Il caso di Giobbe

 

Giobbe 1:1-20 "C'era nel paese di Uz un uomo chiamato Giobbe. Quest'uomo era integro e retto, temeva DIO e fuggiva il male. 2Gli erano nati sette figli e tre figlie. 3Inoltre possedeva settemila pecore, tremila cammelli, cinquecento paia di buoi, cinquecento asine e un grandissimo numero di servi. Cosí quest'uomo era il piú grande di tutti gli Orientali. ... 13Cosí un giorno avvenne che mentre i suoi figli e le sue figlie mangiavano e bevevano vino in casa del loro fratello maggiore, giunse da Giobbe un messaggero a dirgli: 14"I buoi stavano arando e le asine pascolavano nelle vicinanze, 15quando i Sabei sono piombati loro addosso, e li hanno portati via e hanno passato a fil di spada i servi. Io solo sono scampato per venire a dirtelo"

 

16Egli stava ancora parlando, quando giunse un altro e disse: "Il fuoco di DIO è caduto dal cielo, ha investito pecore e servi e li ha divorati. Io solo sono scampato per venire a dirtelo". 17Egli stava ancora parlando, quando giunse un altro e disse: "I Caldei hanno formato tre bande, si sono gettati sui cammelli e li hanno portati via, e hanno passato a fil di spada i servi. Io solo sono scampato per venire a dirtelo". 18Egli stava ancora parlando, quando giunse un altro e disse: "I tuoi figli e le tue figlie stavano mangiando e bevendo vino in casa del loro fratello maggiore. 19quand'ecco un vento impetuoso, venuto dal deserto, ha investito i quattro angoli della casa che è caduta sui giovani, ed essi sono morti. Io solo sono scampato per venire a dirtelo". 20Allora Giobbe si alzò, si stracciò il suo mantello e si rase il capo; poi cadde a terra e adorò ..."

 

Giobbe 2:7-13 "7... e colpí Giobbe di un'ulcera maligna dalla pianta dei piedi alla sommità del capo. 8Giobbe prese un coccio per grattarsi e stava seduto in mezzo alla cenere. 9Allora sua moglie gli disse: "Rimani ancora fermo nella tua integrità? Maledici DIO e muori!". 10Ma egli disse a lei: "Tu parli come parlerebbe una donna insensata. Se da DIO accettiamo il bene, perché non dovremmo accettare anche il male?". In tutto questo Giobbe non peccò con le sue labbra. 11Quando tre amici di Giobbe vennero a sapere di tutte queste sciagure che si erano abbattute su di lui, vennero ciascuno dal suo paese, Elifaz di Teman, Bildad di Shuah e Tsofar di Naamath; essi infatti si erano messi d'accordo per venire a fargli le condoglianze e a consolarlo. 12Alzarono gli occhi da lontano ma non lo poterono riconoscere; allora si misero a piangere a gran voce, e ognuno si stracciò le vesti e si cosparse il capo di polvere gettandola verso il cielo. 13Poi si sedettero accanto a lui per sette giorni e sette notti, e nessuno gli rivolse una sola parola, perché vedevano che il suo dolore era molto grande".

 

Giobbe 3:1-12 "Allora Giobbe aprí la bocca e maledisse il giorno della sua nascita. 2Cosí Giobbe prese la parola e disse: 3«Perisca il giorno in cui nacqui e la notte che disse: E' stato concepito un maschio!". 4Quel giorno sia tenebre, non se ne curi Dio dall'alto, né splenda su di esso la luce! 5Se lo riprendano le tenebre e l'ombra di morte, si posi su di esso una nube, la tempesta del giorno lo spaventi! 6Quella notte se la prenda l'oscurità non sia inclusa nei giorni dell'anno, non entri nel conto dei mesi! 7Sí, quella notte sia notte sterile, non penetri in essa alcun grido di gioia. 8La maledicano quelli che maledicono il giorno, quelli esperti nell'evocare Leviathan. 9Si oscurino le stelle del suo crepuscolo, aspetti la luce, ma non ne abbia alcuna e non veda lo spuntar del giorno 10perché non chiuse la porta del grembo di mia madre e non celò il dolore ai miei occhi. 11Perché non sono morto nel grembo di mia madre? Perché non spirai appena uscito dal suo ventre? 12Perché mai mi hanno accolto le ginocchia, e le mammelle per poppare?".

 

Giobbe aveva sofferto così tanto che gli agenti di satana che erano gelosi di lui se ne gloriavano, e dicevano che Dio lo aveva rigettato. Anche sua moglie, vedendo l'orrore che gli era capitato, credeva che Dio, che lei credeva vero, fosse diventato falso, e suggerì a Giobbe di maledire Dio e di morire. Gli amici di Giobbe, che temevano Dio, credevano invece che Giobbe avesse fatto qualcosa di sbagliato agli occhi di Dio. Nessuno potrebbe immaginare che Dio, il vero Dio, il Dio onnipotente, il Dio dell'amore e della compassione, possa trattare uno dei Suoi veri Servi in questo modo senza motivo.

 

Questo esempio ci aiuta a capire che Dio, per ragioni che nessuno può spiegare, spesso sottopone i Suoi veri figli a torture eccessive per mano di satana e dei suoi agenti. Questo tipo di tortura è spesso tale che se il figlio di Dio non è abbastanza fermo, dubiterà persino della sua natura spirituale, e mi chiederà: "Per favore, apostolo, dimmi; sono un demone?" Era forse Giobbe un demone per aver subito tutte queste torture per mano di satana con il permesso di Dio? È stato abbandonato da Dio? È stato rifiutato da Dio?

 

Giobbe, in preda alla frustrazione, si ritrovò a maledire il giorno in cui era nato. Malediceva il giorno della sua nascita dimenticando che Dio, che è l'autore di quel giorno di nascita, è il vero responsabile delle torture che stava subendo. Il pover'uomo si è trovato a maledire indirettamente Dio attraverso il suo giorno di nascita, senza rendersene conto. Perché chi è l'autore del nostro giorno di nascita, se non Dio? E tutti sanno che il giorno stesso non ha fatto nulla. Il giorno non è responsabile di nulla. Quando Giobbe disse: "Perché non sono morto nel grembo di mia madre? Perché non spirai appena uscito dal suo ventre?", chi altro se non Dio poteva farlo morire nel ventre di sua madre? Chi ha davvero il potere di causare la morte? Capite qui, beneamati, che la sofferenza era al suo apice, questo per la sola volontà di Dio. E durante questo periodo, gli agenti di satana dissero a chiunque volesse ascoltarli, che Dio aveva abbandonato Giobbe, e che Giobbe non era più un servo di Dio.

 

Fate dunque attenzione, beneamati, nei vostri momenti di estrema sofferenza, a non maledire i giorni, perché è Dio che ha creato tutti questi giorni. E in realtà, nessun giorno ha mai fatto qualcosa per meritare di essere maledetto. I giorni stessi non hanno potere. Quando Dio sceglie di metterci alla prova, Lui rimane l'unico responsabile, e maledire giorni o persone innocenti è maledire Dio. Se Dio usa satana stesso o i suoi agenti per metterci alla prova, solo Lui è responsabile. È per questo che nelle nostre prove dobbiamo dire grazie a Dio, perché nessun agente di satana può essere più forte di Dio per raggiungerci senza il permesso di Dio. Nessuna disgrazia ci raggiunge senza il permesso del Signore. "37Chi mai dice qualcosa che poi si avvera, se il Signore non la comandato? 38Il male e il bene non procedono forse dalla bocca dell'Altissimo?" Lamentazioni 3:37-38.

 

Allora, veri Bambini di Dio, semi di Dio, le sofferenze estreme alle quali siete talvolta esposti, non devono più farvi sprofondare nel dubbio sulla vostra vera natura spirituale, o addirittura farvi credere che Dio vi ha abbandonato, e che vi ha addirittura respinto. No! I casi di questi pochi Servi di Dio di cui abbiamo appena letto, ci mostrano che Dio spesso sceglie, per ragioni che non possiamo capire o spiegare, di lasciare che satana e i suoi agenti giochino a fare Dio sui Bambini di Dio, e di abusare dei Bambini di Dio sottoponendoli a un grado di tortura che farebbe chiedere a qualsiasi persona normale se Dio è veramente Dio. Dio è veramente Dio, beneamati, ma la sua logica è insondabile, i suoi metodi incomprensibili per noi.

 

Se dunque appartenete al Signore Gesù Cristo, se siete un seme di Dio, e fate lo sforzo di camminare secondo Dio in Gesù Cristo, non preoccupatevi quando Dio lascia che le prove vengano su di voi. Lui ha il controllo. E quando siete preziosi agli occhi di Dio, quelle prove possono essere al di là della comprensione umana. Ma in tutto questo, Dio è ancora Dio. Quindi state calmi, state tranquilli, fatevi forza! L'ora della nostra liberazione è vicina.

 

Desidero qui avvertire gli agenti di satana e altri seduttori: questo messaggio di incoraggiamento e di rassicurazione che ho appena rivolto, è destinato ai veri figli di Dio che temono Dio. Quindi non osate consolarvi con il mio incoraggiamento quando Dio vi colpirà a causa della vostra stregoneria e della vostra ribellione alla sua parola. Quindi, prima di attribuire qualsiasi sofferenza che sopportate a una prova che vi viene da Dio, siate sicuri che siete di Dio e che temete Dio. Prima di dire che Dio vi sta mettendo alla prova come ha messo alla prova Giobbe, assicuratevi di essere agli occhi di Dio quello che Giobbe era agli occhi di Dio.

 

8.3- Conclusione

 

Questi elementi di discernimento che ho appena dato in questo insegnamento, riguardano solo coloro che hanno già dato la loro vita a Gesù Cristo. Se dite di essere già cristiani nati di nuovo, battezzati in acqua e forse anche nello Spirito Santo, e se oltre ai frutti già menzionati in tutto l'insegnamento sul Discernimento, portate questi altri frutti che ho appena menzionato, è che la risposta alla vostra domanda è SI. Voi non siete di Dio.

 

Se siete ancora pagani, cioè se non avete ancora accettato Gesù Cristo come Signore e Salvatore, questi elementi di discernimento che ho appena dato non vi riguardano. Anche se portate questi frutti, non potete concludere rapidamente che siete un demone. Questi frutti che portate possono venire dai demoni che abitano in voi. Quando siete posseduti, i frutti che portate non sono molto diversi da quelli che portano i demoni.

 

Infine, ricordatevi, cari fratelli, che il Discernimento come l'ho insegnato deve essere applicato solo alle persone religiose, cioè a tutti coloro che hanno già sentito il Vangelo di Gesù Cristo, e che sanno già chi è veramente Gesù Cristo. I veri pagani, cioè i pagani veramente ignoranti, quelle persone che non sanno nulla delle cose di Dio e che non hanno alcuna conoscenza del Vangelo, non possono essere giudicati facilmente da questo discernimento. È difficile applicare il discernimento a queste persone. Queste persone sono ancora generalmente molto possedute, e le loro azioni e persino i loro pensieri sono spesso guidati dai demoni che li possiedono. Poiché il discernimento come spiegato in questo insegnamento non può permettervi di determinare la natura spirituale dei pagani, è principalmente per rivelazione che potete sapere se non sono da Dio.

 

"Affinché distruggiamo le argomentazioni ed ogni altezza che si eleva contro la conoscenza di Dio e rendiamo sottomesso ogni pensiero all'ubbidienza di Cristo". 2Corinzi 10:5.

 

9- CONCLUSIONE

 

"99Ho maggior intendimento di tutti i miei maestri, perché i tuoi comandamenti sono la mia meditazione. 100Ho maggior intelligenza dei vecchi, perché osservo i tuoi comandamenti". Salmo 119:99-100.

 

9.1- Possono i demoni essere liberati?

 

In Giovanni 6:70 leggiamo: "Gesú rispose loro: Non ho io scelto voi dodici? Eppure uno di voi è un diavolo." Sappiamo tutti con quale potenza di liberazione il Signore Gesù ha compiuto il Suo ministero sulla terra. Tutti quelli che sono venuti da Lui con possessi demoniaci sono stati liberati. La domanda che possiamo chiederci è quello di sapere perché Gesù non ha liberato Giuda Iscariota. La risposta è semplice: Giuda Iscariota era un demone e non un demoniaco.

 

È importante a questo livello di stabilire la differenza tra un demone e un demoniaco. Un demoniaco è una persona posseduta dai demoni. Una tale persona può essere liberata. Mentre un demone è un seme di satana come l’abbiamo studiato. Non si può trasformare un seme di satana in seme di Dio. Questo è il motivo per cui Gesù non ha trasformato Giuda Iscariota in seme di Dio liberandolo. Quindi non si può liberare un demone.

 

Eppure migliaia di uomini di Dio passano il loro tempo a fare ciò che chiamano oggi liberazione, tentando da accecamento di liberare i demoni. Quanto questi poveri pastori soffrono al punto di traspirare. Alcuni gridano fino a perdere la loro voce poiché hanno imparato loro che è urlando che il demone esce. Altri fanno delle liberazioni in molte fasi. Fanno la prima fase, prendono un tempo di riposo, continuano un altro giorno con un’altra fase e così via. Fa pena! La mancanza di discernimento è più di una malattia.

 

9.2- conseguenza sull'Evangelizzazione

 

L'ignoranza ci fa perdere tempo, la mancanza del discernimento ci fa soffrire per nulla. Quando capiamo bene quest’insegnamento sul discernimento, concepiamo più facilmente il senso delle istruzioni che il Signore ci ha lasciato rispetto all'Evangelizzazione:

 

Matteo 10:5-6 "5... Non andate tra i gentili e non entrate in alcuna città dei Samaritani, 6ma andate piuttosto alle pecore perdute della casa d'Israele." Ciò che Gesù chiama samaritani o pagani qui, non ha nulla a che fare con noi. Il Signore ci aveva già nel Suo piano di salvezza. Ci parla qui invece di quelli che, anche se si predicava loro il Vangelo, non servirebbe da niente.

 

Matteo 10:14 "E se qualcuno non vi riceve e non ascolta le vostre parole, uscendo da quella casa o da quella città, scuotete la polvere dai vostri piedi."

 

Matteo 15:24 "Ma egli, rispondendo, disse: Io non sono stato mandato che alle pecore perdute della casa d'Israele."

 

Marco 6:11 "Se poi alcuni non vi ricevono e non vi ascoltano, andando via di là, scuotete la polvere dai vostri piedi in testimonianza contro di loro."

 

Luca 9:5 "Se poi alcuni non vi ricevono, uscendo da quella città, scuotete anche la polvere dai vostri piedi, in testimonianza contro di loro."

 

Trovate molti cristiani oggi, anche dei pastori, che trascorrono degli anni ad evangelizzare le stesse persone. Altri lasciano nelle chiese per anni delle persone che si ostinano e che rifiutano il battesimo in acqua dicendo che vogliono essere pazienti con loro. Vi diranno che a volte "dio" ha bisogno di molti anni per toccare il cuore di alcune persone. Capite bene che parlano del loro dio e non del nostro Dio. Il nostro Dio dice: "26Ma voi non credete, perché non siete delle mie pecore, come vi ho detto. 27Le mie pecore ascoltano la mia voce, io le conosco ed esse mi seguono. Giovanni 10:26-27.

 

A chi nella Bibbia Gesù ha trascorso degli anni a predicare il Vangelo aspettando che crede? A quale persona i discepoli hanno trascorso degli anni a predicare il Vangelo aspettando che crede? Quelli che sono il seme di Dio non richiedono degli anni per riconoscere la voce del loro Pastore. Hanno solo bisogno di udire questa voce. Avete visto Gesù una sola volta preoccuparsi perché qualcuno ha ascoltato la Verità e si è arrabbiato? Leggete i Vangeli. Avete visto Gesù una sola volta cambiare sia il Suo messaggio o il Suo tono per fare piacere alla gente che lo ascoltava o semplicemente per metterla un pò a proprio agio? L’avete visto lasciarsi prendere dal panico quando la gente era infelice di sentire la Verità? Poiché leggiamo tutti la Bibbia, ditemi. Vi invito a meditare con me i passaggi seguenti:

 

9.2.1- Matteo 15:1-14

 

"1Allora gli scribi, e i farisei, di Gerusalemme vennero da Gesú e gli dissero: 2«Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli anziani? Poiché non si lavano le mani prima di mangiare». 3Ma egli rispose e disse loro: «E voi, perché trasgredite il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione? 4Dio infatti ha comandato cosí: "Onora il padre e la madre" e ancora: "Chi maledice padre o madre sia punito con la morte". 5Voi invece dite: "Chiunque dice al padre o alla madre: Tutto ciò con cui potrei sostenerti è stato offerto a Dio", 6egli non è piú obbligato a onorare suo padre e sua madre. Cosí facendo, voi avete annullato il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione. "7Ipocriti, ben profetizzò di voi Isaia quando disse: 8Questo popolo si accosta a me con la bocca e mi onora con le labbra; ma il loro cuore è lontano da me. 9E invano mi rendono un culto, insegnando dottrine che sono comandamenti di uomini. 10Poi, chiamata a sé la folla, disse loro: 11Ascoltate e intendete: Non ciò che entra nella bocca contamina l'uomo, ma è quel che esce dalla bocca che contamina l'uomo. 12Allora i suoi discepoli, accostatisi, gli dissero: «Sai tu che a sentire queste parole i farisei si sono scandalizzati?». 13Ma egli, rispondendo, disse: «Ogni pianta che il Padre mio celeste non ha piantata sarà sradicata. 14Lasciateli, sono ciechi guide di ciechi; e se un cieco guida un altro cieco, ambedue cadranno nella fossa»."

 

9.2.2- Matteo 23:13-35

 

"13Ma guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; poiché né entrate voi né lasciate entrare coloro che stanno per entrarvi. 14Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché divorate le case delle vedove e per pretesto fate lunghe preghiere; per questo subirete una condanna piú severa. 15Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché scorrete il mare e la terra, per fare un proselito e, quando lo è diventato, ne fate un figlio della Geenna il doppio di voi. 16Guai a voi, guide cieche, che dite: "se uno ha giurato per il tempio, non è nulla; ma se ha giurato per l'oro del tempio è obbligato.

 

 

17Stolti e ciechi! Perché, cosa è piú grande, l'oro o il tempio che santifica l'oro? 18E se uno ha giurato per l'altare, non è nulla; ma se ha giurato per l'offerta che vi è sopra è obbligato". 19Stolti e ciechi! Poiché, cosa è piú grande, l'offerta o l'altare che santifica l'offerta? 20Chi dunque giura per l'altare, giura per esso e per quanto vi è sopra. 21Chi giura per il tempio, giura per esso e per colui che l'abita. 22E chi giura per il cielo, giura per il trono di Dio e per colui che vi è assiso. 23Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché calcolate la decima della menta dell'aneto e del comino, e trascurate le cose piú importanti della legge: il giudizio, la misericordia e la fede, queste cose bisogna praticare senza trascurare le altre. 24Guide cieche, che colate il moscerino e inghiottite il cammello.

 

25Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché pulite l'esterno della coppa e del piatto, mentre l'interno è pieno di rapina e d'intemperanza. 26Fariseo cieco! Pulisci prima l'interno della coppa e del piatto, affinché anche l'esterno sia pulito. 27Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché rassomigliate a sepolcri imbiancati, i quali di fuori appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putredine. 28Cosí anche voi di fuori apparite giusti davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d'ipocrisia e d'iniquità. 29Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché edificate i sepolcri dei profeti e ornate i monumenti dei giusti 30e dite: "se noi fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non ci saremmo associati a loro nell'uccisione dei profeti. 31Cosí dicendo, voi testimoniate contro voi stessi, che siete figli di coloro che uccisero i profeti. 32Voi superate la misura dei vostri padri!

 

33Serpenti, razza di vipere! Come sfuggirete al giudizio della Geenna? 34Perciò, ecco io vi mando dei profeti, dei savi e degli scribi; di loro ne ucciderete e crocifiggerete alcuni, altri ne flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città, 35affinché ricada su di voi tutto il sangue giusto sparso sulla terra, dal sangue del giusto Abele, fino al sangue di Zaccaria, figlio di Barachia che uccideste fra il tempio e l'altare."

 

9.2.3- Marco 10:17-23

 

"17Ora, mentre stava per mettersi in viaggio, un tale gli corse incontro; e inginocchiatosi davanti a lui, gli chiese: "Maestro buono, cosa devo fare per ereditare la vita eterna?". 18E Gesú gli disse: "Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, tranne uno solo, cioè Dio. 19Tu conosci i comandamenti: "Non commettere adulterio. Non uccidere. Non rubare. Non dire falsa testimonianza. Non frodare. Onora tuo padre e tua madre"". 20Ed egli, rispondendo, gli disse: "Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia fanciullezza". 21Allora Gesú, fissandolo nel volto, l'amò e gli disse: «Una cosa ti manca; vai e vendi tutto cio che hai, dai il denaro ai poveri, ed avrai un tesoro nel cielo. Poi vieni e seguimi". 22Ma egli, rattristatosi per quella parola, se ne andò dolente, perché aveva molti beni. 23Allora Gesú, volgendo lo sguardo attorno, disse ai suoi discepoli: "Quanto difficilmente coloro che hanno delle ricchezze entreranno nel regno di Dio!"."

 

9.2.4- Giovanni 6:23-26

 

"23Or altre barche erano venute da Tiberiade, vicino al luogo dove avevano mangiato il pane dopo che il Signore aveva reso grazie. 24La folla, come vide che Gesú non era piú là e neppure i suoi discepoli, salí anch'essa su quelle barche e venne a Capernaum, alla ricerca di Gesú. 25Avendolo trovato di là dal mare, gli dissero: «Maestro, quando sei venuto qui?». Gesú rispose loro e disse: 26«In verità, in verità vi dico che voi mi cercate non perché avete visto segni, ma perché avete mangiato dei pani e siete stati saziati."

 

9.2.5- Giovanni 8:30-32, 37-47

 

"30Mentre egli diceva queste cose, molti credettero in lui. 31Gesú disse allora ai Giudei che avevano creduto in lui: “Se dimorate nella mia parola, siete veramente miei discepoli; 32conoscerete la verità e la verità vi farà liberi”... 37Io so che siete progenie di Abrahamo, ma cercate di uccidermi, perché la mia parola non trova posto in voi...

 

44Voi siete dal diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro; ... A me invece, perché vi dico la verità, voi non credete. 46Chi di voi mi convince di peccato? Se dico la verità, perché non mi credete? 47Chi è da Dio, ascolta le parole di Dio; perciò voi non le ascoltate, perché non siete da Dio."

 

Come l’avete constatato leggendo i passaggi qui sopra, il Signore, quando predicava il Vangelo, non supplicava la gente affinché creda. Non era sorpreso di vedere molte persone rifiutare il Suo Vangelo e non si preoccupava di vedere la gente andarsene mormorando. Sapeva che tutti quelli che erano da Suo padre non potevano rifiutare il Suo Vangelo. Sapeva anche che quelli che non erano da Suo padre, non potevano mai apprezzare le parole di Suo Padre. Quindi l'Evangelizzazione era facile per Lui. Non soffriva inutilmente perché aveva il discernimento.

 

Non dimenticate che il Vangelo è un tesoro, è infatto il più grande tesoro che l'uomo può avere su questa terra. Quando predicate il Vangelo, quindi, non dovete dare l'impressione alla gente che evangelizzate che credono per voi. Non date loro l'impressione che credono per rendervi un qualsiasi servizio. Ognuno crede per la propria salvezza. Nessuno crede per l’altro. Quelli che vogliono la salvezza devono credere e quelli che vogliono l’inferno hanno la libertà di scelta. Quindì non dovete far credere alla gente che impone loro il Vangelo. Predicate semplicemente con l’obiettivo di dare la possibilità a quelli che vogliono pentirsi di farlo per sfuggire al fuoco eterno.

 

Trattenete anche che nessuno è obbligato a credere e ognuno è libero di fare della sua vita ciò che vuole. La finalità è l'eternità. Ognuno si assumerà la sua scelta nei prossimi giorni. E il Signore che ci ha creato, sa che i Suoi veri figli riconosceranno la Sua voce quando si predicheranno loro il Suo Vangelo. Quindi evitate di imporre il Vangelo a quelli che non lo vogliono e non vi seducete più predicando il Vangelo alle stesse persone per molti anni credendo che ci vogliono molti anni per convertire un uomo. Il Vangelo di Gesù Cristo è per quelli che sono il seme di Gesù Cristo e l’accettano senza difficoltà.

 

Ho seguito un giorno un pastore rendere una testimonianza abominevole dicendo che aveva predicato il Vangelo ad una donna che non ha voluto credere. Poi la donna è venuta nella chiesa, le si ha predicato tutto e ha sempre rifiutato di credere. Hanno lasciato questa donna nella chiesa e l’hanno incoraggiata ogni giorno. Ha passato sei anni nella chiesa e finalmente dopo sei anni ha creduto. E questo pastore cieco rendeva questa testimonianza per glorificarsi che stava facendo un ottimo lavoro come pastore.

 

Ecco la vera seduzione. Cari fratelli, vi mette in guardia contro questo tipo di testimonianze sataniche. È la pura seduzione. È con questo tipo di seduzione che questi pastori di satana spingono i bambini di Dio a credere alle sciocchezze. Quando insegni loro ciò che è scritto, ti dicono che tale pastore o che tale “uomo di dio” aveva reso una testimonianza un giorno che ... Per loro, le testimonianze prevalgono sulla la parola di Dio. Vorrei concludere ancora con questo meraviglioso passaggio di 2 Giovanni 8-11: "8Fate attenzione a non perdere il frutto delle cose compiute, ma fate in modo di riceverne una piena ricompensa. 9Chi va oltre e non dimora nella dottrina di Cristo, non ha Dio; chi dimora nella dottrina di Cristo, ha il Padre e il Figlio. 10Se qualcuno viene a voi e non reca questa dottrina, non ricevetelo in casa e non salutatelo, 11perché chi lo saluta partecipa alle sue opere malvagie."

 

9.3- Parola della fine

 

Il momento è finalmente arrivato cari fratelli dove "vedrete nuovamente la differenza che c'è fra il giusto e l'empio, fra colui che serve Dio e colui che non lo serve". Malachia 3:18

 

La tromba essendo sul punto di suonare, il Signore sta purificando la Sua Sposa e preparandola per il grande giorno, per questo giorno glorioso. Tutti quelli che sono il seme di Dio stanno risvegliandosi, stanno preparandosi per l'incontro con il loro Signore. Quindi tutti stanno fuggendo la seduzione che si pratica e si vive ogni giorno nelle assemblee e chiese apostate, nelle chiese fondate sulla cupidigia e sulla falsa dottrina.

 

Non siate sorpresi se, mentre vi svegliate, mentre vi rivoltate contro l'abominio che si pratica in pieno giorno nei gruppi detti cristiani, gli altri intorno a voi sono piuttosto a proprio agio in queste strutture sataniche e combattono attivamente la Verità.

 

Questo non dovrebbe sorprendervi perché il Signore cel’ha detto. Sono dei lavoratori dell’iniquità, sono i figli della perdizione, sono i malvagi. Hanno tutti l'intelligenza oscurata (Isaia 6:9-10), e nessuno di loro può capire il segnale di Dio come il Signore celo rivela in Daniele 12:9-10. "9Egli rispose: Va Daniele, perché queste parole sono nascoste e sigillate fino al tempo della fine. 10Molti saranno purificati, imbiancati e affinati; ma gli empi agiranno empiamente e nessuno degli empi capirà, ma capiranno i savi."

 

Molti fratelli mi hanno rimproverato dicendo che avrei dovuto iniziare con questo insegnamento. E so che molti tra di voi mi chiederanno perché è solo adesso che vi do questi insegnamenti.

 

Cari fratelli, come l’ho menzionato all'inizio di questo insegnamento, la lotta non è stata facile. Quando si comincia un lavoro come questo, che denuncia le opere del diavolo sotto tutti gli aspetti, satana non lascia la presa. Questo è il motivo per cui dovete pregare molto per noi. Voi, veri figli di Dio, se volete vedere il lavoro di Dio andare avanti, dovete continuamente pregare e digiunare per i pochi uomini di Dio che vogliono ancora servire Dio senza compromissione e che espongono la loro vita impegnandosi sulla via della Verità. "Noi non falsifichiamo infatti la parola di Dio come molti altri, ma parliamo in sincerità come da parte di Dio davanti a Dio in Cristo." 2Corinzi 2:17.

 

Satana e i suoi agenti si sono accaniti contro di me affinché questo lavoro non sia mai fatto, affinché questo insegnamento non vi sia mai disponibile. Ma se loro, nel loro orgoglio, possono dichiararsi forti di fronte a noi, noi, nella nostra umiltà, possiamo dichiararli deboli di fronte al nostro Maestro Gesù Cristo. Non è scritto che "colui che è in noi è piú grande di colui che è nel mondo?" 1Giovanni 4:4

 

Cari fratelli, per concludere quest’insegnamento, benedico ancora il Signore Gesù Cristo per la sua grande fedeltà. È con grande fiducia che posso dire come il nostro fratello Giobbe: Ma io so che il mio Redentore, vive e che alla fine si leverà sulla terra. Giobbe 19:25

 

Cantate con noi questo bellissimo inno. Potete trovare la melodia su www.mcreveil.org.

 

Inno della sana dottrina

 

Dammi la sana dottrina,

Dammi la sana dottrina,

Dammi la sana dottrina,

È buono, è buono per me.

 

1. Il vangelo della prosperità,

L'evangelismo dei falsi miracoli,

L'evangelismo delle false guarigioni,

No, non lo voglio.

 

2. Il vangelo vuota della pancia,

Il vangelo dei racconti e delle favole,

Il vangelo di vani chiacchieroni,

No, non lo voglio.

 

3. Il vangelo ecumenico,

Il vangelo di compromesso,

Il vangelo di decime e offerte

È il vangelo della morte.

 

4. Il Vangelo di Giovanni Battista,

Il Vangelo del Signore Gesù,

Il Vangelo di Simon Pietro,

Questo è il mio Vangelo.

 

5. Troppo pochi sono disposti ad ascoltarlo,

Troppo pochi sono pronti ad accettarLo,

Molti non possono sopportarlo,

Il Vangelo autentico.

 

6. Nessuno dei malvagi starà in piedi

Davanti al Vangelo di Cristo,

Ma il giusto si rallegrerà

Quando viene proclamato.

 

7. Il vero Vangelo che libera,

Il vero Vangelo che consegna,

Il Vangelo di Paolo e Sila

È buono, è buono per me.

 

8. Il Vangelo non falsificato,

Il Vangelo pulito e semplice,

Il Vangelo dei primissimi fratelli,

È buono, è buono per me.

 

9. Il Vangelo puro e non diluito,

La dottrina di Gesù Cristo,

La verità che rende liberi,

È buono, è buono per me.

 

10. Il Vangelo della rinuncia,

Il Vangelo della contentezza,

E disinteresse,

Questo è il mio Vangelo.

 

11. Il Vangelo del discernimento,

La verità che divide,

La sana dottrina di Cristo,

Questo è il mio Vangelo.

 

12. Grazie Signore per la Tua grazia,

Grazie per la rivelazione,

Grazie per il discernimento,

Gloria a Te, o Signore!

 

La grazia sia con tutti quelli che amano il Signor nostro Gesú Cristo con sincerità.

 

Invito

 

Cari fratelli e sorelle,

 

Se siete fuggiti dalle false chiese e volete sapere cosa dovete fare, ecco le due soluzioni che vi vengono offerte:

 

1- Guardate se intorno a voi ci sono altri figli di Dio che temono Dio e desiderano vivere secondo la Santa Dottrina. Se ne trovate, sentitevi liberi di unirvi a loro.

 

2- Se non ne trovate e desiderate unirvi a noi, le nostre porte vi sono aperte. L'unica cosa che vi chiederemo di fare è di leggere prima tutti gli Insegnamenti che il Signore ci ha dato, e che si possono trovare sul nostro sito www.mcreveil.org, per rassicurarvi che sono conformi alla Bibbia. Se li trovate in modo conforme alla Bibbia e siete disposti a sottomettervi a Gesù Cristo e a vivere secondo le esigenze della Sua parola, vi accoglieremo con gioia.

 

La grazia del Signore Gesú Cristo sia con voi!

 

Fonte & Contatto:

Sito web: https://www.mcreveil.org
E-mail: mail@mcreveil.org

Cliccate qui per scaricare questo libro in PDF